Aerei – Emergenze a bordo

aerei_emergenze_a_bordo

Ogni aereo commerciale o militare in volo definisce, su indicazione del controllo del traffico aereo, un numero di 4 cifre chiamato “codice transponder” (o “transponder code”) che serve ad associare quel velivolo alla sua traccia radar.
Questo codice è chiamato “squawk code” e qui sono disponibili i diversi significati.

Ci sono dei codici della serie 7xxx che vengono impostati dal pilota in particolari condizioni.

SQUAWK 7500
Atti illegali a bordo come dirottamento aereo, bomba a bordo. La parola italiana “dirottamento” può fare riferimento a due termini inglesi “diversion” e “hijacking”. Nel primo caso si tratta di modificare la rotta dell’aereo (ad esempio per evitare un problema meteo), il secondo è una azione violenta. Il codice 7500 è riferito solo al secondo caso.

SQUAWK 7600
Avaria radio, l’aereo non riesce a comunicare (parzialmente o totalmente). Talvolta su 7600 qualcuno segnala “perdita di contatto radio” ma questo ha un’eccezione comune negativa, confondendosi con una presunta perdita di ogni tipo di contatto con il velivolo stesso. Questi problemi sono di norma limitati nel tempo.

SQUAWK 7700
Emergenza generica a bordo. È il caso più frequente e può trattarsi di problema tecnico, emergenza sanitaria a bordo, mancanza di carburante, ecc. Statisticamente, nella maggior parte dei casi, si tratta di malesseri di passeggeri che costringono l’aereo ad atterrare nell’aeroporto idoneo più vicino.

Codici IATA e ICAO

Per identificare in maniera (quasi) univoca gli aeroporti si utilizzano due codici chiamati IATA e ICAO. L’elenco dei codici IATA è disponibile a questo link.
Ad esempio l’aeroporto di Roma-Fiumicino ha IATA=FCO e ICAO=LIRF
Emergenza24 utilizza di norma il codice IATA.

Il formato di Emergenza24 per le emergenze aeree

Emergenza24 segue con attenzione questo tipo di allerta in quanto aiuta chi attende i passeggeri all’aeroporto ad avere contezza di dove si trova l’aereo e capire quali ritardi, o modifiche di destinazione può avere.

La conoscenza dei meccanismi di emergenza, in particolare del 7700, aiuta inoltre ad evitare fantasiose ipotesi che spesso circolano in rete

Per comunicare un’emergenza in corso, Emergenza24 utilizza il seguente protocollo:

[gg.mm-oo.mm] EMERGENZA [codice di squawk] per #aereo [#modello] [#compagnia] [#volo] da [#origine] [#IATA] a [destinazione] [#IATA]

Di norma viene seguito l’aeromobile, con successivi UPDATE, fino alla conclusione del volo con indicazione dell’ora e aeroporto di atterraggio.

Radar on line

Sono disponibili alcuni servizi privati che, attraverso una rete di amatori, gestisce le informazioni sui voli permettendo di vederne la traiettoria, la quota, velocità, ecc. Sono utili per conoscere in anticipo alcuni ritardi sugli arrivi.
Questi servizi non coprono tutta la superficie terrestre e talvolta sono in grado di documentare un volo solo sopra ad una cerca quota. questo significa che talvolta gli aerei scompaiano.

I principali servizi sono

 

Ultimi tweet di Emergenza24 e 7700