Bufale sui terremoti

I terremoti portano disgrazie e dolore ma ci sono delle persone che ugualmente si divertono o semplicemente non hanno gli strumenti culturali e le minime conoscenze scientifiche e inventano, replicano, diffondo, riverberano bufale, falsità o complottismi vari. Vale la pena leggere questo documento che spiega bene le dinamiche di diffusione delle teorie dei complotti che, è ormai noto, possono essere delle vere e proprie patologie (leggere) come la schizofrenia, le allucinazioni e i deliri. Non potevano mancare tra gli allarmisti e complottisti anche alcuni politici non proprio avveduti.
Alcuni post aiutano a districarsi su questa materia. E’ il caso di Guida alle bufale sui terremoti.
Nemmeno recenti sentenze sono al riparo da madornali abbagli. Si legga in tal senso questo documento.
Vale assolutamente la pena leggere questa voce che riassume molto bene la tematica e i rischi della duffusione di false notizie.

I terremoti si possono prevedere

  • FALSO, non si possono prevedere. Questo post di Scientificast, il primo podcast scientifico in Italia, lo spiega bene e con un linguaggio semplice ed efficace riportando anche moltissimi link alle fonti. Consiglio di leggere anche questo post.

I terremoti si possono STATISTICAMENTE prevedere

  • FALSO, non si possono prevedere. E’ bene ascoltare questa intervista al Prof. Giuliano Panza Docente di Sismologia dell’Università di Trieste i cui risultati delle ricerche erano stati manipolate da alcuni giornali affermando l’esatto contrario. A questo il Prof. Panza risponde: “I terremoti non possono essere previsti con grande precisione. La riduzione dell’incertezza spazio-temporale può essere conseguita combinando i metodi più avanzati di modellista geofisica con i rilievi geologici. Le predizioni a breve termine possono apparire, a prima vista, le più utili, tuttavia, per potere essere utilizzate nella attuazione delle azioni di prevenzione, le previsioni devono essere fornite con una precisione tanto alta da potersi considerare probabilmente non raggiungibile. Attualmente la previsione dei terremoti è possibile con incertezze di varie centinaia di chilometri nello spazio e di alcuni anni nel tempo, previsioni evidentemente non sufficienti per un allarme rosso, ma sufficienti per predisporre azioni che possono ridurre i rischi.

I terremoti si possono prevedere dal RADON

  • FALSO, nessuna relazione. L’emissione di RADON, secondo alcuni, anticiperebbe di alcune ore un terremoto. Oltre alla mancanza di qualsiasi base scientifica una approfondita recente ricercaObservations and box model analysis of radon-222 in the atmospheric surface layer at L’Aquila, Italy: March 2009 case study” ha dimostrato l’assoluta mancanza di correlazione tra i due fenomeni. Qui un riassunto in italiano.

I terremoti sono causati da esperimenti nucleari

  • FALSO, nessuna relazione. Anche in questo caso diversi articoli filo-complottisti pubblicano dati che cercano di mettere in correlazione con il sisma (es. 01, 02). Meglio leggere questo post di  Massimo Della Schiava, Geologo.

I terremoti sono causati da estrazione di gas, petrolio o acqua

  • FALSO. Ci sono pochi casi e molto ben documentati e definiti. Una generalizzazione è a dir poco assurda. La relazione tra fracking e terremoti la trovate qui. Uno studio sul terremoto di Lorca (Spagna) ha rilevato possibili correlazioni tra estrazioni da falda per oltre 50 anni e attività sismica a bassissima profondità.
    Consigliamo di leggere con attenzione anche il post di Aldo Piombino sui casi di sismicità indotta da attività antropiche avvenuti in Italia.
    Un’altra ricerca molto interessante e completa da leggere è questa: Super fracking.

I terremoti sono provocati dall’uomo

  • FALSO. La spiegazione scientifica è in questo post. Anche in questo caso rimandiamo al post di Aldo Piombino

I terremoti sono causati da HAARP

I terremoti sono causati da allineamenti di pianeti o della Luna

  • FALSO. Ovviamente, conoscendo qualche elemento di fisica oltre che di astronomia è chiaro a tutti che non ci può essere alcuna relazione. In ogni caso qui trovate la spiegazione scientifica.

I terremoti avvengono quando fa caldo e umido

  • FALSO. Notizie del genere circolano frequentemente. Ma i terremoti avvengono in profondità dove l’irraggiamento solare è del tutto ininfluente. La temperatura all’interno della Terra aumenta con un gradiente geotermico di circa 25 °C/km. Questo significa che se un terremoto avviene a 10 km di profondità la temperatura in quel punto è già di 250 °C. In che modo possono influire +/- 10 gradi a 10 km di distanza? Esatto. È una bufala.

Gli animali si comportano in modo strano prima di un terremoto

  • FALSO. E’ stato dimostrato che i comportamenti degli animali sono del tutto indipendenti rispetto a un evento sismico imminente. La bufala nasce dal mettere insieme la capacità uditiva di alcuni animali (es. cani) con possibili emissioni di frequenze simili da movimenti sismici. Se fosse vero basterebbe usare dei microfoni con frequenze più ampie di quelle dell’orecchio umano, Ovviamente non è possibile.
    La bufala è stata alimentata anche da una strampalata storia cinese riportata da diverse testate che alla fine concludevano con “… in 2011 the International College of Economics and Finance (ICEF) published a report disproving the purported connection between the behavior of animals and earthquakes: There is no credible scientific evidence that animals display behaviors indicative of earthquake-related environmental disturbances that are unobservable by the physical and chemical sensor systems available to earthquake scientists,”.
    Insomma come dire, abbiamo scherzato.
  • Ecco un video che dimostra come un cane si accorga del terremoto SOLO DOPO LE PRIME  SCOSSE e non PRIMA

 Gli animali muoiono in massa prima dei terremoti

  • FALSO. Non esiste alcun fatto che metta in relazione in due eventi. Spesso dopo i terremoti circolano immagini di animali morti (come nel caso documentato in Cile) ma sono false.

Il complotto della magnitudo

  • Un’altra bufala che spesso viene fatta girare riguarda il valore della magnitudo. In pratica si dice che esiste un complotto per indicare una magnitudo minore per evitare di rimborsare i danni. Ovviamente è una falsità tenendo anche conto che il valore della magnitudo può essere corretto a seguito di verifiche. Una buona spiegazione si trova a questo indirizzo.

Le immagini e i video falsi

Subito dopo un evento catastrofico o comunque rilevante i media (giornali, tv, ecc.) vanno alla ricerca di immagini e filmati per documentare l’evento.
Puntualmente vengono fatte circolare immagini false riferite ad altri eventi. Più raramente video perché sono di maggiore complessità di gestione e spesso non possono esse disgiunti dal servizio web che ne stabilisce la data e quindi facilmente smascherabili.
Per questo motivo vanno verificate con attenzione.

  • La prima cosa da fare è valutare se la luce, l’ambiente, le automobili, l’abbigliamento delle persone e dei soccorritori è compatibile con una situazione italiana.
  • La seconda cosa è verificare se le immagini sono presenti nell’archivio di TinEye che confronta milioni di immagini in pochi secondi.
  • La terza cosa è verificare se le immagini hanno i dati exif. Questi sono i plugin gratuiti per Firefox o Chrome. Se sono presenti i dati di registrazione della fotocamera si potrà sapere immediatamente se sono foto vere oppure no.

Immancabile invece l’immagine della sedia rovesciata. È l’unica costante indipendente.

immancabile