Sahel – Operazione Barkhane

L’operazione Barkhane è stata avviata nel Sahel nell’agosto 2014 dal governo francese per far fronte alle reti terroristiche collegate all’ISIS, all’avanzata di jihadisti e ribelli in Mali. Coinvolge Mali, Niger, Burkina Faso, Ciad e per ora parzialmente la Mauritania. Il quartier generale dell’operazione è localizzato a N’ Djamena in Ciad.

Sono 5100 i militari francesi schierati nel Sahel a supporto del gruppo G5 Sahel (Mauritania, Mali, Ciad, Burkina Faso, Niger).

CRONOLOGIA INVERSA

14.01.2021 – 20:00 – Rivendicati da Nusrat al-Islam, organizzazione militante jihadista nel Maghreb e nell’Africa occidentale formata dalla fusione di Ansar Dine, il Fronte di liberazione di Macina, Al-Mourabitoun e il Sahara ramo di Al-Qaeda nel Maghreb islamico, ha rivendicato gli attacchi contro i francesi.

13.01.2021 – Mali. [evento non coinvolge militari francesi e quindi non fa parte del dell’Operazione Barkhane ma il territorio è il medesimo] – Esplosione e attacco armato contro un convoglio di caschi blu dell’ONU del contingente MINUSMA. Ci sono +3 morti +6 feriti (evacuati in elicottero). Sono tutti militari ivoriani. Il contingente MINUSMA dal 2013, anno dell’impiego, ha avuto +230 morti. Attualmente sono dispiegati +13.000 militari.

08.01.2021 – Mali. Nell’area di Gao, in Mali un veicolo con un attentatore suicida ha inseguito un convoglio francese. Intuite le intenzioni un VBCI (véhicule blindé de combat d’infanterie) si è messo a difesa del convoglio e l’attentatore ha fatto esplodere il veicolo. Sono 6 i soldati francesi feriti ed evacuati in elicottero a Gao.

02.01.2021 – Mali – Nei pressi della cittadina di Tabangoute, nell’area di Menakà, Gao in  Mali sono stati uccisi da un’esplosione (IED – Improvised Explosive Device) che ha colpito il convoglio 2 soldati francesi durante le operazioni di intelligence. Entrambi appartenevano al 2ème Régiment de Hussards di base a Haguenau dipartimento del Basso Reno. Un altro militare è rimasto ferito. Sono 50 i soldati francesi morti dall’inizio dell’operazione.

sergent Yvonne Huynh – brigadier Loïc Risser

28.12.2020 – Mali – Uccisi 3 soldati francesi (1er Régiment de Chasseurs de Thierville-sur-Meuse) per esplosione ordigno al passaggio del loro veicolo. Sono 48 i soldati francesi morti dall’inizio dell’operazione.

Soldat de 1ère classe Dorian Issakhanian (23), Brigadier-chef Tanerii Mauri (28), Soldat de 1ère classe Quentin Pauchet (21).

Leggi cronologia fino al 2019 

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in militare e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.