Guerra Russia-Ucraina

IN AGGIORNAMENTO CONTINUO
L’aumento di tensione tra Russia e Ucraina avvenuto negli ultimi mesi è sfociato nell’attacco russo nelle prime ore del 24.02.2022.
Informazioni ed aggiornamenti in tempo reale sul conflitto Russia-Ucraina.

Documento mantenuto in collaborazione con Daniele D. (@DanieleDann1).

CRONOLOGIA INVERSA

24.05.2022 – 17:12 –  Ucraina – L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr) ha reso noto che 3.942 civili sono morti e 4.591 sono rimasti feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa.

Lo riporta Ukrinform sottolineando che tra le vittime ci sono quasi 260 bambini.

Il bilancio, secondo lo stesso Ohchr, sarebbe comunque ancora più drammatico, considerando che “le informazioni provenienti da alcuni luoghi di intensi combattimenti sono in ritardo e molti rapporti sono ancora in attesa di conferma”, scrive Ukrinform. (Fonte)

 

24.05.2022 – 17:08 –  Ucraina – “I ladri russi rubano il grano ucraino, lo caricano sulle navi, passano dal Bosforo e cercano di venderlo. Invito tutti gli Stati a a rifiutare qualsiasi proposta”. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

24.05.2022 – 9:45 –  Ucraina – Donbass – Le truppe russe sono a soli 25 km dal circondare le forze speciali d’élite dell’Ucraina in una potenziale grande vittoria per Vladimir Putin nel Donbass.

La cattura da parte della Russia della regione di Severodonetsk vedrebbe l’intera Oblast di Luhansk posta sotto l’occupazione russa, ha avvertito il Ministero della Difesa. L’operazione, che è attualmente l’obiettivo principale di Mosca, è solo una parte della loro campagna per conquistare il Donbas.

La Russia ha aumentato l’intensità delle sue operazioni nel Donbas mentre cerca di accerchiare Severodonetsk, Lyschansk e Rubizhne“, ha affermato il Ministero della Difesa in una dichiarazione su Twitter.

Attualmente gli assi settentrionale e meridionale di questa operazione sono separati da circa 25 km di territorio controllato dall’Ucraina“. “C’è stata una forte resistenza ucraina con le forze che occupano posizioni difensive ben salde“.

 

23.05.2022 – 18:35 –  Russia – Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe scampato ad un attentato dopo l’inizio della guerra in Ucraina.

Lo sostiene Kyrylo Budanov, capo dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino, secondo quanto riportano diversi media ucraini tra cui l’Ukrainska Pravda.

“C’è stato un tentativo non molto tempo fa. Si tratta di un’informazione non pubblica e di un tentativo assolutamente fallito. Ma è successo davvero circa 2 mesi fa”, ha detto Budanov.

 

23.05.2022 – 13:50 –  Ucraina – Nelle zone liberate dopo l’occupazione dei russi, si indaga incessantemente sui reati commessi dai soldati invasori. Tra le riesumazioni di cadaveri, si scoprono nuovi orrori e testimonianze da verificare.

 

23.05.2022 – 9:40 –  Ucraina – La lista degli eventi chiave sul fronte della guerra, nelle ultime 24 ore.

I combattimenti 

  • La Russia ha colpito le forze ucraine con attacchi aerei e artiglieria a est e sud, prendendo di mira centri di comando, truppe e depositi di munizioni. Lo rende noto il ministero della Difesa russo.
  • Le forze russe stanno intensificando gli sforzi per catturare Severodonetsk, l’ultimo caposaldo ucraino nella regione orientale di Luhansk. Il governatore di Luhansk Serhiy Haidai ha affermato che l’unico ospedale funzionante a Severodonetsk ha solo tre medici e forniture per 10 giorni.
  • Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha detto che l’esercito russo sta attaccando anche la città di Sloviansk, nel Donetsk, ma le forze ucraine hanno contenuto l’avanzata in entrambi i centri principali. Sloviansk è un obiettivo fondamentale per la Russia perché permetterebbe di occupare tutta l’Ucraina orientale.
  • La Russia afferma di aver fatto prigionieri quasi 2.500 combattenti ucraini dall’assediata acciaieria Azovstal e sono cresciute le preoccupazioni sul loro destino.
    Mosca ha pubblicato il video delle truppe russe che prendono in custodia Serhiy Volynskyy, comandante della 36a brigata speciale della Marina ucraina, che era una delle principali forze a difesa dell’Azovstal.
  • Un membro di spicco del parlamento russo, Leonid Slutsky, ha detto che Mosca sta studiando la possibilità di scambiare i combattenti dell’Azovstal con Viktor Medvedchuk, un ricco ucraino con stretti legami con il presidente russo Vladimir Putin che dovrà affrontare accuse penali in Ucraina.
  • Il sindaco ucraino di Mariupol ha dichiarato che nella città si sta affrontando una  “catastrofe” sanitaria e igienico-sanitaria a causa delle sepolture di massa in fosse poco profonde in tutta la città in rovina e del guasto dei sistemi fognari.
  • L’esercito russo ha affermato di aver distrutto un’importante partita di armi occidentali nella regione ucraina di Zhytomyr, a ovest di Kiev, utilizzando missili da crociera Kalibr lanciati dal mare.
  • I missili russi hanno anche colpito le strutture di stoccaggio del carburante vicino a Odessa, sulla costa del Mar Nero, e abbattuto due aerei Su-25 ucraini e 14 droni, hanno detto i militari.

Diplomazia

  • L’Ucraina ha escluso di accettare un cessate il fuoco con la Russia e ha affermato che Kiev non avrebbe accettato alcun accordo con Mosca che prevedesse la cessione di territorio.
  • Zelenskyy ha detto che il suo paese è pronto a scambiare prigionieri di guerra russi con le sue truppe che si sono arrese all’acciaieria Azovstal a Mariupol.
  • Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato un disegno di legge per fornire quasi 40 miliardi di dollari di aiuti all’Ucraina come parte degli sforzi per aumentare il sostegno militare all’invasione della Russia, ha affermato la Casa Bianca.
  • Il presidente polacco Andrzej Duda è arrivato in Ucraina in visita senza preavviso e domenica si rivolgerà al parlamento del paese.
  • Il primo ministro portoghese Antonio Costa ha affermato di aver fatto pressioni sui paesi occidentali per il lancio multiplo di sistemi missilistici, che ha detto “stai fermo” in altri paesi, ma sono la chiave del successo dell’Ucraina.
  • In un’intervista al Telegraph, la segretaria degli esteri britannica Liz Truss ha affermato di voler vedere la vicina Moldova, confinante con l’Ucraina, “equipaggiata secondo gli standard NATO” per proteggersi da qualsiasi minaccia proveniente dalla Russia.
  • Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che si è opposto all’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO, ha tenuto telefonate con i leader dei due paesi e ha discusso le sue preoccupazioni sulla questione dei gruppi “terroristi”.
  • Zelenskyy ha detto di aver parlato con il primo ministro italiano Mario Draghi e ha sottolineato l’importanza di ulteriori sanzioni contro la Russia e lo sblocco dei porti ucraini.

Economia

  • Il colosso energetico russo Gazprom ha interrotto le esportazioni di gas verso la vicina Finlandia, l’ultima escalation di una disputa sui pagamenti energetici con le nazioni occidentali.
  • Il ministro dei trasporti russo ha affermato che le sanzioni sostenute dall’Occidente hanno “praticamente rotto” la logistica nel paese. (Fonte)

 

23.05.2022 – 9:10 –  Ucraina – Severodonetsk – Secondo il governatore di Luhansk, Serhiy Haidai, la Russia starebbe cercando di distruggere Severodonetsk poiché la città è stata sottoposta a pesanti bombardamenti da parte delle forze di Mosca che cercavano di prendere la zona industriale del Donbass.

Ha anche aggiunto che i russi hanno occupato diversi paesi e città a Luhansk dopo bombardamenti indiscriminati di 24 ore. Haidai sostiene che Mosca stava concentrando forze e armi lì, portando rinforzi da Kharkiv a nord-ovest, Mariupol a sud e dall’interno della Russia. (Fonte)

 

22.05.2022 – 22:40 –  Ucraina – Kharkiv – Nella regione di Kharkiv, nel nord est dell’Ucraina, si contano i danni dopo la ritirata russa. Oltre alla scia di morte e distruzione, le truppe di Mosca hanno lasciato anche numerosi ordigni inesplosi. Ora l’obbiettivo delle forze ucraine è ritrovarli e disinnescarli, prima che possano causare ulteriori danni agli abitanti della regione, che cominciano gradualmente a tornare nelle proprie case.

 

22.05.2022 – 11:00 –  Ucraina – Mariupol – Crescono i timori per i prigionieri di guerra dell’Azovstal.

Un leader separatista russo ha dichiarato che quasi 2.500 combattenti ucraini dell’acciaieria di Mariupol sono ora prigionieri, comprese 78 donne, e dovranno essere giudicati in tribunale.

22.05.2022 – 10:40 –  Ucraina – Gli eventi chiave delle ultime 24 ore.

  • L’ Ucraina si è detta disposta a riprendere i colloqui con la Russia poiché Mosca ha affermato di aver preso il pieno controllo della città assediata di Mariupol. Parlando in un canale televisivo sabato, il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskiy ha affermato che “i colloqui tra Ucraina e Russia avranno senza dubbio luogo”. “Sotto quale formato non so… ma la guerra sarà sanguinosa, ci saranno combattimenti e finirà definitivamente solo con la diplomazia“.  Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha risposto incolpando l’ Ucraina di aver interrotto i colloqui. Le ultime discussioni tra le due parti si sono svolte il 22 aprile, secondo le agenzie di stampa russe.
  • Mosca sta valutando la possibilità di uno scambio di prigionieri;
  • La Russia ha vietato a 963 americani, incluso il presidente Joe Biden, di entrare nel Paese. L’elenco comprende anche il segretario di stato, Antony Blinken, e il capo della CIA, William Burns.
  • La Russia ha distrutto una base per operazioni speciali ucraine vicino a Odessa, il principale porto ucraino del Mar Nero, nonché un importante deposito di armi fornite dall’occidente nella regione settentrionale di Zhytomyr. Lo rende noto il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov. Nessuna conferma da parte dell’Ucraina.
  • L’Ucraina ha escluso un cessate il fuoco o concessioni a Mosca . Il consigliere di Zelenskiy Mykhailo Podolyak ha detto che Kiev non accetterà alcun accordo con la Russia che comporti la cessione di territorio.
  • Il presidente turco Tayyip Erdogan, che si è opposto all’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato, sabato ha tenuto telefonate con i leader dei due paesi e ha discusso le sue preoccupazioni sulle organizzazioni terroristiche. La scorsa settimana la Turchia ha sorpreso i suoi alleati della Nato opponendosi all’adesione dei due paesi all’alleanza militare, ma i leader occidentali hanno espresso fiducia sostenendo che le obiezioni di Ankara non costituiranno un ostacolo al processo di adesione. (Fonte)

 

21.05.2022 – 10:40 –  Ucraina – Gli eventi chiave dell’87esimo giorno di guerra.

I combattimenti

  • Il ministero della Difesa russo ha detto che l’ultimo gruppo di forze ucraine rintanato nelle acciaierie Azovstal di Mariupol si è arreso, segnando la fine di un attacco durato settimane che ha lasciato la città in rovina.
  • Il ministero della Difesa ha detto che ad Azovstal, 2.439 combattenti ucraini si erano arresi negli ultimi giorni, di cui 531 nel gruppo finale. L’Ucraina non ha commentato le cifre.
  • Il comandante del reggimento Azov ucraino ha dichiarato in un video che civili e combattenti gravemente feriti sono stati evacuati dalle acciaierie Azovstal di Mariupol, senza fornire ulteriori indizi sul destino del resto dei suoi difensori .
  • Un missile russo ha colpito un centro culturale ucraino nella regione orientale di Kharkiv, ferendo sette persone, tra cui un bambino di 11 anni, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy.
  • L’Istituto per lo studio della guerra afferma che le forze russe sembrano “scavare” intorno a Kharkiv e lungo l’asse meridionale in preparazione della controffensiva ucraina e di una guerra prolungata.
  • Il Pentagono ha affermato che non ci sono evidenze che la Russia stia usando armi laser in Ucraina, a seguito delle affermazioni di Mosca secondo cui si stava schierando una nuova generazione di potenti laser lì per colpire i droni nemici.
  • Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che il numero di attacchi informatici alla Russia da parte di “strutture statali” straniere è aumentato esponenzialmente e la Russia deve rafforzare le sue difese informatiche.

Diplomazia 

  • Zelenskyy ha proposto un accordo formale con gli alleati del paese per garantire un risarcimento russo per i danni causati dalle sue forze durante la guerra.
  • I ministri delle finanze e i governatori delle banche centrali delle ricche democrazie del G7 hanno affermato di aver mobilitato 19,8 miliardi di dollari per l’Ucraina e si sono impegnati a dare di più se necessario.
  • Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto che parlerà in Finlandia sabato, pur mantenendo la sua opposizione alle offerte di adesione alla NATO della Finlandia e della Svezia. La Turchia cerca un compromesso riguardante l’accoglienza di membri di guppi che Ankara considera “terroristi”.

Economia

  • La russa Gazprom ha interrotto le esportazioni di gas verso la vicina Finlandia, ha affermato l’operatore del sistema del gas finlandese, dopo che il paese nordico si è rifiutato di pagare il fornitore in rubli.
  • La Russia ha anticipato due pagamenti sul suo debito internazionale nel suo ultimo tentativo di evitare un default che sembrava probabile dall’invasione dell’Ucraina.
  • Il sequestro dei beni statali russi per aiutare a finanziare la ricostruzione dell’Ucraina rimane una possibilità, ha affermato il ministro delle finanze tedesco, ma ha aggiunto che nessuna decisione è stata presa in un incontro con le sue controparti del G7. (Fonte)

    Un residente passa davanti a un edificio gravemente danneggiato nella città portuale meridionale di Mariupol [Alexander Ermochenko/Reuters]

20.05.2022 – 17:28 –  Ucraina – Kharkiv – Colpito un edificio nella città di Lozova, nell’est del Paese. Sette persone sarebbero rimaste ferite, tra cui un bambino di 11 anni. L’edificio colpito sarebbe la sede del centro culturale della città, che si trova nell’Oblast di Kharkiv. (Fonte)

 

20.05.2022 – 11:15 –  Ucraina – Donbass – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di aver trasformato la regione orientale del Donbass in un “inferno”. Nel suo messaggio notturno, il presidente ucraino ha detto che nella regione “gli occupanti stanno cercando di aumentare la pressione.

“E’ l’inferno e non è un’esagerazione”. Ci sono “attacchi costanti sulla regione di Odessa, sulle citta dell’Ucraina centrale. Il Donbass è completamente distrutto”, ha detto. “Tutto questo non ha e non può avere nessuna spiegazione militare per la Russia”, ha aggiunto: “Questo è un tentativo deliberato e criminale di uccidere quanti più ucraini possibile”.

Azovstal
Mykhaylo Podolyak, capo negoziatore ucraino e assistente del presidente, ha dichiarato che sono in corso colloqui “molto difficili e molto fragili per l’evacuazione” dei militari ancora nascosti all’interno di Azovastal aggiungendo che gli ucraini dovrebbero astenersi dal commentare finché l’operazione non sarà conclusa. Lo riporta Bbc. Secondo nuove informazioni militari provenienti dal Regno Unito, ben 1.700 combattenti del vasto impianto industriale si sono arresi e sono stati portati nelle aree controllate dalla Russia. Ma ancora alcuni “irriducibili” sono dentro l’acciaieria di Mariupol.

 

20.05.2022 – 10:15 –  Ucraina – Bucha – Nuove testimonianze video pubblicate dal New York Times mostrerebbero come i paracadutisti russi abbiano giustiziato almeno otto uomini ucraini in un sobborgo di Kiev il 4 marzo, un potenziale crimine di guerra.

È l’ultima volta che gli uomini vengono visti vivi: in due video, paracadutisti russi li fanno marciare sotto tiro lungo una strada a Bucha, un sobborgo di Kiev. Alcuni dei prigionieri ucraini sono ingobbiti, tenendo le cinture di quelli davanti a loro. Altri hanno le mani sopra la testa.

I video, filmati il ​​4 marzo da una telecamera di sicurezza e da un testimone in una casa vicina e ottenuti dal New York Times, sono la prova più evidente che gli uomini fossero sotto la custodia delle truppe russe pochi minuti prima di essere giustiziati.

“Gli ostaggi giacciono lì, contro il recinto”, dice la persona che filma uno dei video. In totale sono trattenute nove persone. Gli uomini sono costretti a terra, incluso uno che indossa una caratteristica felpa con cappuccio blu brillante.

I ministeri degli affari esteri e della difesa russi non hanno risposto alle richieste di commento sui risultati del New York Times.

 

19.05.2022 – 11:18 –  Italia – La Farnesina con l’aiuto diretto di Palazzo Chigi ha elaborato un piano per la pace che ha consegnato tramite la rappresentanza italiana all’Onu al Segretario generale delle Nazioni unite, Antonio Guterres.

Il piano prevede 4 fasi:

  1. Cessate il fuoco. Il primo passo necessario per iniziare a negoziare e soprattutto salvare le vittime di civili innocenti è quello di arrivare a un cessate il fuoco.
  2. La neutralità dell’Ucraina. Dopo la tregua si arriva al tavolo dei negoziati e a una conferenza di pace che nella prima fase dovrà concentrarsi, sempre secondo le istituzioni italiane, sul futuro status internazionale di neutralità dell’Ucraina, con il supporto da parte di altri stati che faranno da “garanti”. Come tutela per Kiev lo status di neutralità sarà compatibile con l’adesione del paese all’Unione europea.
  3. Crimea e Donbass. Una volta discusso lo status neutrale dell’Ucraina si passa ai territori sul fronte più caldo e quelli più cari a Mosca, ovvero la Crimea e il Donbass. Attraverso un accordo bilaterale tra Russia e Ucraina, le due delegazioni dovrebbero sciogliere diversi nodi tra cui la questione della sovranità, del controllo del territorio, le disposizioni legislative e costituzionali di queste aree, le misure politiche di autogoverno. Nel documento italiano si fa attenzione, come ricorda Repubblica, a non mettere in discussione la sovranità territoriale dell’Ucraina, si fa piuttosto riferimento a un’ampia autonomia nelle aree delle autoproclamate repubbliche del Donbass (Donetsk e Luhansk).
  4. Un nuovo patto sulla sicurezza internazionale. Dopo aver raggiunto la pace e risolto le questioni territoriali, l’Italia prevede la creazione di un nuovo accordo multilaterale sulla pace e la sicurezza in Europa, nel contesto dell’Osce e della Politica di Vicinato dell’Unione europea. Un patto che possa dare vita a un nuovo equilibrio internazionale che porti a una stabilità e ad evitare che ci possano essere ulteriori escalation in futuro. Nel testo sono elencate anche le priorità: stabilità strategica, il disarmo e il controllo degli armamenti, la prevenzione dei conflitti e le misure di rafforzamento della fiducia. In questa fase rientra anche il ritiro delle truppe russe dalle aree occupate.

 

19.05.2022 – 9:10 – Gli ultimi sviluppi principali della guerra tra Ucraina e Russia:

I combattimenti

  • Il destino dei combattenti ucraini evacuati dall’acciaieria Azovstal a Mariupol rimane incerto dopo che alcuni di questi sono stati trasportati nella città controllata dai russi di Olenivka vicino a Donetsk e alcuni sono stati portati in una colonia carceraria. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che più di 950 combattenti ad Azovstal si sono arresi da lunedì.
  • L’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) ha confermato che 3.752 civili sono stati uccisi e 4.062 feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio.
    Almeno 229 bambini sono morti e 424 feriti da febbraio, secondo il difensore civico ucraino per i diritti umani Lyudmyla Denisova.
  • Secondo quanto riferito da funzionari ucraini, le forze ucraine hanno ucciso diversi ufficiali russi di alto rango nella città meridionale di Melitopol occupata dai russi.
    Sette civili sono stati uccisi dagli attacchi russi nella regione orientale di Donetsk, in Ucraina, ha affermato il governatore regionale ucraino.
  • Otto persone sono state uccise e altre 12 ferite in un attacco aereo russo al villaggio di Desna, nella regione settentrionale dell’Ucraina di Chernihiv, ha detto il servizio di emergenza regionale.
  • La guerra sta entrando in “una fase prolungata”, ha affermato il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov, poiché le forze russe stanno ora cercando il pieno controllo dell’est e del sud dell’Ucraina.
  • La Russia ha un “significativo problema di risorse” e manca di un comando unito, che continua a ostacolare le operazioni della Russia”, ha affermato il Ministero della Difesa del Regno Unito.

Diplomazia

  • La Corte penale internazionale (CPI) ha inviato la sua squadra “più numerosa” di 42 esperti in Ucraina per indagare sui presunti crimini di guerra.
  • L’Unione europea è pronta ad approvare altri 500 milioni di euro (527 milioni di dollari) in aiuti militari per l’Ucraina, ha affermato il capo della politica estera dell’UE Josep Borrell.
  • Il Dipartimento di Stato americano ha ribadito il sostegno di Washington a Kiev, ma afferma che spetta all’Ucraina definire i propri obiettivi nei colloqui con la Russia.
  • Il ministero degli Esteri russo ha annunciato il suo ritiro dal Consiglio degli Stati del Mar Baltico “in risposta ad azioni ostili” che lo hanno trasformato “in uno strumento di politica anti-russa”, ha riferito l’agenzia di stampa statale TASS.
  • L’Australia ha sanzionato 12 entità e 11 individui, inclusi giornalisti russi, per essere “fornitori di propaganda e disinformazione che hanno cercato di legittimare l’invasione illegale dell’Ucraina da parte della Russia”.
  • Il Regno Unito sta valutando l’utilizzo di risorse russe per finanziare la ricostruzione in Ucraina, ha affermato il ministro degli Esteri britannico Liz Truss.

NATO

  • La Finlandia e la Svezia hanno ufficialmente chiesto di aderire all’alleanza militare della NATO, ha affermato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.
    Giovedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ospiterà i leader di Svezia e Finlandia alla Casa Bianca per discutere le loro candidature, dopo il respingimento della Turchia, membro della NATO .
  • L’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO probabilmente “non farebbe molta differenza” perché i due paesi avevano partecipato in passato alle esercitazioni militari dell’alleanza, ha affermato il ministro degli Esteri russo Lavrov.

Economia

  • L’Europa starebbe commettendo un “suicidio economico” cercando di eliminare gradualmente le forniture energetiche russe, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin.
  • Il segretario di Stato americano Antony Blinken parteciperà a un incontro delle Nazioni Unite con alti funzionari per discutere della sicurezza alimentare globale.
  • L’ Ucraina ha bisogno di assistenza economica su larga scala , ha detto il segretario al Tesoro statunitense Janet Yellen durante un discorso a Bruxelles.
  • I russi si sono messi in fila nei ristoranti McDonald’s dopo che la catena ha annunciato la sua chiusura dopo oltre 30 anni di attività nel paese.
  • Circa 300.000 tonnellate di grano ucraino acquistate dall’Egitto per la consegna a febbraio e marzo devono ancora essere spedite dal porto del Mar Nero.

Energia

    • La Commissione europea dovrebbe elaborare un piano su come svezzare la regione dagli idrocarburi russi entro il 2027, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters.
    • I giganti dell’energia europei continuano ad acquistare gas russo poiché le linee guida dell’UE sembrano consentire loro di farlo senza violare le sanzioni. (Fonte)

 

18.05.2022 – 16:10 – NATO – Il numero di truppe sotto il comando della NATO di stanza sul fianco orientale dell’alleanza ha raggiunto le 40.000 unità, quasi 10 volte quello dell’anno scorso.

Secondo i dati della NATO, c’erano 4.650 soldati sotto il comando diretto della NATO nel febbraio 2021, un anno prima che la Russia lanciasse il suo attacco contro l’Ucraina. Queste truppe erano di stanza in quattro gruppi tattici multinazionali situati rispettivamente in Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia. Poi la Russia ha iniziato a dispiegare le sue truppe e capacità lungo il suo confine condiviso in Ucraina, accelerando queste mosse alla fine dello scorso anno, sostenendo che si trattava di una mossa difensiva vista l’aspirazione dell’Ucraina all’adesione alla  NATO e sull’espansione orientale dell’alleanza transatlantica dagli anni ’90.

La NATO ei suoi 30 membri hanno reagito all’accumulo di truppe russe rafforzando le loro posizioni orientali con più truppe e capacità. (Fonte)

 

18.05.2022 – 11:40 – Russia – L’ambasciatore italiano a Mosca Giorgio Starace è stato convocato dal ministero degli Esteri russo. Nella convocazione viene comunicata la decisione di espellere 24 diplomatici italiani. Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.

18.05.2022 – 9:30 – Bielorussia – La Bielorussia introduce la pena di morte per la “preparazione” di atti di “terrorismo”. Lo riferisce l’agenzia russa Interfax. Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha firmato degli emendamenti al Codice criminale bielorusso che prevedono la pena di morte per chi tenta di perpetrare un attacco terroristico. (Fonte)

18.05.2022 – 9:00 – NATO –  Gli ambasciatori di Finlandia e Svezia, Klaus Korhonen e Axel Wernhoff, hanno formalmente presentato la richiesta di adesione all’Alleanza al segretario generale, Jens Stoltenberg, oggi nel quartier generale della Nato a Bruxelles. (Fonte)

18.05.2022 – 8:50 – Ucraina – Gli eventi chiave delle ultime 24 ore:

I combattimenti.

  • Più di 260 combattenti ucraini sono stati evacuati dall’acciaieria Azovstal a Mariupol nei territori controllati dalla Russia e gli sforzi per salvare i restanti stanno continuando, ha affermato il vice ministro della Difesa ucraino.
  • Esplosioni hanno scosso la città occidentale di Lviv (Leopoli) e un attacco russo ha colpito una base militare vicino al confine con la Polonia, hanno detto funzionari ucraini. La difesa aerea del paese ha abbattuto tre missili da crociera nella regione di Leopoli.
  • 20 civili sono stati uccisi nei bombardamenti russi nelle regioni di Donetsk e Luhansk, secondo la Joint Forces Task Force ucraina.
  • Un villaggio nella provincia occidentale russa di Kursk, al confine con l’Ucraina, è stato colpito dal fuoco ucraino, ha affermato il governatore regionale Roman Starovoit. Non sono stati segnalati feriti ma tre case e una scuola sono state colpite.
  • La polizia regionale nella regione di Bucha, a nord della capitale ucraina, Kiev, ha detto che i corpi di altri 3 civili sono stati trovati vicino a un villaggio. L’Ucraina ha accusato le forze russe di aver ucciso centinaia di civili mentre si ritiravano dall’area più di due mesi fa. La Russia nega le accuse.
  • Secondo l’agenzia di stampa statale russa RIA, le truppe ucraine hanno bombardato una zona residenziale nel distretto di Petrovsky, secondo l’amministrazione della cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk, sostenuta dalla Russia.
  • Un attacco missilistico russo ha colpito “bersagli civili” nella città di Okhtyrka, ferendo almeno 5 persone. Lo comunica il governatore della regione di Sumy.

NATO

  • La Svezia si è unita alla vicina Finlandia nel decidere formalmente di fare domanda per l’adesione alla NATO, una mossa che pone fine agli oltre 200 anni di non allineamento militare del paese.
  • La Turchia “non può dire ‘sì’” alla Finlandia e alla candidatura della Svezia alla NATO, ha detto il presidente Recep Tayyip Erdogan.
  • Il presidente russo Vladimir Putin, ribaltando le precedenti dichiarazioni, ha affermato che la Russia non ha problemi con l’adesione di Finlandia e Svezia all’alleanza militare.
  • Il principale portavoce del governo giapponese ha affermato che il suo paese rispetta la “seria decisione” della Svezia di richiedere l’adesione alla NATO.

Diplomazia e supporto umanitario

    • Il Senato degli Stati Uniti ha sostenuto l’invio di ulteriori 40 miliardi di dollari in Ucraina come assistenza umanitaria. Una possibile votazione sul disegno di legge è prevista entro la fine della settimana.
    • Il capo della Croce Rossa Francesco Rocca ha accusato l’Europa di “doppi standard”, riferendosi a paesi che accettano rapidamente gli ucraini in fuga dall’invasione russa ma non accolgono persone che scappano dalla violenza in Africa, Medio Oriente e altrove.
    • Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha invitato i membri di un’alleanza militare guidata dalla Russia a unirsi e ha accusato l’Occidente di sostenere le idee naziste e di prolungare il conflitto in Ucraina.
    • I ministri degli Esteri dell’Unione Europea hanno fallito nel loro sforzo di fare pressione sull’Ungheria per revocare il suo veto su una proposta di embargo petrolifero sulla Russia.
    • La Germania è aperta all’idea di sequestrare beni statali russi per finanziare la ricostruzione dell’Ucraina, ha affermato il ministro delle finanze Christian Lindner. (Fonte)

 

17.05.2022 – 19:20 – Russia – Per la prima volta nella TV di stato russa, qualcuno esprime il proprio punto di vista contrario a quello della propaganda alla quale siamo abituati.

È avvenuto nel talk show di punta “60 Minutes”, dove si è soliti elogiare qualunque scelta fatta dal Cremlino.

A parlare è Mikhail Khodarenok, analista militare e colonnello in pensione che, da invitato in studio, avverte che “la situazione [per la Russia] chiaramente peggiorerà” poiché l’Ucraina riceverà ulteriore assistenza militare dall’Occidente, e che “l’esercito ucraino può armare un milione di persone”.

Riferendosi ai soldati ucraini, ha osservato: “Il desiderio di difendere la propria madrepatria è forte. La vittoria finale sul campo di battaglia è determinata dal morale alto delle truppe che stanno versando sangue per le idee per cui sono pronte a combattere”.

“Il problema più grande con la situazione militare e politica [della Russia]”, ha continuato, “è che siamo in totale isolamento politico e il mondo intero è contro di noi, anche se non vogliamo ammetterlo. Dobbiamo risolvere questo problema”.

“La situazione non può essere considerata normale quando contro di noi c’è una coalizione di 42 paesi e quando le nostre risorse, politico-militari e tecnico-militari, sono limitate”.

Le sue parole hanno zittito gli altri presenti in studio, compresa Olga Skabeyeva, la condittrice che normalmente è feroce e esplicita nel difendere il Cremlino, ma che è sembrata stranamente sottomessa. (Fonte)

 

17.05.2022 – 17:20 – UE – L’Ue apre ai pagamenti del gas russo senza violare le sanzioni.

«La procedura di pagamento prevista dal decreto russo del 31 marzo violerebbe le sanzioni Ue, ma ci sono opzioni disponibili per le aziende per continuare a pagare il gas in euro o dollari in linea con i contratti concordati». Lo sottolinea un portavoce della Commissione Ue in una nota interpretativa delle linee guida per le aziende sul gas russo.

L’apertura di un conto bancario presso Gazprombank non viola le sanzioni, a patto che il conto non sia in rubli. Gli operatori dovrebbero dichiarare chiaramente che intendono adempiere ai propri obblighi derivanti dai contratti esistenti e considerarli adempiuti pagando in euro o dollari. (Fonte)

 

17.05.2022 – 10:50 – Svezia – Stoccolma – La Svezia ha firmato la domanda di adesione alla NATO.  Si tratta del passo formale di Stoccolma verso l’ingresso nell’alleanza politica e militare che riunisce 30 paesi membri dell’Europa e dell’America settentrionale.

17.05.2022 – 8:50 – Ucraina – Mariupol – La città di Mariupol è caduta nella mani dell’esercito russo dopo 82 giorni di sanguinosi combattimenti. I militari del Battaglione Azov e l’esercito ucraino parlano di evacuazione di oltre 260 soldati dall’acciaieria Azovstal.

Il presidente Zelensky: “Speriamo di poter preservare la vita dei nostri ragazzi. Tra di loro ci sono dei feriti gravi. A loro viene fornito aiuto. Voglio sottolineare che gli eroi ucraini servono all’Ucraina vivi. È iniziata l’operazione per far tornare i nostri militari a casa. È un lavoro che richiede delicatezza e tempo

Anche l’Esercito ha dichiarato che le forze ucraine hanno completato la loro “missione di combattimento” nella città assediata di Mariupol. Ai comandanti delle unità di stanza presso l’impianto è stato ordinato di “salvare la vita del loro personale”, si legge sempre nella dichiarazione dello Stato maggiore delle forze armate ucraine.

Come si legge sulla BBC, entrambe le parti cercheranno ora senza dubbio di vendere quanto successo a Mariupol come una propria vittoria: la Russia, perché finalmente otterrà il controllo di questa città portuale strategica, e l’Ucraina, perché alcuni dei soldati che hanno resistito per così tanto tempo ne sono sopravvissuti. (Fonte)

 

17.05.2022 – 8:30 – Ucraina – Leopoli – Corrispondenti della Cnn riferiscono da parte loro di una serie di esplosioni udite nel centro, nel nord e nel nordovest di Leopoli intorno alle 00:45 ora locale, poco dopo che le sirene dei raid aerei avevano risuonato in città. Esplosioni sono sate sentite anche da un testimone – citato dal canale americano – che vive a circa 30 chilometri di distanza da Leopoli, città a circa 70 km dal confine con la Polonia.

 

16.05.2022 – 16:00 – Russia – Il presidente Vladimir Putin ha affermato che l’ ingresso di Finlandia e Svezia nella NATO non creerà una minaccia per la Russia, ma “l’espansione delle infrastrutture militari in questo territorio causerà sicuramente la nostra risposta”.

Secondo il leader russo, l’espansione della NATO è “artificiale” in quanto l’alleanza va oltre il suo scopo geografico e sta influenzando altre regioni “non nel migliore dei modi”. Il presidente russo ha affermato che la CSTO (Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva)  svolge un ruolo stabilizzante molto importante nello spazio post-sovietico e ha espresso la speranza che le possibilità e l’influenza dell’organizzazione aumenteranno in “questi tempi difficili”.

“Spero che l’organizzazione, che negli anni precedenti si è trasformata in una struttura internazionale a tutti gli effetti, continui a svilupparsi. Voglio dire, in questi tempi difficili”, ha detto Putin.

Secondo Putin, lunedì i leader dei paesi membri della CSTO adotteranno una dichiarazione congiunta sulla cooperazione militare. Putin ha aggiunto che informerà nel dettaglio i capi di stato della CSTO, in un vertice a porte chiuse, sul corso dell'”operazione militare speciale” in Ucraina.

Gli Stati membri della CSTO intendono tenere una serie di esercitazioni congiunte questo autunno, che si svolgeranno in Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan, ha affermato Putin. (Fonte)

Il presidente russo Vladimir Putin in una riunione dei leader degli Stati membri dell’Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva (CSTO) al Cremlino a Mosca il 16 maggio 2022. (Foto di Alexander NEMENOV / POOL / AFP)

 

16.05.2022 – 15:20 – Ucraina – Mariupol – Dieci combattenti ucraini bloccati sul terreno dell’acciaieria Azovstal, a Mariupol, si sarebbero arresi alle forze dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk (Dpr). Lo ha dichiarato Alexander Khodakovsky, comandante di un’unità delle forze interne della DPR. “I primi dieci militari che portavano bandiere bianche sono usciti da un tunnel”, ha scritto Khodakovsky su Telegram citato dall’agenzia russa Interfax.

In nottata il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, aveva annunciato: “Stiamo proseguendo trattative molto difficili e delicate per salvare la nostra gente da Mariupol, da Azovstal. Ci occupiamo quotidianamente di questo. E la cosa principale è che gli accordi siano rispettati“, ha detto il presidente citato dall’Agenzia di stampa di Kiev “Ukrinform”. (Fonte)

 

16.05.2022 – 9:50 – Ucraina – Gli eventi chiave del conflitto delle ultime 24 ore.

I combattimenti

  • Le forze russe stanno prendendo di mira siti civili e militari in diverse città della regione di Donetsk, tra cui Dovhenke, Ruski Tyshki, Ternova e Petrivka, ha affermato l’esercito ucraino.
  • L’esercito ucraino controlla ancora circa il 10 per cento della regione orientale di Luhansk nonostante i pesanti attacchi russi , ha affermato il suo governatore.
    La Russia sta cercando di accerchiare le forze ucraine nella battaglia per il Donbass.
  • L’esercito russo continua attacchi con l’artiglieria e attacchi aerei su Mariupol, in particolare sull’impianto di Azovstal dove sono intrappolati i combattenti ucraini.
  • La Russia ha probabilmente esaurito i riservisti pronti per il combattimento e sta portando soldati da compagnie militari private e milizie per procura, oltre a mobilitare segretamente unità di uomini non addestrati, incluse reclute da Luhansk e Donetsk. Lo ha affermato l’Istituto per lo studio della guerra .
  • I rifugiati di Mariupol hanno raggiunto Zaporizhzhia, controllata dall’Ucraina, in un grande convoglio di auto e furgoni dopo aver aspettato giorni che l’esercito russo permettesse loro di partire.
  • Secondo il governatore regionale di Leopoli, quattro missili hanno colpito le infrastrutture militari nell’area di Yavoriv, ​​nell’Ucraina occidentale.
    Le forze russe hanno colpito posti di comando militari ucraini, depositi di munizioni e altre attrezzature militari, uccidendo almeno 100 “nazionalisti ucraini”. Lo rende noto il ministero della Difesa di Mosca.

Diplomazia

  • Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha condannato gli attacchi a Donetsk e ha affermato che le truppe russe sono a un “vicolo cieco” in Ucraina.
  • Le sanzioni imposte dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti alla Bielorussia hanno bloccato tra i 16 ei 18 miliardi di dollari delle sue esportazioni annuali in Occidente, secondo il primo ministro bielorusso Roman Golovchenko.
  • I ministri degli esteri del G7 hanno promesso di continuare a fornire armi all’Ucraina e isolare la Russia, oltre a lavorare per alleviare la carenza di cibo globale causata dalla guerra .
  • Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha incontrato il segretario di Stato americano Antony Blinken a Berlino, in Germania, e ha affermato che “più armi e altri aiuti sono in arrivo in Ucraina”.

Dalla NATO

La Finlandia e la Svezia hanno annunciato la candidatura per entrare a far parte della NATO , segnando un netto cambiamento nelle politiche dei rispettivi Paesi finora neutrali.
La Russia ha descritto l’adesione alla NATO delle nazioni nordiche come un “grave errore”.
La Turchia ha avanzato richieste di garanzie per l’adesione della Finlandia e della Svezia alla NATO , dicendo che i due paesi devono porre fine al sostegno ai gruppi armati curdi sul loro territorio e devono revocare il divieto di vendita armi alla Turchia.
La guerra della Russia in Ucraina non sta andando come aveva pianificato Mosca, ha affermato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.
Il ministro degli Esteri estone Eva-Maria Liimets ha affermato che l’adesione di Svezia e Finlandia alla NATO aumenterebbe la sicurezza della regione baltica.

Dal fronte energetico

  • La Germania prevede di vietare l’importazione di petrolio russo entro la fine dell’anno, indipendentemente dal fatto che l’UE accetti un divieto nella sua prossima serie di sanzioni, ha riferito Bloomberg, citando funzionari del governo.
  • Zelenskyy ha esortato i leader europei a imporre più sanzioni alla Russia e al suo settore energetico sostenendo che “il tempo della dipendenza dell’Europa dalle risorse energetiche russe sta volgendo al termine”.
  • L’ Ucraina ha ripreso le operazioni in due stazioni di distribuzione nella regione di Kharkiv e ha riavviato le forniture di gas a oltre 3.000 consumatori dopo che le stazioni sono state chiuse a causa dei danni al gasdotto principale causati dalle ostilità, ha affermato l’operatore del sistema di trasporto del gas ucraino. (Fonte)

 

16.05.2022 – 9:15 – Ucraina – Kharkiv – Un’unità ucraina che combatte a nord di Kharkiv afferma di aver raggiunto il confine russo, con il messaggio: “Signor Presidente, ce l’abbiamo fatta!”. Il video diffuso dall’unità mostra un piccolo gruppo che trasporta un paletto blu e giallo fino alla linea di confine.

L’esercito ucraino ha detto che intorno a Kharkiv “il nemico sta concentrando i suoi principali sforzi per mantenere le sue posizioni e impedire l’avanzata delle nostre truppe” in direzione del confine. (Fonte)

Le truppe ucraine al confine tra Ucraina e Russia in quella che si dice essere la regione di Kharkiv, in Ucraina, in questo screenshot ottenuto da un video pubblicato il 15 maggio. (Ministero della Difesa ucraino/Reuters)

15.05.2022 – 12:30 – Ucraina – Gli aggiornamenti chiave del conflitto russo-ucraino.

  • “L’avanzata militare della Russia si è bloccata”, afferma un alto funzionario della NATO mentre i diplomatici si incontrano a Berlino per discutere su un ulteriore sostegno all’Ucraina.
  • Il presidente russo Vladimir Putin avverte la Finlandia che l’adesione alla NATO sarebbe “un errore”. Nel frattempo Mosca ha smesso di fornire elettricità al paese nordico. I ministri degli esteri della NATO stanno tenendo un incontro in Germania per discutere le mosse di Finlandia e Svezia per aderire all’alleanza militare.
  • Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyy afferma che “negoziati molto complessi” con la Russia sono in corso per far uscire i combattenti dallo stabilimento assediato di Azovstal a Mariupol. Un convoglio di centinaia di auto che ha lasciato la città meridionale raggiunge la salvezza a Zaporizhzhia, in Ucraina.
  • Secondo le autorità locali ucraine, quattro missili russi hanno distrutto un’infrastruttura militare nel distretto di Yavoriv, ​​nella regione occidentale di Leopoli in Ucraina.
  • Mitch McConnell, il massimo repubblicano al Senato degli Stati Uniti, fa una visita a sorpresa a Kiev, assicurando all’Ucraina un sostegno costante. (Fonte)

 

14.05.2022 – 17:00 – G7 – I paesi del G7 non riconosceranno mai i confini modificati con la forza dalla Russia, e promettono di irrigidire ulteriormente le sanzioni contro Mosca.

Dopo tre giorni di colloqui nel nord della Germania, la dichiarazione finale si rivolge anche alla Bielorussia, invitata a non più fornire sostegno alla Russia e a rispettare i propri obblighi internazionali.

Dal vertice esce anche un monito alla Cina a non schierarsi con la Russia e a non aggirare le sanzioni internazionali. Pechino, per i paesi del G7, dovrebbe impegnarsi anche a sostenere la narrazione occidentale della guerra. Il documento conclusivo infatti esorta la Cina a “non favorire la disinformazione e la manipolazione allo scopo di legittimare l’aggressione russa all’Ucraina”.

 

14.05.2022 – 15:15 – Russia – “La scelta che abbiamo fatto” è dipesa dal fatto che “l’Occidente ci aveva dichiarato una guerra totale, una guerra ibrida“, adesso “è difficile fare previsioni ma ci saranno conseguenze per tutti”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

“L’Unione europea perde la sua sovranità e viene inserita nei piani anglosassoni per arrivare a un ordine monopolare”, ha detto il ministro degli Esteri russo parlando dell’egemonia americana nei piani della Nato. (Fonte)

14.05.2022 – 10:50 – Ucraina – Nel terzo mese della guerra della Russia contro l’Ucraina, i combattimenti continuano nell’est e nel sud del Paese, con le forze di Putin che lottano per compiere progressi significativi.

I rapporti suggeriscono che l’Ucraina è sull’orlo della vittoria intorno a Kharkiv, la seconda città più grande del paese. L’esercito russo ha probabilmente deciso di ritirarsi dall’area di fronte alle controffensive ucraine e ai problemi di rinforzo, afferma l’Istituto per lo studio della guerra.

“L’attività principale del nemico nella regione di Kharkiv è stata il ritiro delle sue unità dalla città di Kharkiv”, ha affermato un portavoce militare ucraino, citato dall’AFP.

Il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha chiesto un cessate il fuoco immediato in Ucraina quando ha parlato al telefono con il suo omologo russo Sergei Shoigu venerdì per la prima volta dall’invasione russa dell’Ucraina, ha affermato il Pentagono.

Una mossa della Finlandia e, potenzialmente, della Svezia per aderire alla NATO è stata messa in discussione quando il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che il suo paese “non è di parere favorevole” verso l’idea.

13.05.2022 – 21:44 – Italia – Roma- Il terzo decreto per l’invio di armi in Ucraina è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Anche il nuovo provvedimento, appena firmato dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, insieme ai ministri di Economia ed Esteri, Daniele Franco e Luigi Di Maio, contiene in un allegato l’elenco degli armamenti da cedere. L’elenco delle armi è secretato.

 

13.05.2022 – 18:50 – Finlandia – Da domani la Russia interrompe l’elettricità per la Finlandia.

RAO Nordic, una sussidiaria con sede in Finlandia della holding energetica statale russa Inter RAO, ha dichiarato che non è in grado di “effettuare pagamenti per l’elettricità importata dalla Russia”.

13.05.2022 – 18:40 – ONU – La Russia chiede chiarimenti agli Stati Uniti sulle attività definite “criminali biologiche e militari” di Washington in Ucraina. Lo ha affermato Dmitry Polyansky, Primo Vice Rappresentante della Federazione Russa presso le Nazioni Unite, in una riunione del Consiglio di sicurezza.

Il vice ambasciatore degli Stati Uniti, Richard Mills, ha definito “categoricamente false e ridicole” le accuse russe di un presunto coinvolgimento degli USA in un programma di armi biologiche .

 

13.05.2022 – 15:25 – Ucraina – Kiev – Iniziato a Kiev il primo processo per crimini di guerra che vede alla sbarra il primo soldato russo, Vadim Shishimarin di 21 anni, accusato di aver ucciso un civile nella regione di Sumy. Shishimarin è accusato di “violazione delle leggi e dei costumi di guerra” e rischia l’ergastolo, sottolinea l’agenzia Unian ricordando che è il primo militare russo a comparire davanti a un tribunale ucraino.

Secondo le indagini ucraine il 28 febbraio a Chupakhivka, nella regione di Sumy, l’imputato ha sparato alla testa di un civile che stava andando in bicicletta lungo il ciglio di una strada, parlando al telefono. L’uomo, 62 anni anni, è morto sul colpo a poche decine di metri dalla propria abitazione.

 

13.05.2022 – 15:00 – Ucraina – Donbass –  Le forze ucraine hanno respinto un tentativo russo di attraversare un fiume strategicamente significativo a ovest di Severodonetsk nel Donbass, subendo pesanti perdite. A renderlo noto è l’intelligence britannica.

Severodonetsk è la città più orientale detenuta dalle forze ucraine nel Donbas, ed è probabile che lo sforzo di attraversare il fiume Siversky Donets a ovest fosse inteso come un nuovo tentativo dei russi di tagliare le forze in difesa. (Fonte)

 

13.05.2022 – 10:00 – Ucraina –  L’Ucraina ha riferito di aver colpito una nave della Marina russa vicino all’Isola dei Serpenti nel Mar Nero. Lo he reso noto Serhiy Bratchuk, portavoce dell’amministrazione militare regionale di Odessa. «Grazie alle azioni dei nostri marinai la nave di supporto Vsevolod Bobrov ha preso fuoco: è una delle più recenti della flotta russa». La Russia non ha confermato la notizia.

Nuove accuse all’Occidente da parte della Russia. La Missione permanente della Federazione Russa presso le Nazioni Unite a Ginevra, secondo quanto riportato dalla Tass, ha infatti dichiarato: «Nel loro desiderio di strangolare la Russia, le potenze occidentali sono pronte a tutto, incluso far resuscitare il nazismo». Ieri il consiglio per i diritti umani dell’Onu ha votato a larga maggioranza a favore dell’apertura di un’inchiesta sulle presunte gravi violazioni commesse dalle forze russe in Ucraina contribuendo così a rafforzare la pressione diplomatica su Mosca.

La controffensiva ucraina nell’area della città nord-orientale di Kharkiv inizia a sembrare «molto simile» alla controffensiva che alla fine ha cacciato le truppe russe da Kiev e dall’Ucraina occidentale: a sostenerlo è il think-tank americano Institute for the Study of War nel suo aggiornamento sul conflitto. Le forze ucraine stanno «costringendo il comando russo a fare scelte difficili», commentano gli analisti dell’istituto, anche facendo in modo che le unità di Mosca concentrino i bombardamenti sulle truppe ucraine piuttosto che sulla città.
Inoltre, aumentano i casi di soldati russi che si rifiutano di combattere, suggerendo che l’effettiva capacità delle truppe russe nell’est dell’Ucraina è sempre bassa e potrebbe diminuire ulteriormente.

Il sindaco di Mariupol, Petro Andryushenko, ha scritto su Telegram che i soldati russi stanno cercando di entrare nell’area dell’acciaieria Azovstal.
«Le truppe russe sotto copertura dei bombardamenti stanno cercando di irrompere nel territorio dello stabilimento metallurgico Azovstal, dove si stanno difendendo i combattenti ucraini della guarnigione di Mariupol. La situazione si complica di giorno in giorno».

 

12.05.2022 – 19:40 – Italia – Roma – Con 178 voti favorevoli, 31 contrari e un’astensione, l’Aula del Senato ha confermato la fiducia sul maxi emendamento al decreto Ucraina bis, la cosiddetta legge taglia prezzi per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina.

Il provvedimento, che deve essere convertito in legge entro il 20 maggio, passa ora all’esame della Camera.

 

12.05.2022 – 17:30 – Finlandia – Helsinki – I media finlandesi riportano la notizia, citando fonti anonime, secondo la quale la Russia ha avvertito i principali politici finlandesi che la fornitura di gas verso il Paese potrebbe essere interrotta dal 13 maggio.

La decisione sarebbe stata presa come risposta alla possibile adesione della Finlandia alla NATO.

 

12.05.2022 – 17:20 – Russia – Mosca – L’ex presidente russo Medvedev ha affermato: “Armi all’Ucraina, addestramento truppe, esercitazioni Nato ai nostri confini aumentano la probabilità di un conflitto nucleare”.

Il presidente ucraino: “L’uscita dal nostro territorio è il primo passo per parlare. Putin? Non credo che riuscirà a salvare la faccia. La Crimea non farà mai parte della Russia, ma per ora lasciamola da parte se ostacola l’incontro tra i due presidenti”. (Fonte)

 

12.05.2022 – 14:40 – Ucraina – Mariupol – Una grande esplosione ha interessato l’acciaieria Azovstal, mercoledì 11, nella città ucraina di Mariupol. Secondo Kiev, la Russia sta intensificando il suo attacco allo stabilimento dopo aver guadagnato il controllo di tutto il resto della città. Denis Pushilin, leader della Repubblica separatista di Dontesk, ha assicurato che dentro l’acciaieria non ci sono più civili: “Di conseguenza, le mani delle nostre unità non sono più legate”, ha aggiunto all’agenzia Tass. Le autorità ucraine hanno dichiarato invece che ci sarebbe ancora un centinaia di civili, oltre a molti combattenti feriti.

12.05.2022 – 13:20 – Ucraina – Un video di sorveglianza ottenuto dalla CNN mostra due soldati russi che prima chiedono le sigarettea due civili disarmati e poi, mentre i due si stavano allontanando pacificamente, gli sparano alle spalle.

Uno dei due viene visto rialzarsi ferito per poi andare a cercare soccorso.

Il fatto è avvenuto una concessionaria alle porte della città di Kiev agli inizi della guerra. Si aprirà una indagine per crimini di guerra

 

12.05.2022 – 12:15 – Russia – Mosca – L’ingresso della Finlandia nella NATO rappresenta «sicuramente» una minaccia per la Russia e non aiuterà la stabilità e la sicurezza dell’Europa. Così il portavoce del Cremlino Dmytro Peskov ha reagito all’annuncio di Helsinki di voler presentare richiesta di adesione all’Alleanza Atlantica.

La Russia, ha detto il Cremlino, «è pronta a dare la risposta più decisiva a chiunque cerchi di farsi coinvolgere in Ucraina e ostacolare l’operazione militare speciale». Tutti, ha aggiunto il Cremlino, vogliono evitare uno scontro diretto tra la Russia e la Nato. La Russia — ha aggiunto — darà «la risposta più risoluta» se qualcuno deciderà di «interferire nell’operazione speciale militare» di Mosca in Ucraina. (Fonte)

 

12.05.2022 – 09:55 – Finlandia – I leader finlandesi hanno annunciato giovedì che avrebbero cercato l’adesione alla NATO per la nazione nordica, sottolineando un potenziale cambiamento negli equilibri di sicurezza per l’Europa, a più di due mesi dall’inizio della guerra della Russia contro l’Ucraina.

Il via libera del presidente finlandese Sauli Niinisto e del primo ministro Sanna Marin è il primo passo verso una domanda formale da parte di un paese storicamente neutrale. I massimi leader del Paese hanno affermato che l’adesione, che raddoppierebbe il confine terrestre della NATO con la Russia , rafforzerebbe la sicurezza della Finlandia e l’intera alleanza di difesa. (Fonte)

 

12.05.2022 – 09:50 – Ucraina – Chernihiv – Gli attacchi aerei russi hanno colpito durante la notte infrastrutture critiche, inclusi edifici amministrativi e residenziali, nella città settentrionale di Novgorod-Siversky, uccidendo tre persone e ferendone altre 12. Lo rende noto ai media locali il servizio di emergenza statale ucraino.

Negli attacchi russi c’erano anche le scuole distrutte, ha scritto Vyacheslav Chaus, il governatore regionale di Chernihiv, sul suo canale Telegram ufficiale. “La guerra continua”, ha detto. Gli attacchi aerei non hanno potuto essere confermati in modo indipendente. Novgorod-Siversky si trova a circa 30 miglia dal confine settentrionale con la Russia.

Chernihiv, a circa 90 miglia a nord di Kiev, fu assediata dalle truppe russe all’inizio dell’invasione mentre tentavano di impadronirsi della capitale. Più della metà della popolazione di Chernihiv di 300.000 abitanti è fuggita, secondo quanto riportato in precedenza dal Washington Post. (Fonte)

 

11.05.2022 – 16:10 – Ucraina – Il blocco delle navi dall’Ucraina e dalla Russia determina una grave carenza, dal punto di vista delle materie prime alimentari, soprattutto per grano tenero, mais e fertilizzanti.

Il mercato russo è, insieme a quello canadese (con la sua farina Manitoba, altamente proteica, che prende il nome dalla regione da cui proviene), il più importante del mondo.

Il mais è fondamentale per la produzione dei mangimi per gli animali. Dalla Russia proviene anche gran parte del nitrato di ammonio, fertilizzante utilizzato in questa stagione per i cereali, le cui vendite all’estero sono bloccate dai russi almeno fino a tutto aprile.

La cerealicoltura e l’allevamento, quindi, sono i settori più penalizzati dalla guerra. I numeri evidenziano che da gennaio a novembre del 2021 — come evidenziato dall’ufficio studi di Confagricoltura — l’Italia ha importato dall’Ucraina 122 mila tonnellate di grano tenero e 72 mila dalla Russia: ciò significa che i due Paesi rappresentano circa il 5% del totale delle importazioni italiane di grano tenero.

Quanto al mais, l’Ucraina è per l’Italia il secondo fornitore (dopo l’Ungheria): complessivamente, Ucraina e Russia pesano per il 15% delle importazioni di mais in Italia. E il 13% per i fertilizzanti.

 

11.05.2022 – 16:00 – Ucraina – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avvertito che Kiev sta esaurendo la pazienza per tenere negoziati con la Russia, date le crescenti prove di forza e atrocità commesse dalle forze russe.

“Siamo pronti a condurre questi negoziati, questi colloqui, purché non sia troppo tardi”, ha affermato, riporta il Guardian, in un collegamento video con gli studenti di Sciences-Po a Parigi, ma ha aggiunto: “Con ogni nuova Bucha, con ogni nuova Mariupol e nuove atrocità scompare il desiderio e la possibilità di negoziare, così come la possibilità di risolvere questo problema in modo diplomatico”.

Intanto Londra sosterrà la Svezia e la Finlandia in caso di attacco, secondo Boris Johnson intervenuto nel dibattito sull’opportunità che le due nazioni scandinave aderiscano alla Nato.

E il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov fa sapere che Mosca non vuole una guerra in Europa ma l’Occidente sostiene che la Russia debba essere sconfitta.

 

11.05.2022 – 10:30 – Ucraina- L’operatore della rete del gas naturale ucraino ha interrotto il trasporto di gas russo attraverso Sokhranivka. E’ la prima volta che la guerra ha un impatto sulla fornitura di gas naturale. L’operatore ucraino ha detto che le spedizioni attraverso il suo hub di Novopskov, in un’area controllata dai separatisti sostenuti da Mosca, sarebbero state tagliate a causa dell’interferenza delle «forze di occupazione». La mossa potrebbe costringere la Russia a spostare i flussi del suo gas attraverso il territorio controllato dall’Ucraina per raggiungere i suoi clienti in Europa.

I militari russi hanno sparato su un istituto per bambini con disabilità che hanno bisogno di sostegno nella regione di Lugansk. Lo rende noto il capo dell’amministrazione militare regionale Sergiy Gaidai citato da Ukrinform. «I soldati di Mosca ieri hanno aperto il fuoco su Horske. L’edificio della scuola speciale della regione dove studiano i bambini con bisogni speciali è stato colpito. Grazie ai russi», ha affermato Gaidai. Ieri sono state bombardate per 15 volte aree residenziali e infrastrutture in tutta la regione. Il gasdotto principale di Sieiverodonetsk è stato danneggiato, la città è senza gas e anche in blackout.

Nel 77mo giorno di guerra, l’esercito russo sta conducendo le ostilità più attive nelle direzioni di Slobozhansky e Donetsk, cercando di prendere piede nella direzione di Kryvyi Rih, in Ucraina meridionale: lo scrive lo Stato maggiore delle forze armate di Kiev nel rapporto della mattina citato dall’Ukrainska Pravda. Secondo lo Stato maggiore, le unità russe stanno concentrando i loro sforzi per prevenire l’ulteriore avanzata delle truppe ucraine verso il confine e conducono attività di ricognizione a Nord e Nord-Est della città di Kharkiv.

Una parte di alcune unità militari ucraine cacciate dall’esercito russo dalla città di Rubizhne, nel Donbass, sono bloccati nell’impianto chimico di Zarya. Lo riferisce l’agenzia russa Ria Novosti riferendo le parole di Apta Alaudinov, assistente del presidente ceceno Ramzan Kadyrov. «Per tutti questi giorni siamo stati impegnati a bloccare l’impianto di Zarya. Avevamo il compito di liberarlo dal fianco sinistro fino a Kudryashovka per non lasciare il nemico dietro di noi. Questo compito è già stato completato, le nostre forze e i nostri mezzi hanno praticamente bloccato lo stabilimento di Zarya», ha detto Alaudinov.

Secondo la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova i contatti tra Russia e Ucraina per dei colloqui procedono. «I contatti sono in corso», ha detto a Radio Sputnik citata dall’agenzia russa Tass.
Negli ultimi giorni si era tornato a parlare di colloqui e possibili trattative tra i due Paesi, dopo settimane di assenza di contatti. (Fonte)

 

10.05.2022 – 20:40 – Bielorussia – La Bielorussia schiera forze speciali alla frontiera, affermando che si tratta di una mobilitazione difensiva a seguito del rafforzamento delle forze armate di Kiev oltre confine.

“Nella direzione operativa meridionale, un gruppo di un massimo di 20.000 persone creato dalle forze armate ucraine richiede una nostra risposta. Le forze operative speciali, dispiegate in tre direzioni tattiche, garantiscono la sicurezza della Bielorussia”, ha affermato il capo di Stato maggiore delle forze armate bielorusse Viktor Gulevich, citato dall’agenzia Unian. (Fonte)

 

10.05.2022 – 17:00 – USA – Il capo dell’intelligence statunitense ha dichiarato che Putin è intenzionato a portare la guerra oltre i confini ucraini, in Transnistria. Inoltre, ha sottolineato che Putin ha in programma una guerra lunga puntando sulla perdita di determinazione da parte di USA e Europa, e probabilmente imporrà la legge marziale in Russia per sostenere lo sforzo bellico. Infine, ha detto che il presidente russo potrebbe utilizzare armi nucleari solo nel caso in cui la Russia dovesse affrontare “minacce esistenziali”.

 

10.05.2022 – 11:45 – Ucraina – Zaporizhzhia –

“Nella centrale nucleare di Zaporizhzhia, in Ucraina, ci sono oltre 30 mila chilogrammi di uranio e plutonio arricchito e la Aiea non ha accesso all’impianto per verificare lo status di questo materiale. Siamo in contatto con gli esperti russi e il governo russo, che ha il controllo della centrale, e ho detto che devono garantire l’accesso ai nostri ispettori. Ho parlato poi con il presidente Volodymyr Zelensky e ho chiesto alle parti di poter organizzare una missione per verificare che sia tutto in ordine”.

Lo ha detto Rafael Mariano Grossi, direttore della Aiea (agenzia atomica internazionale). (Fonte)

 

10.05.2022 – 10:25 – Ucraina – Gli eventi chiave del 74esimo giorno di guerra tra Ucraina e Russia.

I combattimenti

  • Le sirene dei raid aerei hanno suonato in diverse regioni all’inizio di martedì, tra cui Luhansk, Kharkiv e Dnipro. Il governatore di Luhansk Serhiy Haidai ha affermato che la regione è stata attaccata 22 volte nelle ultime 24 ore.
  • Una persona è stata uccisa e cinque sono rimaste ferite nella città portuale di Odessa, sul Mar Nero, quando 7 missili hanno colpito un centro commerciale e un deposito. Lo rendono noto le forze armate ucraine. Sempre a Odessa, sirene antiaeree e missili hanno interrotto un incontro tra il presidente del Consiglio europeo in visita Charles Michel e il primo ministro ucraino Denys Shmyhal, costringendoli a rifugiarsi in un rifugio antiaereo. I servizi di emergenza ucraini hanno affermato che tutti gli incendi risultanti dai raid russi su Odesa sono stati domati.
  • Case distrutte a Sievierdonetsk e Lysychansk. Nel villaggio di Shypilovo, dove c’erano persone intrappolate sotto le macerie, è stata attaccata una squadra di ispezione. Un ferito.
  • Nella città portuale meridionale di Mariupol, le forze russe continuano gli sforzi per distruggere l’acciaieria Azovstal dove sono rintanati gli ultimi difensori della città.
  • Il Pentagono afferma di aver visto indicazioni che gli ucraini vengano rimossi con la forza dalla loro patria e inviati in Russia.

Diplomazia e sanzioni

  • Zelenskyy ha esortato la comunità internazionale a prendere provvedimenti immediati per porre fine al blocco russo dei porti ucraini e consentire le esportazioni di grano.
  • L’Ucraina da sola può definire le condizioni per eventuali negoziati con la Russia. Lo ha affermato Macron, aggiungendo che era “dovere” dell’Europa sostenere Kiev.
  • Il Giappone deciderà quando e come attuare un embargo petrolifero russo, tenendo conto dei possibili impatti economici.
  • Il capo dell’UE Ursula von der Leyen ha parlato di “progressi” compiuti durante i colloqui con il primo ministro ungherese Viktor Orban, che sta bloccando i piani di Bruxelles per un embargo petrolifero russo.
  • Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ha annunciato che convocherà una sessione speciale giovedì per affrontare il presunto peggioramento delle violazioni russe nella sua guerra in Ucraina. (Fonte)

 

9.05.2022 – 23:00 – Ucraina – Donbass – Gli abbonati della telefonia mobile delle repubbliche secessioniste di Donetsk e Luhansk avranno il prefisso telefonico della Russia, +7. Lo riporta il Ministero russo dello sviluppo digitale.

Nei fatti questo provvedimento integra le due repubbliche secessioniste del Donbass nelle infrastrutture digitali russe. (Fonte)

 

9.05.2022 – 19:50 – Ucraina –

Le forze russe non hanno condotto nessun attacco dalla città di Izyum l’8 maggio, anche se hanno intensificato le operazioni di terra, aria e artiglieria nelle regioni di Donetsk e Luhansk.

Secondo l’ultima valutazione dell’Istituto per lo Studio della Guerra, l’esercito russo si sta probabilmente ammassando a Belgorod per ostacolare la controffensiva ucraina.

Secondo il think tank, l’esercito ucraino a nord-est della città di Charkiv ha costretto le truppe russe a riorganizzarsi invece di rinforzare l’offensiva in corso altrove in Ucraina orientale. Qui ha effettuato attacchi via terra per spingersi fino ai confini delle regioni di Donetsk e Luhansk, senza però alcun passo avanti sul territorio.

Le truppe russe hanno continuato l’assalto all’acciaieria Azovstal, dove i civili sono stati evacuati durante il fine settimana. L’ultimo battaglione ucraino in città resiste sotto il fuoco e l’assedio nemico.

L’Istituto per lo studio della guerra sostiene che le truppe russe potrebbero prepararsi per una nuova offensiva sull’asse meridionale – probabilmente in direzione di Zaporizhia e Kryvyi Rih – ma è improbabile che abbiano successo.

Odessa, nel sud dell’Ucraina, è stata presa di nuovo di mira: Le forze russe hanno colpito la città con attacchi missilistici.

Secondo il portavoce dell’amministrazione militare locale, Mosca ha lanciato missili da crociera Onyx nella regione. (Fonte)

 

9.05.2022 – 14:00 – Polonia – L’ambasciatore russo in Polonia è stato aggredito con il lancio di vernice rossa durante il tentativo di deporre fiori nel cimitero dei soldati sovietici. La delegazione russa è stata circondata da manifestanti che urlavano “fascisti!”. Lo riferiscono le agenzie statali russe citando corrispondenti locali.

La Russia minaccia di richiamare l’ambasciatore per consultazioni e di cacciare l’ambasciatore polacco in Russia.

 

9.05.2022 – 10:00 – Russia – Mosca – È iniziata la tanto attesa Parata della Vittoria a Mosca, nella Piazza Rossa, dove anche il presidente Vladimir Putin ha preso parte. Le esibizioni aeree, non solo a Mosca, sono state cancellate “per le condizioni meteo”.

Così il presidente russo Vladimir Putin aprendo il suo discorso per la giornata della vittoria:

“Compagni ufficiali, sottoufficiali, compagni, generali e ammiragli, mi congratulo con voi per il 77esimo anniversario della grande vittoria. Anche ora in questi giorni voi combattete per la nostra gente nel Donbass, per la sicurezza della nostra patria. La Russia è sempre stata favorevole alla creazione di un sistema indivisibile per la sicurezza, ma la Nato non ha voluto ascoltarci. L’aggressione nelle nostre terre storiche della Crimea è stata una minaccia ai nostri confini, inammissibile per noi. Il pericolo è cresciuto ogni giorno, il nostro è stato un atto preventivo, una decisione necessaria e assolutamente giusta”.

Una delegazione di veterani americani della Seconda guerra mondiale “avrebbe voluto venire a Mosca per partecipare alle celebrazioni per la sconfitta del nazismo, ma è stato loro vietato” di farlo”. “L’orrore di una guerra globale non si deve ripetere” ha detto Putin, sottolineando che con l’attacco all’Ucraina Mosca ha risposto ad “una minaccia diretta vicino ai confini russi“, perché “un attacco era stato preparato, anche alla Crimea“. (Fonte)

 

8.05.2022 – 21:50 – Italia – Mentre Mario Draghi si prepara a volare negli States per riaffermare la storica amicizia e il forte partenariato tra Roma e Washington, in Italia cresce il pressing del fronte ‘pacifista’ che spinge per una soluzione negoziale alla guerra Mosca-Kiev e comincia ad esprimere perplessità proprio sulla posizione di Nato e Usa.

Il premier, in giornata, partecipa alla videoconferenza del G7 allargata al presidente dell’Ucraina, Zelensky, e in questa sede evidenzia la necessità di “continuare a sostenere” Kiev, di “andare avanti con il sesto pacchetto di sanzioni nei confronti della Russia” e, “allo stesso tempo”, di fare “ogni sforzo per aiutare a raggiungere quanto prima un cessate il fuoco e per dare nuovo slancio ai negoziati”.

La preoccupazione per il protrarsi del conflitto e la condanna per l”l’aggressione ingiustificata” della Russia è il filo conduttore della riunione, in cui il capo del governo parla anche di “quei Paesi poveri” che ora “rischiano una crisi alimentare” e che “il G7 deve continuare ad aiutare”.

Insomma, lo sforzo per la pace è onnipresente ma la posizione dell’Italia matura nella cornice della cooperazione internazionale, perché la chiave è l’unità, si evidenzia in ambienti di governo.

Si allarga la discussione su cosa Roma possa fare per agevolare un processo negoziale, anche marcando alcune differenze rispetto Stati Uniti o Regno Unito.

 

8.05.2022 – 12:50 – Ucraina – Gli eventi chiave del conflitto delle ultime 24 ore:

I combattimenti

  • Gli attacchi aerei russi contro una scuola nel villaggio ucraino di Bilohorivka hanno ucciso due persone e 60 sono rimaste sotto le macerie. Si teme siano morte. Lo ha fatto sapere il governatore della regione di Luhansk.
  • Gli sforzi di evacuazione si concentreranno sull’allontanamento dei feriti e dei medici dalle acciaierie Azovstal bombardate di Mariupol.
  • Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha affermato che i suoi soldati hanno preso il controllo della maggior parte di Popasna, ma i funzionari ucraini hanno affermato che la battaglia per la città orientale continua.
  • Lo stato maggiore dell’Ucraina ha affermato che l’offensiva russa nell’Ucraina orientale mirava a stabilire il pieno controllo sulle regioni di Donetsk e Luhansk e mantenere il corridoio terrestre tra questi territori e la Crimea.

Impatto umanitario 

  • Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyy ha detto che più di 300 civili sono stati salvati dall’impianto di Azovstal. Il ministero della Difesa russo ha affermato che 51 persone sono state evacuate in un’operazione di tre giorni.
  • L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che sta raccogliendo prove per una possibile indagine sui crimini di guerra, documentando 200 attacchi della Russia a ospedali e cliniche in Ucraina.

Diplomazia

  • Domenica i leader del G7 terranno una videochiamata con Zelenskyy in uno spettacolo di unità il giorno prima che la Russia festeggi il Giorno della Vittoria , ha affermato la Casa Bianca.
  • La Gran Bretagna si è impegnata a fornire altri 1,3 miliardi di sterline (1,6 miliardi di dollari), il doppio dei suoi precedenti impegni di spesa. È il tasso di spesa più alto che il Regno Unito ha messo in atto per un conflitto dai tempi delle guerre in Iraq e Afghanistan.
  • Il capo della CIA statunitense William Burns ha detto che il presidente russo Vladimir Putin crede che ” raddoppiare” la guerra migliorerà il suo esito.
  • Il più anziano legislatore russo ha accusato Washington di coordinare le operazioni in Ucraina, il che, secondo lui, equivaleva al coinvolgimento diretto degli Stati Uniti nell’azione militare contro la Russia.
  • L’ONU ha chiesto una soluzione pacifica della crisi, ma ha evitato l’uso delle parole “guerra”, “invasione” o “conflitto”. (Fonte)

 

7.05.2022 – 17:50 – NATO – Se il presidente ucraino Zelensky ha aperto alla cessione della Crimea in cambio della fine della guerra, il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg dà invece parere contrario: i membri dell’Alleanza Atlantica – spiega in un’intervista al giornale tedesco Die Welt – “non accetteranno mai l’annessione illegale” della penisola alla Russia.

In aggiunta, Stoltenberg ricorda che la Nato “si è sempre opposta al controllo russo su parti del Donbass nell’Ucraina orientale”.

 

7.05.2022 – 12:50 – Ucraina – I principali fatti del 73esimo giorno di battaglia.

I combattimenti:

  • Le forze russe hanno continuato il loro assalto di terra all’acciaieria Azovstal con il supporto aereo.
  • La Russia ha continuato la sua spinta nell’est del Paese. Il suo ministero della Difesa ha affermato che le forze russe hanno distrutto un deposito di munizioni a Kramatorsk, nella regione di Donetsk, e abbattuto due aerei da guerra ucraini.
  • Le forze ucraine hanno fatto alcuni progressi vicino a Kharkiv e Kherson, infliggendo pesanti perdite ai russi, ma  subendo anche perdite proprie. Lo ha confermato un consigliere presidenziale ucraino.
  • Il Pentagono nega di aver aiutato l’Ucraina ad affondare la nave russa Moskva il mese scorso, un fallimento di alto profilo per i suoi militari.

Impatto umanitario: 

  • 50 civili, compresi bambini, sono stati evacuati in autobus dal complesso delle acciaierie Azovstal . Altri partiranno sabato.
  • Amnesty International fa sapere che ci sono prove convincenti che le truppe russe hanno commesso crimini di guerra durante il fallito assalto a Kiev di febbraio e marzo. Mosca ha negato che le sue forze abbiano commesso abusi.
  • L’invasione della Russia ha devastato centinaia di ospedali e altre istituzioni mediche, ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy.

La diplomazia:

  • Putin annuncerà il “giorno del giudizio” all’Occidente quando guiderà le celebrazioni il 9 maggio per il 77° anniversario della vittoria dell’Unione Sovietica sulla Germania nazista, organizzando una parata militare  mentre le sue forze combattono in Ucraina.
  • Biden ha firmato un pacchetto di assistenza alla sicurezza da 150 milioni di dollari all’Ucraina, fornendo ulteriori munizioni di artiglieria, radar e altre apparecchiature.
  • Domenica i leader del G7 terranno una videochiamata con Zelenskyy in segno di solidarietà il giorno prima che la Russia festeggi il Giorno della Vittoria. Lo rende noto la Casa Bianca.
  • La Commissione europea ha proposto modifiche al suo previsto embargo sul petrolio russo per dare a Ungheria, Slovacchia e Repubblica ceca più tempo per prepararsi al cambiamento delle loro forniture energetiche.
  • Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite accetta la prima dichiarazione congiunta dall’inizio della guerra in Ucraina, esprimendo “forte sostegno” agli sforzi del Segretario generale Antonio Guterres per trovare una soluzione pacifica alla crisi (Fonte)

 

7.05.2022 – 12:30 – Ucraina – Kharkiv – Le forze russe hanno sparato ieri su una colonna di 15 auto di civili in fuga da una città occupata da Mosca nella regione di Kharkiv (est), uccidendo almeno 4 persone: lo riporta l’agenzia Unian. Le auto avevano lasciato la città di Volchansk, nel distretto di Chuguevsky, e sono state attaccate vicino alla città di Stary Saltov.

La polizia ucraina ha trovato sei auto danneggiate e 4 corpi bruciati. Intanto le forze ucraine hanno respinto ieri 8 attacchi russi e abbattuto almeno 14 droni dell’esercito di Mosca, riporta l’agenzia Ukrinform. Secondo l’ufficio stampa dell’Operazione delle forze congiunte, sono stati distrutti tre carri armati russi, oltre a 8 sistemi di artiglieria, 7 veicoli corazzati da combattimento, 3 unità di equipaggiamento speciale e un veicolo. (Fonte)

 

6.05.2022 – 14:20 – Ucraina – Mar Nero – Dopo la notizia della fregata russa Admiral Grigorovich in fiamme nel Mar Nero, di cui l’Ucraina rivendica un attacco missilistico non confermato, si registra nell’area una intensa attività aerea di ricognizione e sorveglianza che vede coinvolti velivoli della NATO.

 

6.05.2022 – 11:30 – Ucraina – Mar Nero – La fregata russa Admiral Grigorovich è in fiamme nel MarNero, vicino all’isola di Zmiiny. Operazione di soccorso in corso che vede impegnati diversi aeromobili e navi.

 

6.05.2022 – 10:15 – USA – Gli Stati Uniti hanno fornito informazioni di intelligence che hanno aiutato l’Ucraina a colpire l’incrociatore russo Moskva, affondato il 14 aprile dopo essere stato colpito da due missili ucraini. Lo riferiscono fonti informate alla Cnn.

Dopo aver avvistato una nave da guerra russa nel Mar Nero, Kiev ha chiamato i suoi contatti americani per confermare che si trattasse della Moskva. Gli Stati Uniti hanno confermato che era l’incrociatore e hanno fornito informazioni sulla sua posizione.
Non è chiaro se gli Usa sapessero che l’Ucraina avrebbe attaccato e non sono stati coinvolti nella decisione, sottolineano le fonti.

Le informazioni dell’intelligence Usa hanno aiutato gli ucraini anche ad uccidere molti generali russi, fornendo la localizzazione dei loro quartieri generali mobili e dei loro movimenti. Lo scoop del New York Times cita come fonti alti dirigenti americani ma spiazza la Casa Bianca, costretta a intervenire nel timore di un’escalation proprio mentre il Cremlino lancia attacchi simulati con missili capaci di trasportare testate nucleari nell’enclave di Kaliningrad: “E’ irresponsabile, le informazioni di intelligence sul campo di battaglia non sono state fornite agli ucraini con l’intento di uccidere generali russi”, è corso ai ripari Adrienne Watson, portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale.

Finora l’amministrazione americana non ha mai fatto mistero di condividere con Kiev informazioni di intelligence, come quelle che hanno consentito di sventare il blitz all’aeroporto della capitale poco dopo l’invasione.

Le fonti del Nyt si sono rifiutate di specificare quanti generali siano stati uccisi grazie all’assistenza Usa e hanno sottolineato che non tutti gli strikes sono stati effettuati con l’aiuto dell’intelligence americana, che ad esempio non avrebbe avuto alcun ruolo in quello dello scorso weekend contro il capo di stato maggiore russo Valery Gerasimov, riuscito comunque a salvarsi. Gli Stati Uniti, precisano, vietano loro stessi di fornire informazioni segrete sugli ufficiali più alti in grado delle forze armate del Cremlino. Ma questo non ha impedito di passare a Kiev dati preziosi su obiettivi e movimenti delle truppe di Mosca, che gli ucraini hanno combinato con le loro informazioni, frutto anche di intercettazioni.

 

6.05.2022 – 10:00 – Ucraina – Mariupol – “Siamo riusciti a evacuare quasi 500 civili”, ha scritto su Telegram il capo dell’amministrazione presidenziale Andriy Yermak. Dopo le ultime evacuazioni, il sindaco di Mariupol stima che dentro l’acciaieria Azovstal di Mariupol restino circa 200 civili.

La zona di guerra di Mariupol è un “inferno”, dicono il segretario generale Onu, António Guterres, e il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Il presidente Putin afferma che Mosca è pronta a garantire l’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal, ma solo se i militari nello stabilimento si arrendono. (Fonte)

 

5.05.2022 – 18:50 – Russia – In un colloquio telefonico, il presidente russo Vladimir Putin si è scusato con il premier israeliano per le frasi pronunciate da Lavrov su Hitler e gli ebrei.

 

5.05.2022 – 14:30 – Ucraina – Mariupol – Le acciaierie Azovstal stanno nuovamente subendo un fitto bombardamento russo in cui starebbe prendendo parte l’artiglieria navale.

 

5.05.2022 – 10:30 – USA – Gli Usa hanno fornito informazioni di intelligence che hanno aiutato gli ucraini a colpire e uccidere numerosi generali russi morti in azione nel conflitto ucraino. Lo scrive il New York Times citando alti dirigenti americani.Gli ufficiali ucraini sostengono di aver eliminato circa 12 generali di Mosca al fronte, un numero che ha stupito gli analisti militari.

 

5.05.2022 – 10:15 – Russia – Le forze russe si sono esercitate in attacchi simulati con missili capaci di trasportare testate nucleari nell’enclave occidentale di Kaliningrad, situata tra Polonia e Lituania: lo ha reso noto il ministero della Difesa in un comunicato. La Russia ha praticato “lanci elettronici” simulati di sistemi di missili balistici mobili Iskander con capacità nucleare, spiega la nota.

Le esercitazioni hanno coinvolto più di 100 militari, che hanno anche eseguito “azioni in condizioni di radiazioni e contaminazione chimica”. Sono stati simulati attacchi singoli e multipli contro obiettivi come aeroporti e posti di comando di un finto nemico. (Fonte)

 

5.05.2022 – 10:10 – Ucraina –  Le sirene antiaeree hanno risuonato questa notte in tutta l’Ucraina: lo riporta il Kyiv Independent che cita la capitale Kiev e la città di Kharkiv, oltre a 17 regioni tra cui Mykolaiv, Donetsk, Leopoli, Odessa e Zaporizhzhia.

Violenti combattimenti ieri sera nell’acciaieria Azovstal di Mariupol. Persi e poi ristabiliti i contatti con i combattenti nell’impianto. “Per il secondo giorno consecutivo, l’esercito russo ha fatto irruzione nello stabilimento. Ci sono battaglie pesanti e sanguinose”. Lo ha detto il comandante del reggimento Azov Denis Prokopenko.

Durante la notte l’esercito russo ha bombardato zone residenziali e il centro città di Kramatorsk, nell’Ucraina orientale, sei persone sono rimaste ferite.

“Il modo in cui Putin ha definito la vittoria sin dall’inizio era conquistare l’Ucraina, marciare su Kiev e privare il Paese della sua sovranità. Chiaramente questo non è successo… Quello che è chiaro è che la Russia ha già perso”, ha detto la portavoce della Casa Bianca. Il New York Times rivela che l’intelligence Usa ha fornito informazioni che hanno aiutato Kiev a uccidere numerosi generali russi. L’Ucraina sostiene di averne eliminati circa 12. (Fonte)

 

4.05.2022 – 22:50 – Ucraina – Nikolaev (Mykolaïv) – La città è al momento sotto i colpi di artiglieria pesante (lanciarazzi multipli, mlrs).

 

4.05.2022 – 22:35 – Ucraina – Chernobyl – Boschi in fiamme nella regione di Kiev, anche nei pressi di Chernobyl. Lo comunica su Telegram il sindaco della capitale, Vitali Klitschko: “Nel distretto di Ivankiv vicino al villaggio di Rozvazhiv, sta bruciando un ettaro di foresta: in fiamme anche un bosco vicino a Dytyatky, nella zona di Chornobyl”. (Fonte)

4.05.2022 – 22:20 – Ucraina – Kiev – Un missile è stato abbattuto durante un raid aereo su Brovary, alle porte di Kiev, dalla difesa aerea tra i villaggi di Trebukhiv e Krasylivka. Frammenti del missile sono caduti nella foresta circostante da cui si è spigionato un vasto incendio. Lo rende noto il generale Oleksandr Pavliuk, capo dell’amministrazione militare regionale di Kiev.

Intanto, il presidente ucraino Zelensky ha rivolto un appello al segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, per “aiutare ad evacuare quanti sono ancora intrappolati nell’acciaieria Azovstal di Mariupol: le vite delle persone che restano lì sono in pericolo – ha detto il presidente ucraino – tutti sono importanti per noi: chiediamo il suo aiuto per salvarle”.    (Fonte)

Brovary, Ucraina. Incendio scoppiato a seguito dell’abbattimento di un missile russo.

 

4.05.2022 – 19:00 – Finlandia – Helsinki – Un elicottero militare russo Mi-17, ha violato lo spazio aereo finlandese.

Lo ha riferito il ministero della Difesa di Helsinki, citato dalla tv finlandese Yle. L’intrusione è avvenuta lungo il confine orientale della Finlandia tra le città di Kesälahti e Parikkala intorno alle 10:40 di questa mattina, secondo il ministero.

La guardia di frontiera finlandese ha aperto un’indagine preliminare sull’accaduto. “Questa è la seconda violazione dello spazio aereo commessa da un aereo russo quest’anno”, ha riferito il portavoce del ministero, Kristian Vakkuri. (Fonte)

 

4.05.2022 – 16:50 – Ucraina – Mariupol – Le truppe russe hanno fatto irruzione in una sezione dell’acciaieria Azovstal che era stata bombardata. Lo scrive Ukrainska Pravda senza specificare se si tratti della parte dello stabilimento dove si trovano civili e militari ucraini. L’assalto, spiega il sito, è iniziato ieri dopo la parziale evacuazione dei civili.

“Violenti combattimenti” sono in corso nell’acciaieria Azovstal di Mariupol. Lo ha confermato alla tv ucraina il sindato di Mariupol, Vadym Boichenko, citato dal Guardian. Boichenko, ha riferito alla tv ucraina che sono stati persi i contatti con i combattenti di Kiev nell’acciaieria Azvostal di Mariupol. Il Cremlino ha negato intanto che le forze russe abbiano lanciato un assalto all’impianto. “L’ordine è stato dato pubblicamente dal comandante in capo (Putin) di annullare qualsiasi assalto. Non c’è nessun assalto”, ha detto il portavoce del Cremlino Peskov, sostenendo che le forze di Mosca stanno assediando il sito e intervengono solo per “fermare rapidamente i tentativi” dei combattenti ucraini di raggiungere delle “postazioni di tiro”. (Fonte)

 

4.05.2022 – 11:00 – UE – Von der Leyen annuncia sesto pacchetto di sanzioni: stop greggio entro 6 mesi e raffinati entro l’anno.
«Ora affrontiamo la nostra dipendenza dal petrolio russo. Sia chiaro: non sarà facile. Alcuni Stati membri dipendono fortemente dal petrolio russo. Ma dobbiamo semplicemente lavorarci sopra. Ora proponiamo un divieto al petrolio russo. Questo sarà un embargo totale di importazione su tutto il petrolio russo, marittimo e da oleodotto, greggio e raffinato».

Sanzioni ai vertici militari, responsabili dei crimini di guerra a Bucha e Mariupol; esclusione dal sistema Swift della principale banca russa Sberbank; divieto per alcune emittenti russe di trasmettere in Unione europea; stop alle consulenze da parte dell’Ue alle società russe; embargo al petrolio russo. Ecco le misure che la Commissione europea ha inserito nel suo sesto pacchetto di sanzioni contro Mosca, che ora dovrà essere approvato dagli Stati membri. (Fonte)

 

 

4.05.2022 – 10:30 – Ucraina – I principali fatti delle ultime ore dalla guerra in Ucraina:

La Bielorussia ha lanciato esercitazioni militari lampo, dopo un colloquio telefonico tra Putin e Lukashenko.
Nella serata di ieri missili hanno colpito diverse città ucraine, anche nell’Ovest el Paese, come Leopoli. Colpita anche la Transcarpazia, al confine con l’Ungheria, finora risparmiata dalle ostilità.

Una persona è morta e due sono rimaste ferite in seguito al bombardamento di un deposito di carburante filo-russo a Makeyevka nell’autoproclamata repubblica popolare di Donetsk, secondo il quartier generale della difesa territoriale della repubblica separatista, in Ucraina dell’Est.

Nella regione di Kiev, nei villaggi che erano sotto l’occupazione russa, sono stati trovati altri 20 corpi di civili uccisi. A riferirlo il capo della polizia della regione di Kiev Andrey Nebitov.

Nuovo attacco della Russia contro Israele con cui è ai ferri corti, a livello diplomatico, dopo le dichiarazioni del ministro degli Esteri Serghei Lavrov sulle origini ebraiche di Hitler. In Ucraina, «fianco a fianco con le unità del Battaglione Azov, stanno combattendo mercenari provenienti da Israele», ha denunciato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. «Probabilmente i politici israeliani non vogliono saperlo», ha detto a radio Sputnik, «forse non sono interessati».

«La guerra in Ucraina avrà gli impatti più devastanti sui Paesi in crisi alimentare, oltre quelli già sull’orlo della carestia». È l’allarme contenuto nel Rapporto Globale annuale sulle Crisi Alimentari di Fao-Programma Alimentare Onu-Ue. I Paesi che già affrontano alti livelli di fame acuta, «sono particolarmente vulnerabili ai rischi creati dalla situazione nell’Europa orientale, in particolare a causa della loro elevata dipendenza dalle importazioni di prodotti alimentari e agricoli e per la vulnerabilità agli shock dei prezzi alimentari». Di fronte a ciò, «è necessaria un’azione umanitaria urgente su vasta scala». (Fonte)

3.05.2022 – 21:25 – Ucraina – Mariupol – Poco più di 150 donne e bambini che erano nascosti nei bunker sotto la fabbrica Azovstal a Mariupol, sono arrivati ​​nel territorio controllato dall’Ucraina. (Fonte)

3.05.2022 – 21:20 – Ucraina – Lviv (Leopoli) – I missili russi hanno colpito le sottostazioni elettriche nella città ucraina occidentale di Lviv, interrompendo l’elettricità in alcune parti della città, ha riferito il sindaco Andriy Sadovyi su Twitter . La dichiarazione del sindaco non ha menzionato vittime e ha affermato che si sta lavorando per ripristinare l’elettricità. (Fonte)

Una delle sottostazioni elettriche di Leopoli in fiamme. La foto è stata pubblicata dal sindaco Andrii Sadovyi.

 

3.05.2022 – 10:43 – Russia – Mosca – Alle parole del premier che ha definito «comizio» l’intervista di Lavrov su Retequattro, risponde la portavoce del ministero degli Esteri russo, Zakharova: «L’iniziativa di condurre l’intervista non è venuta dal ministero degli Esteri russo, ma da giornalisti italiani».

«Voglio che i cittadini italiani sappiano la verità», afferma Zakharova, «perché i politici italiani stanno prendendo in giro il loro pubblico».

La politica si è divisa non solo sulla necessità di trasmettere l’intervista ma anche sulle modalità della sua conduzione da parte di Giuseppe Brindisi, accusato di aver lasciato troppa libertà di parola al suo interlocutore senza contraddire le sue affermazioni più contestate.

Mentre dalla Commissione Ue arriva un monito ai media italiani sulla propaganda di Mosca, Mediaset difende la sua scelta. «Le deliranti affermazioni del ministro degli esteri russo Lavrova “Zona Bianca” rivestono particolare importanza perché confermano chiaramente la mancanza di volontà da parte di Putin di arrivare ad una soluzione diplomatica della guerra dei russi contro l’Ucraina. E comunque la si pensi, oggi qualcosa in più della Russia e di chi la governa», afferma Mauro Crippa, direttore generale Informazione Mediaset, che definisce “falsi storici” gli «assurdi parallelismi su Hitler e gli ebrei». «Ma Lavrov- prosegue – è il numero due della Federazione Russa. L’intervista è un documento che fotografa la storia contemporanea». (Fonte)

 

 

2.05.2022 – 22:55 – Italia- Roma – Mario Draghi definisce aberranti le parole di Lavrov, soprattutto in riferimento a quanto detto su Hitler, pronunciate ieri sera dallo stesso ministro russo in una intervista andata in onda su Rete4.

 

 

2.05.2022 – 19:50 – Ucraina – Mariupol – Uditi spari e esplosioni presso l’acciaieria Azovstal dove la situazione si fa sempre più complessa. Dal posto, si è levata una colonna di fumo nero.

 

2.05.2022 – 19:40 – Ucraina – Odessa – Nuovo bombardamento russo su Odessa dove sarebbero state colpite diverse infrastrutture compresa una chiesa. Il sindaco ha parlato di morti e feriti, tra cui un tredicenne. (Fonte)

 

2.05.2022 – 17:00 – Ucraina – Mariupol – L’evacuazione dei civili da Azovstal. Saranno trasportati in autobus a Zaporizhzhia.

 

2.05.2022 – 14:50 – Ucraina – Nel 68esimo giorno di guerra in Ucraina tornano le bombe a grappolo, proibite dalle convenzioni internazionali: a essere colpita è la città di Mykolaiv, come denuncia il comandante militare della città, Dmitry Pletenchuk.

Ma anche Odessa e Kherson vengono bersagliate dal fuoco delle truppe di Mosca. I missili russi, secondo i media ucraini, centrano anche un ponte sull’estuario del fiume Dnestr, nella regione di Odessa.

Intanto è ripreso questa mattina il piano di evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal, a Mariupol, piano che prevede di portare i civili a Zaporizhzhia. Ma si segnalano anche due esplosioni nella notte a Belgorod, la regione della Russia meridionale al confine con l’Ucraina.

Dani Dayan, presidente di Yad Vashem, il Museo della Memoria di Gerusalemme, bolla le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, al programma Zona Bianca, come “affermazioni false, deliranti e pericolose”. Lavrov, a proposito di Zelensky, aveva detto che “anche Hitler era ebreo“, e Israele convoca l’ambasciatore russo. Lavrov, nell’intervista alla tv italiana, ha aggiunto che Mosca non punta a “rovesciare Zelensky”, l’obiettivo è “che dall’Ucraina non vengano più minacce per la Russia”. (Fonte)

Mappa della situazione di guerra in Ucraina aggiornata al 30 aprile 2022

 

2.05.2022 – 11:35 – Israele –  Dopo l’intervista di ieri andata in onda in Italia su Rete4, in cui il ministero degli Esteri russo Sergei Lavrov ha ribadito le accuse secondo cui l’ Ucraina è contaminata dal “nazismo” affermando che il fatto che Zelensky sia ebreo è irrilevante e che “anche Hitler aveva sangue ebreo”, non si è fatta attendere la risposta del ministro degli Esteri  israeliano Yair Lapid: “Le sue parole sono imperdonabili, l’ambasciatore russo sarà convocato per consultazioni (…) Il livello più degradante di razzismo contro gli ebrei è accusare gli ebrei stessi di antisemitismo. Le osservazioni del ministro degli Esteri Lavrov sono sia un’affermazione imperdonabile e scandalosa che un terribile falso storico”.

 

 

1.05.2022 – 22:00 – Ucraina – Mariupol – Nel video pubblicato del deputato David Arakhamia, le prime immagini dei civili evacuati dall’acciaieria di Mariupol. Più di 100 donne e bambini sono stati messi in salvo e fatti salire su pullman diretti a Zaporizhia, controllata dall’Ucraina. (Fonte)

1.05.2022 – 16:05 – Ucraina – Mariupol – L’ONU fa sapere che è in corso l’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal di Mariupol. A coordinare le operazioni ci sarebbe la Croce Rossa.

 

1.05.2022 – 14:25 – Russia – Belgorod – Esplosione nella periferia della città russa di Belgorod. Il governatore della regione fa sapere che ad essere in fiamme è il ministero della Difesa.

Il governatore Vyacheslav Gladkov ha detto che un residente locale ha subito lievi ferite e la sua vita non era in pericolo. Non ci sono stati commenti immediati dal ministero della Difesa. (Fonte)

 

1.05.2022 – 12:35 – Russia – La TV russa continua a parlare tranquillamente di minacce di attacchi nucleari contro le nazioni occidentali, cercando disperatamente di dissuaderle dal continuare ad aiutare l’Ucraina. Nel video in basso, per la prima volta il conduttore televisivo di stato, che non sembra essere ansioso di morire per la Patria, controbatte un legislatore dal grilletto facile. (Fonte)

 

1.05.2022 – 12:15 – Ucraina – L’esercito russo ha ucciso a Mariupol il doppio delle persone che furono uccise dai nazisti durante la seconda guerra mondiale: lo afferma il sindaco Vadym Boychenkoin una nota pubblicata su Telegram dal Consiglio comunale della città ucraina.

Due gruppi di civili, 46 persone in tutto, hanno lasciato ieri le loro case nei pressi dell’acciaieria Azovstal a Mariupol. Lo fa sapere il ministero della Difesa russo, citato da Interfax.

Il ministero della Difesa russo, citato da Interfax, ha confermato di aver colpito un aeroporto nei pressi di Odessa, ieri. Nel raid, compiuto con un missile Onyx, sono stati distrutti una pista e un hangar che conteneva “armi dagli Usa e da paesi europei”, si legge. Il ministero afferma inoltre che sono stati abbattuti due bombardieri ucraini Su-24 nei cieli di Kharkiv.

La Polonia è disponibile a intervenire come garante della sicurezza dell’Ucraina in un eventuale negoziato che apra la strada alla pace con la Russia. Lo ha affermato Jakub Kumoch, responsabile per la politica internazionale del presidente polacco Andrzej Duda:”Il presidente e il governo hanno deciso che la Polonia non si sottrarrà alla sua responsabilità” ha detto Kumoch in una intervista al quotidiano Gazeta, spiegando che a Varsavia si sta discutendo una proposta di accordo tra l’Ucraina e gli Stati garanti. (Fonte)

 

30.04.2022 – 20:40 – Svezia – Un aereo di ricognizione russo ha violato lo spazio aereo svedese.

Una dichiarazione delle forze armate svedesi afferma che l’aereo, un Antonov An-30, è stato localizzato per la prima volta quando si trovava a est di Bornholm e volava verso il territorio svedese. Ha violato brevemente lo spazio aereo svedese prima di lasciare l’area.

 

30.04.2022 – 18:27 – Ucraina – Odessa – I media ucraini e numerosi testimoni riferiscono di molteplici esplosioni a Odessa subito dopo le 18 ora locale. Lo rende noto la Cnn citando un testimone oculare che afferma di avere visto un aereo da combattimento in volo sopra la città.

Secondo quanto riporta il comando operativo dell’esercito ucraino sul proprio canale Telegram la pista dell’aeroporto di Odessa è stata danneggiata. Le esplosioni sono state udite in città subito dopo che avevano suonato le sirene dell’allarme antiaereo. (Fonte)

 

30.04.2022 – 14:45 – Ucraina – Dal 28 aprile 213 civili sono stati rapiti dall’esercito russo nella regione di Zaporizhzhia: 88 sono ancora tenuti in ostaggio mentre 125 sono tornati dalla prigionia, di cui nove rilasciati in seguito a uno scambio. (Fonte)

30.04.2022 – 14:40 – Russia – Cala il rischio default ma è il Pil è in stagnazione: i dati parlano di Pil a -10% e inflazione al 23%

Il pagamento in dollari per cedole su eurobond in scadenza nel 2022 e 2042 per 648 milioni ha fatto scendere la probabilità di un fallimento del Paese, ma la situazione economica è difficile. Secondo i numeri della Banca centrale russa sono diminuiti i rischi di una spirale inflazionistica e si assiste a un rafforzamento del rublo.  (Fonte)

30.04.2022 – 10:55 – Ucraina – Ultimi aggiornamenti:

Escalation del conflitto in Ucraina con l’accusa da parte di Mosca che un caccia ucraino abbia colpito un villaggio russo nel distretto di Starodubsky: l’onda d’urto ha danneggiato impianti per il carico di petrolio. Non ci sono vittime. Lo ha detto il governatore della regione, Alexander Bogomaz, alla Tass:

“Oggi alle 6:50 (le 5:50 in Italia), i sistemi di difesa aerea russi hanno individuato un aereo da combattimento ucraino. Mentre erano in corso misure per impedire all’obiettivo di entrare in territorio russo, 2 proiettili hanno colpito l’insediamento di Zhecha nel distretto di Starodubsky”.

Intanto nel 66/o giorno di guerra in Ucraina la Russia aumenta la sua pressione ad est, nella regione di Kharkiv, rallentando l’avanzata nel Donbass, mentre continua la resistenza ucraina nell’acciaieria Azovstal di Mariupol, dove è in corso un tentativo di evacuazione dei civili, tra cui 600 feriti.

 

29.04.2022 – 22:25 – Russia – “La Russia non minaccia nessuno con una guerra nucleare, i paesi occidentali stanno iniziando a parlarne”. A dirlo è stato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

“Mi è stato chiesto se una guerra nucleare è possibile, se i rischi di iniziare una guerra nucleare sono aumentati e se la Russia presume che ciò possa accadere. Ho risposto che fin dall’inizio della nostra cooperazione con l’amministrazione Trump, abbiamo offerto loro di riaffermare la tesi di Reagan-Gorbachev del 1997 secondo cui non ci possono essere vincitori in una guerra nucleare e quindi non dovrebbe mai essere scatenata”, ha ribadito Lavrov in un’intervista al canale televisivo Al-Arabiya.

 

29.04.2022 – 20:40 – Ucraina – La Russia ha rivendicato l’attacco missilistico sferrato ieri a Kiev. Per Mosca l’obiettivo erano “i laboratori della compagnia spaziale Artyom”. In altri attacchi nella regione di Kiev, le forze russe hanno preso di mira “tre centrali elettriche situate vicino agli incroci ferroviari”, secondo il ministero della Difesa russo.

“La battaglia per il Donbass rimane la priorità della Russia”, riferisce l’ultimo bollettino dell’intelligence militare britannica, che rileva combattimenti particolarmente pesanti intorno alle città di Lysychansk e Severodonetsk. Secondo fonti americane, le truppe russe stanno registrando “alcuni progressi” nell’offensiva a Est grazie a un miglior coordinamento tra le forze di terra e l’aeronautica.

L’esercito ucraino ha affermato di aver riconquistato “una località di importanza strategica”, Rouska Lozova, sull’autostrada che collega Kharkiv alla città russa di Belgorod.

Dalla Russia invece, Roman Starovoit, governatore della regione di Kursk, al confine con l’Ucraina, ha annunciato un nuovo attacco con mortai dal territorio ucraino, diretto contro un posto di blocco nel villaggio di Kroupets. (Fonte)

 

29.04.2022 – 16:55 – Ucraina – 28.04.2022 – 22:15 – Ucraina – Salgono a 175 gli attacchi alla sanità in Ucraina dall’inizio del conflitto con la Russia, con 73 morti e 52 feriti. È questo il bilancio aggiornato al 28 aprile, diffuso dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Ucraina, dopo che sono stati verificati e confermati ulteriori 11 episodi dal precedente aggiornamento. A essere colpiti non solo strutture sanitarie, ma anche ambulanze, personale sanitario, infrastrutture del settore e scorte mediche. «Siamo indignati dal fatto che gli attacchi all’assistenza sanitaria continuino», dichiara l’Oms Ucraina in un tweet.

La situazione nella Azovstal di Mariupol è ormai «oltre la catastrofe umanitaria». Lo ha affermato alla Cnn, il maggiore Serhiy Volyna, comandante della 36esima brigata marina che guida le forze ucraine asserragliate nell’acciaieria, insieme a centinaia di civili, compresi, spiega, sessanta bambini, uno di appena quattro mesi. «Abbiamo molta poca acqua, molto poco cibo rimasto», continua Volyna spiegando che i recenti bombardamenti russi sull’ospedale da campo che era all’interno del complesso hanno distrutto vitale equipaggiamento medico. Il comandante afferma, poi, di non «conoscere i dettagli» del possibile piano di evacuazione annunciato per oggi.

Lo stato maggiore della Repubblica secessionista del Donetsk ha reso noto che sono stati evacuati altri 125 residenti da Mariupol. Tra loro ci sarebbero 22 bambini. Gli sfollati sono stati indirizzati a Bezymenne nel distretto di Novoazovsk. Oltre 600 persone erano già arrivate ieri nella Repubblica e il numero complessivo, dal 5 marzo scorso, supera le 25 mila unità.

A Odessa è stato proclamato il coprifuoco totale dal primo maggio alle 22 (ora locale) fino alle 5 del mattino del 3 maggio. Il 2 maggio è infatti l’anniversario della strage di Odessa del 2014, quando un gruppo di neonazisti uccise – bruciandoli vivi – almeno 40 filorussi. In tutta la regione del Sud sta iniziando a scarseggiare il carburante, non forniscono più di 10 litri ad auto. (Fonte)

Il video in basso è stato girato oggi pomeriggio a Donetsk.

 

28.04.2022 – 22:15 – Ucraina – Kiev – I missili russi hanno colpito una zona vicina al centro di Kiev vicino all’ambasciata britannica. Sul posto sono accorsi polizia, militari e almeno due ambulanze.

Uno degli obiettivi colpiti dai raid è una zona residenziale e si registrano “vittime”. Due ordigni avrebbero colpito “un obiettivo sensibile” e un palazzo residenziale accanto, dove c’erano delle persone. Non è stato ancora chiarito il numero delle vittime, e se si tratti di morti o feriti.

L’attacco missilistico “mi ha scioccato. Non perché ci fossi io, ma perché Kiev è una città sacra sia per gli ucraini che per i russi”, ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, citato dai media portoghesi.

“La Russia ha colpito Kiev con missili cruise proprio quando il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e il primo ministro bulgaro Kiril Petkov stanno visitando la nostra capitale. Con questo efferato atto di barbarie la Russia dimostra ancora una volta il suo atteggiamento nei confronti dell’Ucraina, dell’Europa e del mondo”, scrive su Twitter il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba.

 

28.04.2022 – 19:45 – Ucraina –  Tre forti esplosioni si sono udite a Kiev dove si è alzata una colonna di fumo, mentre è in corso la conferenza stampa del presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres. (Fonte)

La portavoce di Zelensky, intanto, fa sapere che la Russia ha tentato di lanciare missili su Odessa che sono stati intercettati dalla difesa aerea e annientati. (Fonte)

 

28.04.2022 – 18:20 – Russia – Belgorod – Le autorità ucraine hanno rivendicato il “diritto” di difendersi attaccando obiettivi militari in territorio russo: “La Russia ha attaccato l’Ucraina e ucciso civili. L’Ucraina si difenderà in ogni modo, compresi gli attacchi a depositi e basi degli assassini”, ha sottolineato il consigliere della presidenza ucraina, Mikhailo Podolyak.

Dalle prime luci dell’alba, sono attivi i sistemi di difesa aerea nella città russa di Belgorod: la zona confina con le regioni ucraine di Luhansk, Sumy e Kharkiv, teatro di pesanti combattimenti da parte delle forze di Mosca (Fonte)

 

28.04.2022 – 16:20 – Ucraina – Mariuopol – Un appello al mondo, quello di Sviatoslav Palamar, 39 anni, comandante del reggimento del battaglione Azov, ultimo avamposto delle forze ucraine asserragliato da giorni nell’acciaieria Azovstal, nella città di Mariupol, attualmente sotto assedio delle forze russe. Ed è un appello drammatico, ma allo stesso tempo fiero:

“Finché siamo qui Mariupol non è russa, ci è stato ordinato di difendere la città e continuiamo a combattere” al cui segue l’elenco delle difficoltà, prime fra tutti l’approviggionamento di cibo e acqua, ma anche la gestione dei civili rifugiati nell’acciaieria. “Dovrebbero essere sgomberati i civili, poi i feriti, poi i morti e per finire il resto – incalza Palamar – Noi ufficiali vogliamo che i nostri ragazzi rimangano vivi, ma non in prigionia. In prigionia sarebbero uccisi o mutilati. Ecco perché proponiamo una la mediazione di una parte terza che, durante i negoziatti, possa garantire la loro fuoriuscita dall’acciaieria e la loro estradizione in un territorio estraneo al conflitto”

 

28.04.2022 – 11:45 – Ucraina – Mariuopol – Secondo il Kyiv Indipendent, la Russia avrebbe lanciato bombe al fosforo tramite circa 50 attacchi aerei su Mariupol avvenuti durante la notte. Il vice comandante del reggimento Azov Sviatoslav Palamar ha chiesto misure decisive per evacuare la città, poiché la Russia sta impiegando “tutto ciò che un barbaro può usare contro l’umanità”.

 

28.04.2022 – 10:00 – Ucraina – Kherson – La città di Kherson, nel sud dell’Ucraina, che la Russia sostiene di aver preso sotto il proprio controllo, passerà all’uso del rublo, la moneta russa, dal primo maggio. Lo riporta l’agenzia statale russa Ria Novosti citata dalla Bbc.

Il vice presidente dell’amministrazione militare e civile della regione, Kirill Stremousov, ha detto a Ria Novosti che il passaggio richiederà un periodo di 4 mesi, durante il quale saranno in circolazione sia il rublo che la grivnia ucraina. Dopo questo periodo la regione farà il passaggio totale all’uso della moneta russa, ha aggiunto.

 

27.04.2022 – 23:10 – Ucraina – Kherson – Esplosioni nei pressi della torre della TV. Sarebbero stati lanciati su Kherson almeno due missili. Dopo questo attacco, i canali televisivi russi hanno smesso di funzionare. Secondo alcuni esperti, potrebbe trattarsi di controffensiva ucraina.

 

27.04.2022 – 21:00 – Transnistria – Tiraspol – È stato rilasciato il video dell’attacco avvenuto nella capitale  Tiraspol.

 

27.04.2022 – 16:50 – Russia – Mosca – Il deficit pubblico russo nel 2022 sarà di almeno 1,6 trilioni di rubli. Il ministero delle Finanze sta preparando nuove regole di bilancio, in base alle quali prevede di formare un progetto di bilancio per il 2023-2025, ha affermato Siluanov.

 

27.04.2022 – 16:40 – Russia – San Pietroburgo –

“Se qualcuno dall’esterno intende interferire negli eventi ucraini, porre una minaccia alla Russia, la nostra risposta sarà fulminea. Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo, se necessario. Voglio che tutti lo sappiano”.

Non usa mezzi termini il presidente russo Vladimir Putin che oggi ha parlato di fronte al Consiglio legislativo a San Pietroburgo della cosiddetta “operazione speciale” che Mosca sta conducendo contro Kiev. Ancora una volta, si è rivolto direttamente ai Paesi Occidentali che “vogliono fare a pezzi la Russia”, affermando che i “loro piani di strangolare economicamente la Russia sono falliti”, perché “l’impatto delle sanzioni occidentali non è stato così forte per il momento”.

Per questo, ha ribadito, “garantiamo che la Russia risponderà a tutte le sfide e le minacce, ora come sempre”. Poi, è passato ad informare direttamente sull’operazione che le truppe stanno conducendo in Ucraina: “Le operazioni militari speciali in Donbass e Ucraina sono volte a garantire la sicurezza del nostro Paese, così come in Crimea. I nostri soldati hanno impedito una minaccia. Porteremo a termine tutti gli obiettivi.  Noi siamo un grande Paese, non abbiamo bisogno di annettere altri Paesi, l’Ucraina era una minaccia per la Russia”, ha detto ancora. Infine, ha aggiunto che “il numero dei mercenari stranieri in Ucraina sta aumentando ed il ministero della Difesa russo mostrerà in pubblico alcuni di quelli che sono stati catturati”. (Fonte)

 

27.04.2022 – 15:20 – Ucraina – Il presidente ucraino Zelensky ringrazia l’Italia per il supporto fornito all’Ucraina. Nei suoi tweet si legge:

Continua il dialogo con il PM italiano Mario Draghi che è stato informato sui progressi per invertire l’aggressione della Russia. Gratoall’Italia per il coinvolgimento nelle indagini sui crimini contro l’umanità commessi dalla Russia. Apprezziamo anche il sostegno all’inasprimento delle sanzioni contro l’aggressore.
Un ringraziamento speciale all’Italia per aver dato rifugio a oltre 100.000 ucraini che sono stati costretti a fuggire dalle loro case a causa dell’aggressione russa. Si è discusso anche del coinvolgimento dell’Italia nei futuri accordi di sicurezza ucraini.

 

27.04.2022 – 12:15 – Ucraina – La mappa mostra i principali sviluppi della guerra in Ucraina delle ultime ore.

L’Ucraina afferma che diversi villaggi nell’est sono stati catturati dalle forze russe: Le forze russe si sono spinte in profondità nell’Ucraina orientale e hanno catturato diversi villaggi, come parte dell’offensiva di Mosca per prendere il controllo del Donbass. La Russia mira a creare un confine terrestre tra il territorio rivendicato dai separatisti filo-russi in alcune parti del Donbass e la penisola della Crimea, sul Mar Nero, annessa alla Russia.

La Russia afferma che i suoi missili hanno eliminato un “grande lotto” di armi e munizioni fornite dall’Occidente, che erano immagazzinate in uno stabilimento di alluminio nella città sud-orientale di Zaporizhzhia. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno spinto gli alleati a inviare armi più pesanti in Ucraina per influenzare il conflitto. La Germania ha annunciato di aver pianificato l’invio di carri armati antiaerei, segnando un cambio di rotta rispetto al suo approccio precedentemente cauto riguardante la spedizione di armi.

I separatisti filo-russi in Moldova affermano che sono stati sparati colpi di arma da fuoco oltre il confine dall’Ucraina occidentale verso un villaggio che ospita un deposito di armi russo nella regione separatista della Transnistria. Il ministero dell’Interno della Transnistria afferma che i droni hanno sorvolato il villaggio di Kolbasna prima degli spari. Vi sono crescenti timori che la Transnistria, sostenuta da Mosca, possa essere coinvolta nella guerra in Ucraina a seguito di una serie di misteriosi attacchi alle infrastrutture statali. La leadership della Transnistria ha suggerito che la colpa sia dell’Ucraina. Kiev, invece, ha accusato la Russia di organizzare gli attacchi come pretesto per conquistare la Transnistria. (Fonte)

 

27.04.2022 – 9:44 – Russia – Mosca – Gazprom ha annunciato di aver completamente sospeso le forniture di gas a Polonia e Bulgaria per effetto del mancato pagamento, alla fine della giornata di ieri, del gas in rubli. Gazprom ha comunicato a Bulgargaz e Pgnig, le sue controparti bulgare e polacche, che i flussi resteranno sospesi fino a quando i pagamenti in rubli non saranno ricevuti.

Essendo Polonia e Bulgaria degli Stati di transito del gas verso Paesi terzi, Gazprom ha inoltre avvertito i due Paesi che in caso di prelievo non autorizzato di gas russo destinato a Paesi terzi, le forniture di transito verranno ridotte di un ammontare analogo.

 

26.04.2022 – 22:20 – Russia – Mosca – Gazprom interromperà le forniture di gas alla Bulgaria a partire da domani, 27 aprile. Lo ha riferito il ministero dell’Energia bulgaro. La decisione segue il rifiuto della Bulgaria di pagare in rubli.

 

26.04.2022 – 20:40 – Russia – Mosca – “I colloqui vanno avanti, si tengono online, speriamo ci siano risultati positivi. Ma senza un accordo sulla Crimea e sul Donbass non è possibile firmare garanzie di sicurezza sull’Ucraina”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, incontrando a Mosca il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres.

Il presidente russo ha assicurato comunque che il negoziato con Kiev prosegue: “La Russia non rifiuta i negoziati con l’Ucraina e spera di raggiungere accordi diplomatici”.

Da parte sua Guterres ha detto che l’Onu “sostiene” il dialogo tra Russia e Ucraina: “Non facciamo parte dei negoziati, ma sosteniamo il dialogo tra i due paesi e sosteniamo la buona volontà della Turchia nel promuovere questo approccio – ha aggiunto – ma il nostro compito principale riguardo alla situazione umanitaria in Ucraina è risolverla, migliorarla”. (Fonte)

 

26.04.2022 – 17:00 – Russia – Sono state interrotte le forniture di gas alla Polonia da parte della Russia.

 

26.04.2022 – 16:16 – Transnistria – Vengono segnalate lunghe code di automobili di civili in uscita dallo Stato indipendente (non riconosciuto internazionalmente) della Transnistria dopo le recenti tre esplosioni a Tiraspol (colpi con lanciagranate presso il ministero per la Sicurezza e due torri TV abbattute). Non è però chiaro se le code siano da relazionare alle esplosioni oppure semplicemente al rientro dalle vacanze di Pasqua.

Secondo il governo moldavo, il motivo di tali attacchi va fatto risalire alla volontà “di creare pretesti per far salire la tensione nella situazione della sicurezza nella regione della Transnistria, che non è sotto il controllo delle autorità costituzionali. In questo contesto, l’Ufficio delle politiche di reintegrazione invita alla calma e, insieme alle istituzioni nazionali competenti, sta monitorando gli sviluppi del caso”. (Fonte)

 

 

26.04.2022 – 10:40 – Ucraina –
Nuovo attacco in Transnistria. Nella regione separatista filorussa della Moldavia sono state colpite due antenne dalla radio russa: la notizia arriva dopo un’altra giornata segnata da attacchi su obiettivi strategici ucraini e dall’allarme per la possibilità che il conflitto si estenda alla nella regione. L’Ucraina accusa la Russia di aver pianificato questi attachhi per seminare il panico, mentre diverse fonti russe puntano il dito contro la NATO. Il presidente della Moldavia convoca il Consiglio di sicurezza.

Intanto a Zaporizhzhia è allarme per i missili di Mosca che hanno sorvolato la centrale nucleare a bassa quota, secondo il servizio stampa di Energoatom, l’operatore nucleare statale dell’Ucraina, citato da Ukrinform. Mosca alza ulteriormente i toni avvertendo che il rischio di terza guerra mondiale è “reale”. In un’intervista televisiva il ministro degli Esteri Serghei Lavrov accusa l’Occidente di far guerra alla Russia tramite le forniture di armi a Kiev, ed evoca il conflitto mondiale. (Fonte)

 

25.04.2022 – 22:18 – Russia – “I rischi di una guerra nucleare ora sono molto significativi, questo pericolo non deve essere sottovalutato, ma ci sono molti che sono disposti a gonfiare artificialmente questa minaccia”. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov citato dall’Agenzia russa Ria Novosti.

 

25.04.2022 – 19:35 – Transnistria – Tiraspol – Diverse esplosioni sono state avvertite vicino all’edificio che ospita il ministero per la Sicurezza statale a Tiraspol, captale della Transnistria. A darne notizia sono la Tv locale Tsv, citata dalla Tass, che parla di «diverse ambulanze» nell’area.

Il ministero dell’Interno della regione ha confermato che ci sono state diverse esplosioni all’interno dell’edificio. «Stando alle informazioni preliminari – ha dichiarato in una nota, citata da Interfax – sono stati sparati colpi con un lanciagranate portatile anticarro. Non risultano vittime».

La Transnistria è la regione separatista filorussa della Moldova che confina con l’Ucraina, e che è al centro delle cronache di guerra degli ultimi giorni. Tiraspol dista meno di 100 chilometri da Odessa e Vladimir Putin starebbe rafforzando le truppe in quel territorio per cambiare strategia d’attacco verso l’Ucraina e intensificare il presidio russo nell’area. Il Paese si prepara da settimane a un possibile attacco russo. (Fonte)

 

25.04.2022 – 10:00 – Russia – Bryansk – Diverse esplosioni sono state segnalate a Bryansk, nell’oblast russo al confine Nord orientale tra Russia e Ucraina, dove è scoppiato un vasto incendio in un deposito di petrolio.

Secondo l’agenzia russa Tass, a prendere fuoco sarebbero stati i carri armati vicino al deposito, ma per il momento non riferisce di possibili attacchi all’origine dell’incendio.

Tra i media ucraini, Ukrinform solleva il sospetto che possa trattarsi di un false flag creato dai russi per accusare l’esercito ucraino di un attacco in territorio russo. Ukrinform cita fonti di intelligence di Kiev secondo cui la Russia avrebbe in programma di bombardare la zona di Belgorod, o una delle città in Crimea, per accusare gli ucraini dell’attacco. (Fonte)

 

25.04.2022 – 9:53 – Ucraina – I fatti rilevanti delle ultime ore:

Kiev silura l’iniziativa di pace del Segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, che domani volerà in Russia prima di sbarcare, il 28 aprile, a Kiev. “Non è una buona idea andare a Mosca. Non capiamo la sua intenzione di viaggiare a Mosca e parlare col presidente Putin”, ha spiegato alla Nbc Igor Zhovka, vicecapo dello staff di Volodymyr Zelensky, avvisando che Guterres “non è autorizzato” a parlare per conto del governo ucraino nei suoi sforzi di pace e che dovrebbe concentrarsi invece sull’assistenza umanitaria.

Mosca chiede agli Stati Uniti di fermare il rifornimento di armi all’Ucraina. Lo dice l’ambasciatore russo negli Usa Anatoly Antonov al canale televisivo russo Rossiya 24  annunciando l’invio di una nota in proposito. Lo riferisce la Tass.

Cinque stazioni ferroviarie nel centro e nell’ovest dell’Ucraina sono state colpite da missili russi, ha denunciato il direttore delle Ferrovie ucraine, Olexandr Kamishin, precisando che gli attacchi hanno provocato vittime. “Le forze russe stanno distruggendo sistematicamente le infrastrutture delle nostre ferrovie”, ha affermato.

L’Ue sta preparando “sanzioni intelligenti” contro l’importazione di petrolio russo. Lo dice il Times che ha intervistato il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis. “Stiamo lavorando su un sesto pacchetto di sanzioni e una delle questioni che stiamo considerando è una qualche forma di embargo sul petrolio. Quando imponiamo sanzioni, dobbiamo farlo in un modo che massimizzino la pressione sulla Russia minimizzando i danni collaterali su noi stessi”, ha detto Dombrovskis. (Fonte)

 

24.04.2022 – 15:25 – Ucraina – Undici ‘foreign fighters’ di nazionalità italiana sarebbero rimasti uccisi sul campo di battaglia in Ucraina in operazioni contro le forze russe. Farebbero parte di un’unità di 60 “mercenari” connazionali schierati con Kiev, con 10 di loro già rientrati in patria.

Questo è quanto avrebbe comunicato Mosca all’Italia, stando a quanto rende noto oggi il Corriere della Sera, secondo cui il ministero della Difesa russo ha fatto pervenire questa informazione a Palazzo Chigi attraverso canali diplomatici.

Nell’articolo del Corriere della Sera si specifica che non si conoscono le identità dei deceduti, né le località dove avrebbero perso la vita in battaglia. Le informazioni non hanno trovato finora nessuna conferma ufficiale da parte delle autorità italiane. Fino a questo momento, l’unico connazionale deceduto in Ucraina di cui si è avuto notizia è stato Edy Ongaro, un 46enne veneziano rimasto ucciso alla fine di marzo da una bomba a mano mentre combatteva con le milizie separatiste filo-russe del Donbass.

 

24.04.2022 – 11:55 – Ucraina – “Nella regione di Lugansk, i russi hanno distrutto almeno sette chiese ortodosse” nel giorno della Pasqua ortodossa. Lo ha scritto su Telegram il capo dell’amministrazione militare regionale, Sergiy Gaidai, affermando: “La “pace russa” distrugge tutto sul suo cammino. Non ha bisogno di persone, case, aziende o monumenti culturali. I russi stanno cancellando tutto ciò che incontrano da Luhansk.

La Russia – dopo aver dichiarato venerdì di voler controllare tutta l’Ucraina meridionale – ha schierato i lanciamissili mobili Iskander-M a 60 chilometri dal confine ucraino. Lo ha affermato lo stato maggiore delle forze armate ucraine. “Quindi il nemico ha aumentato il numero di truppe nella regione di Belgorod trasferendo e concentrando unità aggiuntive”, hanno affermato le forze armate ucraine nel loro aggiornamento quotidiano mattutino.

Le forze ucraine hanno abbattuto due missili russi diretti verso Odessa dal Mar Nero. Lo riferisce il centro di comando Sud dell’aeronautica di Kiev. Lo stato maggiore ha aggiunto che le forze russe hanno anche continuato a colpire l’acciaieria Azovstal a Mariupol con attacchi aerei.

I russi hanno anche bombardato la regione del Dnipro a ovest del Donbass, dove almeno una persona è stata uccisa da un missile russo, secondo il governatore regionale del Dnipro Valentyn Reznichenko. (Fonte)

 

23.04.2022 – 15:55 – Ucraina – Odessa – Odessa è stata colpita da razzi nemici. Lo riporta l’agenzia di informazioni ucraina Nexta citando come fonte il comando operativo ‘Sud’ delle forze armate ucraine. Secondo il rapporto, i missili hanno colpito ‘impianti infrastrutturali’ e alcuni edifici della città portuale sul mar Nero. Sulla città sono stati lanciati sette missili.

8 persone sono morte a causa dell’attacco missilistico, tra i quali c’è anche un bambino di tre mesi. Circa 20 persone sono rimaste ferite.

Secondo Mosca l’obiettivo a Odessa era un terminal logistico in un aeroporto militare dove era immagazzinato un lotto di armi straniere.

Il Servizio Ucraino per le Emergenze ha dichiarato di aver spento un grosso incendio all’interno di un grattacielo. Nelle immagini si vedono molti vigili del fuoco al lavoro per spegnere le fiamme nell’edificio e portare in salvo le persone rimaste bloccate dentro la struttura avvolta dal rogo.

Dalle immagini pubblicate online si presume si tratti di ordigni Kh X-101, missili da crociera stealth subsonici di fabbricazione russa (Fonte)

 

 

23.04.2022 – 15:25 – Ucraina – Mariupol -Kiev ha fatto sapere che i russi hanno ripreso a bombardare l’area dell’acciaieria Azovstal a Mariupol. Lo ha detto Oleksiy Arestovych, consigliere dell’Ufficio del Presidente ucraino, riporta Ukrinform.

“La notizia sgradevole è che il nemico sta cercando di sopprimere completamente la resistenza dei difensori di Mariupol nell’area dell’Azovstal – ha spiegato Arestovych – hanno ripreso gli attacchi aerei sul territorio dello stabilimento, sulle linee di difesa delle nostre truppe e stanno tentando di effettuare operazioni di assalto”.

Per l’intelligence britannica non starebbe di fatto avanzando al sud e a est. Secondo gli 007 britannici, anche a Mariupol si continua a combattere. Le indicazoni degli 007 sembrano, però smentite da Kiev che riferisce che le forze russe hanno conquistato decine di piccoli centri del Donbass, dove continuano intensi i combattimenti nelle regioni di Donetsk e Lugansk.

Un frane tratto da un video di bombardamenti a Mariupol RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA/EPA

Un frane tratto da un video di bombardamenti a Mariupol
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA/EPA

 

23.04.2022 – 10:55 – Ucraina – Il ministero della Difesa ucraino afferma che le sue forze armate hanno finora ucciso 21.600 soldati russi, di cui 400 nelle ultime 24 ore. In un bilancio quotidiano diffuso via Twitter, si afferma che dall’inizio dell’invasione russa del 24 febbraio, sono stati distrutti 854 carri armati nemici e 2.205 mezzi blindati, 403 pezzi d’artiglieria, 143 unità lanciarazzi multiple, 117 aerei e 154 elicotteri, 182 droni, 76 autocisterne, 1.543 mezzo militari e 8 imbarcazioni, oltre a diversi sistemi lanciamissili e 27 macchine movimento terra militari.

La procura generale dell’Ucraina ha riferito sul suo canale Telegram che, dall’inizio della guerra, 208 bambini sono morti (il numero è rimasto invariato negli ultimi due giorni) e 387 sono rimasti feriti. Le aree in cui si è registrato il maggior numero di vittime tra i più piccoli sono, secondo la procura, Donetsk, Kiev, Kharkiv, Chernihiv, Kherson e Mykolaiv.

La situazione di Mariupol, sotto costante e incessante bombardamento dei russi, costituisce «la peggiore catastrofe di questo secolo» e la peggiore catastrofe umanitaria dall’invasione russa: lo ha dichiarato il primo ministro ucraino, Denys Shmyhal, parlando in una conferenza stampa a Washington. «Vedremo le atrocità terribili compiute dai russi quando la città sarà liberata», ha aggiunto Shmyhal. Le truppe russe, ha detto, «stanno distruggendo proprio tutto».

Il consiglio comunale ha pubblicato una foto satellitare fornita da Planet Labs che mostra quella che si dice sia una fossa comune di 45 per 25 metri che potrebbe contenere i corpi di almeno 1.000 residenti di Mariupol.

Gli Stati Uniti, sottolinea Suslov, dovrebbero «dire pubblicamente che Kiev non sarà mai parte della Nato». Ci sono però Svezia e Finlandia che puntano a farvi ingresso. «Se entrano, risponderemo puntando armi nucleari anche contro di loro», assicura il consigliere del Cremlino. Anche se, precisa, «nessuno vuole la Terza Guerra Mondiale». Sulla strategia di Mosca, «non c’è dubbio che il cambio di regime fosse nei piani originali dell’invasione», ma «l’esercito ucraino ha opposto una resistenza impressionante, aiutato massicciamente dall’Occidente», fa notare Suslov. (Fonte)

 

22.04.2022 – 16:30 – Ucraina – La Russia non punta solo al Donbass ma a un controllo totale dell’Ucraina meridionale arrivando alla Transnistria . Tradotto: controllo della costa del paese da cui partono le navi con il grano e portare la guerra al confine con la Moldavia.

Per la prima volta un ufficiale dell’esercito lo dichiara senza mezzi termini. Il comandante ad interim del distretto militare centrale russo, Rustam Minnekayev, citato dalle agenzie di stampa russe Interfax e Tass ha affermato che “dall’inizio della seconda fase dell’operazione speciale, iniziata due giorni fa, uno degli obiettivi dell’esercito russo è stato quello di stabilire il pieno controllo del Donbass e dell’Ucraina meridionale”, aggiungendo che le loro azioni “garantiranno anche l’apertura di un corridoio terrestre verso la Crimea”, penisola sul Mar Nero che Mosca ha annesso nel 2014 con un’invasione militare. (Fonte)

 

22.04.2022 – 10:55 – Ucraina – In basso, una mappa aggiornata con i principali combattimenti in corso in Ucraina.

Intanto l’ONU ha parlato di 50 civili giustiziati sommariamente a Bucha.

 

22.04.2022 – 9:45 – Ucraina – Nel Donbass orientale “pesanti bombardamenti e combattimenti continuano, con la Russia che cerca di avanzare ulteriormente verso insediamenti quali Krasnyy Lyman, Buhayikva, Barvinkove, Lyman e Popasna nel quadro dei loro piani per la regione”. Lo si legge nell’ultimo bollettino dell’intelligence militare britannica sulle ostilità in Ucraina.

Il sito di news filo-Cremlino Readovka ha messo in rete l’annuncio, fatto dal ministero della Difesa di Mosca, che in Ucraina risultano 13.414 soldati russi uccisi e altri 7.000 dispersi: un’informazione che dopo poco tempo è stata cancellata e tolta dal web. È quanto afferma il sito di opposizione bielorusso Nexta.tv, che trasmette dall’estero. Nexta pubblica uno screenshot del post (presunto) di Readovkain cui compare la foto del portavoce della Difesa russa, Igor Koneshenkov.

“A causa del pericolo sui percorsi”, oggi in Ucraina “non ci saranno corridoi umanitari”. Lo annuncia la vice prima ministra ucraina Iryna Vereshchuk su Telegram, che rivolge anche un appello a “tutti coloro che stanno aspettando l’evacuazione: abbiate pazienza, per favore aspettate!”. Il sindaco di Mariupol, Vadim Boichenko, ha lanciato, attraverso la televisione nazionale, un nuovo appello per la “completa evacuazione” dei civili dalla città portuale, di cui Mosca ha rivendicato la conquista sebbene i combattenti trincerati nell’acciaieria Azovstal non abbiano ancora deposto le armi. “Abbiamo bisogno di una cosa sola: la completa evacuazione della popolazione”, ha detto Boichenko, “a Mariupol rimangono circa
100 mila persone”.

Militante del battaglione Azov alla Bbc: “Tutti gli edifici nell’area della Azovstal sono praticamente distrutti. Hanno gettato bombe pesanti, bombe anti-bunker che provocano un’enorme distruzione. Abbiamo persone ferite e morte all’interno dei bunker. Alcuni civili sono intrappolati sotto gli edifici crollati”.

Secondo l’intelligence britannica, il presidente russo Vladimir Putin avrebbe annunciato di assediare l’acciaieria Azovstal anziché attaccarla perché ritiene più appropriato spostare le forze russe da Mariupol in altre aree dell’Ucraina orientale. (Fonte)

 

21.04.2022 – 12:50 – Ucraina – Mariupol – La mappa in basso mostra il livello di distruzione della città di Mariupol. I dati sono stati ottenuti grazie alle immagini satellitari.

 

21.04.2022 – 12:00 – Russia – Mosca – Nell’incontro tra il presindente Putin e il ministro della Difesa, Shoigu, il primo ha ritenuto irragionevole assaltare i bunker dell’acciaieria Azovstal di Mariupol, cancellando l’operazione.

La Russia rinuncia ufficialmente a conquistare le acciaierie Azovstal, l’ultima roccaforte ucraina nella città

21.04.2022 – 9:35 – Ucraina – Mariupol – «Prima o dopo l’ora di pranzo (di oggi) l’Azovstal sarà sotto il pieno controllo delle forze della Federazione Russa», ha scritto Kadyrov sul proprio profilo Twitter. La conquista dell’acciaieria segnerebbe la definitiva conquista di Mariupol da parte delle forze russe, che assediano la città sin dall’inizio dell’invasione militare dell’Ucraina, circa otto settimane fa.

Parere diverso è quello del ministro della Difesa russo, Shoigu: «Serviranno ancora tre, quattro giorni per terminare l’operazione, perché ci sono ancora 2mila soldati ucraini asserragliati».

Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, Putin avrebbe ordinato a Shoigu di cancellare l’ordine di assaltare l’acciaieria, chiedendogli di continuare l’assedio.
Putin ha anche assicurato che la Russia garantirà, a chi si arrende, di avere salva la vita, e di essere «trattato con umanità».

Il presidente russo ha anche definito «un successo» la «liberazione» di Mariupol: e non si tratta di una parola scelta a caso. Mariupol sarebbe la prima grande città ucraina a cadere da quando Mosca ha iniziato l’invasione, il 24 febbraio; e Putin è alla ricerca di una qualche forma di «vittoria» da presentare alla nazione il 9 maggio, giorno in cui la Russia festeggia la vittoria contro il nazismo nella Seconda guerra mondiale.

Oggi, dopo giorni di tentativi, quattro pullman carichi di civili sono usciti dalla città, ha detto Kiev; un altro tentativo avverrà alle 14 ora locale (le 13 in Italia). A migliaia restano ancora lì, nell’«inferno sulla Terra» (qui sotto, un video dell’acciaieria dove si concentrano le difese dei marines ucraini e del battaglione Azov). (Fonte)

 

20.04.2022 – 22:45 – Ucraina – Mariupol – L’Ucraina ha offerto alla Russia una “sessione speciale di negoziati” a Mariupol, la città portuale sul Mar d’Azov assediata.

Lo ha affermato Mykhailo Podolyak, consigliere della presidenza ucraina e uno dei negoziatori con la Russia.

“Siamo pronti a tenere una sessione speciale di negoziati a Mariupol. Per salvare i nostri ragazzi, (il battaglione) Azov, i soldati, i civili, i bambini, i vivi e i feriti. Tutti”, ha scritto sul suo account Twitter. Intanto, dopo aver respinto l’ultimatum russo ad arrendersi, la resistenza disperata della città martire dell’Ucraina è appesa a un filo. I combattenti del reggimento Azov e i marines di Kiev continuano a lottare, asserragliati nell’acciaieria Azovstal insieme a centinaia di civili, tra cui molte donne e bambini, ma sanno che respingere l’assedio è ormai impossibile.

 

20.04.2022 – 10:55 – Russia – Mosca – La Russia «non si fida più» dei negoziatori ucraini, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in un’intervista al canale televisivo Rossiya-24, rilanciata dalla Tass. «Non c’è più fiducia in queste persone da molto tempo», ha detto, ribadendo l’accusa di «incoerenza» nella posizione negoziale di Kiev già avanzata anche dal Cremlino. «Da parte dell’ufficio di un uomo che si fa chiamare presidente dell’Ucraina ed è dotato di poteri adeguati, è stata avanzata la richiesta di condurre negoziati», ha dichiarato Zakharova, «la Russia non ha rifiutato questa richiesta. Poi, come sempre, è iniziato un circo, letteralmente e in senso figurato, dal regime di Kiev: prima vengono, poi non vengono, a volte partecipano, a volte no. Mosca era pronta a questo. È uno schema classico, che dice che il regime non è indipendente, è controllato. E in secondo luogo, che i negoziati sono usati come distrazione». (Fonte)

20.04.2022 – 10:50 – Germania – Berlino – Per l’esercito tedesco è impossibile al momento mandare le proprie armi pesanti in Ucraina. Le spedizioni del materiale Bundeswehr andrebbero a scapito degli impegni tedeschi nella Nato. «Non avremmo più la possibilità di reagire alle contingenze e questo indebolirebbe notevolmente la nostra capacità di difesa», ha detto l’ispettore generale Markus Laubenthal, numero 2 dell’esercito, intervenendo stamattina alla tv pubblica tedesca Zdf. (Fonte)

20.04.2022 – 10:05 – Ucraina – Mariupol – “Stiamo forse affrontando i nostri ultimi giorni, se non ore”. In un video pubblicato su Facebook, un comandante dei marines ucraini nella città assediata di Mariupol fa appello ai leader occidentali affinché vengano aiutati ad abbandonare gli stabilimenti Azovstal, dove sono asserragliati, prima che vengano sopraffatti dalle truppe russe. Inoltre, parla anche della presenza di civili.

 

19.04.2022 – 17:45 – Mariupol – Il consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andryushchenko, ha smentito i report di civili, inclusi bambini, nascosti in un ospedale vicino all’acciaieria di Azovstal distrutto da un raid russo.

 

19.04.2022 – 16:45 – Mariupol – Il parlamentare ucraio Sergiy Taruta ha annunciato su Twitter che, secondo le informazioni in suo possesso, i russi avrebbero lanciato una potente bomba su un ospedale vicino l’acciaieria Azovstal, e ci sarebbero circa 300 persone intrappolate sotto le macerie, compresi bambini.

 

19.04.2022 – 11:10 – Mariupol – La Russia annuncia una nuova possibilità di resa ai combattenti asserragliati negli stabilimenti Azovstal. Nel messaggio si legge quanto segue:

Vista la catastrofica situazione presso Azovstal, ancora una volta viene offerto ai militanti dei battaglioni neonazisti e ai mercenari, un cessate il fuoco con deposizione delle armi dalle 12 alle 19:04 (ndr ora di Mosca). A coloro che deporranno le armi verrà risparmiata la vita.

 

19.04.2022 – 9:40 – Ucraina – Mosca ha lanciato la sua offensiva sull’Est dell’Ucraina. «Le truppe russe hanno iniziato la battaglia per il Donbass», ha detto ieri sera il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. «E’ un inferno», ha dichiarato il governatore della regione di Lugansk, Sergei Gaidai. Diverse esplosioni sono state sentite nelle prime ore della notte a Mykolaiv, a est di Odessa. Bombardamenti sono stati segnalati anche a Kharkiv.

Notizie di danni e feriti sono arrivate anche dal territorio russo: un villaggio della regione di confine di Belgorod sarebbe stato bombardato dal lato ucraino. Prosegue intanto l’assedio di Mariupol. Sono almeno 1.000 i civili che si stanno nascondendo nei rifugi sotto l’acciaieria Azovstal, per lo più donne con bambini e anziani, afferma su Telegram il consiglio comunale della città portuale. E il sindaco Vadym Boichenko ha detto che circa 40.000 civili sono stati «deportati con la forza» dalla città verso la Russia o le regioni dell’Ucraina controllate dai russi. Numeri che sono stati «verificati attraverso il registro municipale», ha spiegato il primo cittadino. (Fonte)

 

18.04.2022 – 22:15 – Ucraina – L’offensiva delle truppe russe contro l’Ucraina orientale “è iniziata”. Lo ha detto il governatore ucraino della regione di Lugansk, Sergei Gaïdaï.

“È un inferno. L’offensiva è iniziata, quella di cui si parla da settimane”, ha detto su Facebook. “Ci sono combattimenti a Rubizhne e Popasna, combattimenti incessanti in altre pacifiche città”, ha aggiunto, poco dopo aver annunciato su Telegram la morte di quattro civili a Kreminna, una città presa oggi dai russi.

Intanto sono scattati allarmi antiaerei in quasi tutte le regioni dell’Ucraina. Pesanti bombardamenti vengono segnalati nel Donbass, a Donestk. Altro pesante bombardamento sta avvenendo a Nikolaev. (Fonte)

 

 

18.04.2022 – 19:22 – Ucraina – Volodymyr Zelensky ha consegnato il questionario compilato per ottenere lo status di Paese candidato per aderire all’Unione europea al capo delegazione Ue in Ucraina.

“Oggi abbiamo fatto un altro passo per l’adesione del nostro Paese all’Unione europea. Ciò verso cui il nostro popolo sta andando e per cui combatte”, ha commentato poi il presidente ucraino in un video diffuso sui social per comunicare la notizia.

Si tratta della prima parte del questionario da recapitare alla Commissione europea, ma è comunque un importante tappa del percorso che Kiev vuole tracciare.

 

18.04.2022 – 10:30 – Ucraina – Gli ultimi sviluppi della guerra:

  • Sei morti, tra cui un bambino, e otto feriti: è il bilancio dell’attacco condotto con cinque missili contro Leopoli, nell’Ucraina occidentale. Lo ha reso noto il governatore della regione di Leopoli, Maksym Kosytskyy.
  • Mosca afferma di avere colpito 315 strutture militari durante i bombardamenti effettuati la scorsa notte in Ucraina e di avere abbattuto tre aerei ucraini: due Mig-29 e un Su-25. Tra gli obiettivi bombardati, ha precisato il portavoce del ministero della Difesa, Igor Konashenkov, vi sono 18 centri di comando, 22 batterie di artiglieria, un sistema missilistico e 275 punti di concentramento di truppe. Bombardamenti effettuati con missili Iskander hanno inoltre “eliminato quattro depositi di armi”.
  • La ferrovia di Dnipro è stata distrutta a causa degli attacchi di stamattina nel distretto di Pavlograd, due persone sono rimaste ferite in seguito all’attacco.
  • Nessun corridoio umanitario per l’evacuazione dei civili dalle zone di combattimento in Ucraina sarà operativo oggi, per il secondo giorno consecutivo, a causa dei “blocchi” e dei bombardamenti russi: lo ha reso noto su Telegram la vicepremier Iryna Vereshchuk. Secondo il capo dell’amministrazione militare regionale di Lugansk, Sergiy Gaidai, le forze russe sono entrate nella città di Kreminna, nella regione di Lugansk (est).
  • Kuleba: “Mariupol continua a resistere, ma i russi vogliono raderla al suolo a ogni costo”. Una Ong ucraina denuncia la scomparsa di 150 bimbi che sarebbero stati sottratti dalle forze russe. Un gran numero di civili tra donne, anziani e bambini si e’ rifugiato nell’acciaieria Azovstal di Mariupol, dove si nascondono le ultime forze militari ucraine rimaste in città, compreso il battaglione nazionalista Azov. Lo ha riferito il capo della polizia locale Mykhailo Vershinin, citato da Ukrinform: “Ci sono anche neonati. Queste persone si sono nascoste dai bombardamenti nei depositi dell’impianto”, ha detto, e ha spiegato che i soldati russi stanno usando la popolazione civile rimasta a Mariupol – circa 100.000 persone – per scavare tra le macerie e recuperare i cadaveri. L’esercito russo sta cercando di cancellare le tracce dei suoi crimini”.

(Fonte)

 

17.04.2022 – 12:45 – Italia – Anche l’Italia avrebbe ricevuto la lettera da Mosca, già inviata agli Stati Uniti, che avverte sulle “conseguenze imprevedibili” che potrebbero esserci se il nostro Paese continuerà a inviare armi in Ucraina. A riportarlo è Repubblica, secondo cui la démarche sarebbe stata recapitata a diversi Paesi occidentali. La Russia starebbe quindi cercando di intimidire Europa e Stati Uniti, mentre da Kiev continuano ad arrivare le richieste di mandare più armi per poter sostenere l’assedio russo.

 

17.04.2022 – 11:45 – Ucraina – Mariupol – Ucraina e Russia non hanno raggiunto un accordo sui corridoi di evacuazione per aiutare i civili in fuga dalle aree teatro della guerra. Lo annuncia sul suo canale Telegram Iryna Vereshchuk, vice primo ministro ucraino. “Non siamo stati in grado di concordare il cessate il fuoco sulle vie di evacuazione. Ecco perché, sfortunatamente, oggi non apriamo corridoi umanitari”. Vereshchuk ha anche affermato che le autorità ucraine hanno chiesto corridoi umanitari per l’evacuazione dei civili e delle truppe ucraine ferite da Mariupol.

Fino a 400 mercenari stranieri che combattono al fianco delle forze ucraine sono stati accerchiati nell’acciaieria Azovstal di Mariupol: lo ha detto oggi il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov. Lo riporta Interfax. Come è noto, la grande acciaieria – che con la sua vasta rete di tunnel consente di sfuggire agli assalti nemici – è diventata la base del battaglione nazionalista Azov. Le forze russe avrebbero eliminato un totale di 1.035 mercenari stranieri in ucraina dall’inizio della guerra il 24 febbraio scorso: lo ha reso noto il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, secondo quanto riporta Interfax. Attualmente 4.877 mercenari stranieri combattono al fianco dei soldati e dei volontari ucraini, ha precisato il portavoce. Secondo Konashenkov Kiev aveva arruolato 6.824 mercenari da 63 Paesi, di cui 1.717 provenienti dalla Polonia e circa 1.500 da Usa, Canada e Romania. (Fonte)

 

17.04.2022 – 11:30 – Ucraina – I principali sviluppi delle ultime ore:

  • Un attacco missilistico russo ha danneggiato un’importante infrastruttura a Brovary, cittadina a circa 40 chilometri a Est di Kiev, secondo quanto riferito su Telegram dal sindaco Igor Sapozhko, che ha avvertito di possibili interruzioni alle fornire di elettricita’ e acqua.
  • Il capo dell’amministrazione regionale di Luhansk, Sergei Gaidai, rinnova anche oggi il suo appello alla popolazione civile a evacuare a fronte della minaccia di bombardamenti russi, elencando i luoghi di raccolta per lasciare la regione.
  • Vladimir Putin “vuole prendere parte all’inchiesta internazionale” sui crimini di guerra commessi secondo la comunità internazionale dalle forze russe in Ucraina: lo ha detto lo stesso presidente russo al cancelliere austriaco, Karl Nehammer, durante il loro incontro a Mosca lo scorso 11 aprile. Intervistato dalla Nbc, Nehammer ha inoltre riferito che Putin “non si fida del mondo occidentale. Quindi, questo sarà il problema in futuro”, ha aggiunto.
  • “Chiediamo ancora una volta l’apertura di un corridoio umanitario per l’evacuazione dei civili, soprattutto donne e bambini, da Mariupol“. È l’appello lanciato su Telegram dalla vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk, che chiede inoltre “agli occupanti, anche attraverso le strutture internazionali competenti, di aprire un apposito corridoio per l’evacuazione dei soldati feriti” dalla città martire ucraina.
  • La Russia ha bombardato Kharkiv 23 volte nelle ultime 24 ore, uccidendo 3 civili. Lo fa sapere il governatore dell’Oblast di Kharkiv, Oleh Synehubov, stando a quanto riporta The Kyiv Independent. 31 le persone che sono rimaste ferite, inclusi quattro bambini.

(Fonte)

 

16.04.2022 – 9:28 – Ucraina – Riprende vigore l’attacco russo in Ucraina: secondo le testimonianze in loco, le sirene antiaeree suonano in molte località del Paese e a Kiev e Leopoli si sono sentite forti esplosioni.

Le autorità regionali hanno riferito di tre attacchi aerei russi nella regione di Kiev, oltre a segnalare altri bombardamenti nell’Ucraina orientale.

Le forze armate russe stanno rafforzando la loro presenza nella zona della città di Izyum, nella regione di Kharkiv, dove hanno concentrato secondo lo stato maggiore dell’esercito ucraino “fino a 22 gruppi tattici di battaglione”.

Inoltre, secondo l’analisi pubblicata dall’esercito di Kiev su Facebook, “gli occupanti si stanno preparando a intensificare le ostilità vicino ad Avdiivka, nella regione di Donetsk“.

Per quanto riguarda il Mar d’Azov, il gruppo navale russo “continua a bloccare il porto di Mariupol e fornisce supporto antincendio in direzione Primorsky. A causa della presenza di navi da guerra russe nel Mar Nero, armate con missili da crociera del calibro navale, c’è una crescente minaccia dell’uso di armi missilistiche da parte degli occupanti presso l’industria della difesa e l’infrastruttura logistica dello stato”, conclude l’aggiornamento dell’esercito di Kiev.

15.04.2022 – 22:00 – Italia – La Farnesina ha annunciato il rientro dell’ambasciatore italiano a Kiev. Dovrebbe tornare al lavoro a partire dal 18 aprile.

 

15.04.2022 – 18:00 – Russia – Mosca ha annunciato l’espulsione di 18 diplomatici della delegazione Ue a Mosca, dichiarandoli persone non grate, in rappresaglia per l’espulsione di 19 funzionari della rappresentanza russa a Bruxelles. E’ quanto si legge in una nota del ministero degli Esteri.

“In risposta alle azioni ostili dell’Unione Europea, 18 dipendenti della delegazione dell’Ue in Russia sono stati dichiarati personae non grata e dovranno lasciare il territorio della Federazione Russa nel prossimo futuro. La nota è stata consegnata a Marcus Ederer, capo della delegazione dell’Ue a Mosca”

Questo è quanto si legge nel comunicato del ministero degli Esteri di Mosca, che arriva in risposta alla decisione annunciata da Bruxelles il 5 aprile scorso. (Fonte)

 

15.04.2022 – 17:30 – Ucraina – Funzionari ucraini hanno eseguito oltre 8.600 scansioni per il riconoscimento facciale su soldati russi morti o catturati dall’inizio dell’invasione di Mosca, per poter identificare i corpi e inviare alle famiglie le foto dei cadaveri abbandonati.

L’esercito informatico del paese, una forza volontaria di hacker e attivisti che prende ordini dal governo ucraino, afferma di aver utilizzato queste identificazioni per informare le famiglie della morte di 582 russi, anche inviando loro le foto dei cadaveri abbandonati.

Gli ucraini ritengono l’uso del software di scansione facciale dell’azienda tecnologica statunitense Clearview AI, un modo brutale ma efficace per fomentare il dissenso all’interno della Russia, scoraggiare altri combattenti e affrettare la fine di una guerra devastante, ma alcuni analisti militari e tecnologici temono che la strategia possa ritorcersi contro infiammando la rabbia per una campagna shock diretta alle madri dei soldati uccisi.

La solidarietà dell’Occidente con l’Ucraina rende allettante sostenere un atto così radicale progettato per capitalizzare il dolore delle famiglie, ha affermato Stephanie Hare ricercatrice di sorveglianza a Londra. Ma contattare i genitori dei soldati, ha detto, è “una classica guerra psicologica” e potrebbe stabilire un nuovo e pericoloso standard per i conflitti futuri. (Fonte)

 

15.04.2022 – 12:05 – Russia – La Russia questa settimana ha inviato una nota diplomatica formale agli Stati Uniti avvertendo che l’invio di armi “sensibili” all’Ucraina da parte statunitense e della  NATO sta “gettando benzina sul fuoco”, e questo potrebbe portare a “conseguenze imprevedibili per la sicurezza regionale e internazionale”.

L’iniziativa diplomatica, di cui una copia è stata esaminata dal Washington Post, è arrivata quando il presidente Biden ha approvato un’importante espansione della portata delle armi fornite all’Ucraina, un pacchetto da 800 milioni di dollari che include:

  • obici da 155 mm;
  • un significativo miglioramento dell’artiglieria a lungo raggio per adattarsi ai sistemi russi;
  • droni per la difesa costiera e veicoli corazzati, oltre a ulteriori armi portatili antiaeree e anticarro e milioni di munizioni.

Esperti russi hanno suggerito che Mosca, che ha etichettato i convogli di armi in arrivo nel Paese come obiettivi militari legittimi ma non li ha finora attaccati, potrebbe prepararsi a farlo. (Fonte)

Membri del servizio ucraino disimballano i missili anticarro, consegnati in aereo come parte del pacchetto di supporto militare statunitense, all’aeroporto internazionale Boryspil fuori Kiev il 10 febbraio. (Valentyn Ogirenko/Reuters)

 

 

 

 

15.04.2022 – 10:05 – Ucraina – I principali fatti delle ultime ore:

  • Allarme antiaereo scattato in contemporanea nella notte in tutte le regioni dell’Ucraina. Forti esplosioni sono state sentite in diverse aree del Paese. Lo dicono fonti locali citate dalla Reuters. In particolare sarebbero coinvolte la capitale Kiev, la città meridionale di Kherson, quella orientale di Kharkiv e Ivano-Frankivsk a ovest. Le esplosioni di stanotte nella zona di Kiev sarebbero state tra le più forti da quando le truppe russe si sono ritirate dall’area per concentrarsi nel sud e nell’est del Paese. Non sono segnalate vittime. In alcuni quartieri sarebbe andata via la corrente elettrica.
  • Nuove sirene antiaeree all’alba: risuonano a Kiev e nelle regioni di Kirovohrad, Cherkaska e Vinnytska.
  • Nuovo scambio di prigionieri, il quinto, tra l’Ucraina e la Russia: secondo quanto ha reso noto il Comando operativo meridionale ucraino – riporta il Kyiv Independent – il governo di Kiev ha rilasciato quattro soldati russi in cambio di cinque ucraini.
  • L’affondamento dell’incrociatore lanciamissili Moskva, preceduto il 24 marzo scorso dall’affondamento di un’altra nave russa di classe Alligator, “probabilmente spingerà la Russia a rivedere la sua posizione nel Mar Nero”: lo ha scritto l’intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla guerra in Ucraina.  “La Russia ha subito danni a due navi fondamentali dall’inizio dell’invasione”, si legge ancora nel bollettino. “L’incrociatore lanciamissili Moskva – osserva ancora l’intelligence britannica – svolgeva un ruolo chiave sia come nave di comando che per la difesa aerea”.
  • Nella regione di Lugansk, l’esercito russo sta tentando senza successo di catturare gli insediamenti di Popasna e Rubizhne. Lo afferma lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate ucraine citato da Ukrainska Pravda.
  • Nell’Ucraina occidentale, alcune unità delle Forze armate della Bielorussia presidiano il confine ucraino-bielorusso nelle regioni di Brest e Gomel.
  • Un gruppo di “mercenari polacchi”, fino a 30 persone, è stato “liquidato” nella regione di Kharkiv. Lo ha riferito il ministero della Difesa russo.
  • Il numero e l’entità degli attacchi missilistici su obiettivi a Kiev aumenteranno in risposta a quelli delle forze ucraine contro il territorio russo. Lo ha affermato il ministero della Difesa di Mosca. (Fonte)

 

14.04.2022 – 23:10 – Ucraina – Mosca ammette: l’incrociatore russo Moskva è affondato. La conferma dopo ore di incertezza.

 

14.04.2022 – 9:50 – Ucraina – I principali sviluppi della guerra nelle ultime ore:

  • Putin continua a essere interessato al Donbass, ed è probabile che ora le città di Kramatorsk e Kostiantynivka diventino il bersaglio. Questa l’analisi dell’intelligence britannica nel suo ultimo aggiornamento sulla situazione sul campo.
  • Nove corridoi umanitari per l’evacuazione di civili sono stati attivati oggi. Lo rende noto la vice primo ministro di Kiev, Iryna Vereshchuk. Nella lista c’è anche la citta di Mariupol oltre ad altre località come Enerhodar, Berdiansk e Tokmak.
  • Due esplosioni sono state udite dall’Ansa non lontane dal porto di Odessa questa mattina poco dopo le 10 locali (le 9 in Italia). «A causa delle esplosioni appena sentite in città, vi chiediamo di mantenere la calma e rimanere al riparo. Al momento non c’è pericolo per la popolazione civile», ha affermato il servizio stampa del comando operativo meridionale sulla sua pagina Facebook.
  • La Russia dovrà rafforzare seriamente le forze di terra e di difesa aerea, e schierare consistenti forze navali nel Golfo di Finlandia quando Finlandia e Svezia si uniranno alla Nato: cos su Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev. Medvedev, secondo l’agenzia Ria Novosti. Se Svezia e Finlandia aderiranno alla Nato, la lunghezza dei confini terrestri dell’alleanza con la Federazione Russa sarà più che raddoppiata, ha osservato, ricordando comunque che in caso di adesione la risposta della Russia sarà nel Baltico.
  • Oltre sei settimane di conflitto in Ucraina hanno devastato sia la rete idrica che quella elettrica, lasciando 1,4 milioni di persone senza accesso all’acqua corrente in Ucraina orientale e altri 4,6 milioni di persone in tutto il Paese a rischio di perdere la fornitura di acqua. È questo l’allarme lanciato dall’Unicef, che ha sottolineato come nella sola Ucraina orientale siano stati registrati almeno 20 eventi separati di danni alle infrastrutture idriche. (Fonte)

 

13.04.2022 – 22:15 – Ucraina – Mar Nero – Funzionari ucraini affermano di aver colpito l’incrociatore russo “Moskva” (ammiraglia della flotta del Mar Nero) equipaggiato con missili antinave. Nessuna conferma indipendente al momento.

 

13.04.2022 – 21:45 – Ucraina – Mariupol – La tv di Stato russa ha diffuso nelle ultime ore delle immagini che mostrano la resa di un gruppo di soldati ucraini. Nel breve video si vedono infatti diversi uomini in mimetica che camminano con le mani alzate in segno di resa, mentre altri trasportano un ferito in barella.

Secondo quanto dichiarato da Mosca si tratta di una clip girata a Mariupol dove, sempre secondo il Cremlino, sarebbero oltre mille le truppe ucraine che si sono arrese nella città portuale del sud-est del Paese, sotto assedio da settimane. Da Kiev però non è arrivata alcuna conferma di un’avvenuta resa.

 

13.04.2022 – 14:38 – Ucraina – Sumy – “Più di cento civili sono morti, abbiamo trovato anche i corpi di anziani e bambini. Altre persone sono state catturate. Altre centinaia hanno invece dovuto abbandonare le loro case. I militari russi sparavano ovunque”.

Lo ha detto Dmytro Zhyvytskiy, responsabile militare della regione di Sumy in un briefing.

 

13.04.2022 – 13:50 – Finlandia – La Finlandia presenterà il suo nuovo rapporto sulla politica di sicurezza, e vorrebbe convincere anche Stoccolma a candidarsi per entrare nella Nato. Anche in Svezia il dibattito è cresciuto dopo le ultime mosse di Mosca: la scorsa settimana, il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto aveva anticipato alla stampa che il governo sta preparando la domanda di adesione. Le intenzioni di Stoccolma sembrano farsi sempre più decise, e dall’esecutivo svedese dicono che l’adesione definitiva verrà presentata a giugno.

La Nato si è già espressa a favore della possibilità che Norvegia e Svezia si uniscano all’alleanza.

Alcuni veicoli militari russi sono stati ripresi a Vyborg, in Russia, mentre si dirigono verso il confine con la Finlandia. Il video, verificato da Sky News e ripreso da diversi media internazionali, mostra lo spostamento di attrezzature militari di Mosca, compresi i sistemi di difesa costiera, al confine tra Russia e Finlandia.

La mossa è stata letta come un apparente avvertimento a Helsinki, che in queste settimane vede montare il dibattito interno sulla sua possibile adesione alla Nato. (Fonte)

 

13.04.2022 – 12:00 – Ucraina – Emmanuel Macron risponde a Joe Biden che promettendo l’invio in Ucraina di altri 700 milioni di dollari in armi ha accusato per la prima volta Mosca di genocidio: “Starei attento con le parole”, ha detto il presidente francese.

Zelensky propone uno scambio di prigionieri per Medvedchuk, l’amico di Putin arrestato ieri in Ucraina. Intanto il presidente russo conferma l’obiettivo (“Prenderemo il Donbass”).

Le dichiarazione dei due leader globali hanno accompagnato una giornata dominata dai timori sull’utilizzo di armi chimiche in Ucraina e dalle atroci accuse di stupro alle donne commessi dai soldati russi. Nelle prossime 2-3 settimane si intensificheranno gli attacchi nell’est, stando all’intelligence britannica.

 

13.04.2022 – 9:53 – Ucraina – Mariupol – Secondo i russi, oltre 1.000 marine ucraini «si sono arresi a Mariupol». Lo riporta l’agenzia di stampa russa Tass.

Secondo i russi, oltre mille marine ucraini si sarebbero arresi a Mariupol, la città portuale che, con la sua resistenza, ha finora impedito a Mosca di completare un corridoio terrestre decisivo tra il Donbass e la Crimea. Ma l’esercito di Kiev, citato dalla Bbc, riferisce che nell’impianto siderurgico Azovstal, dove sono asserragliate le forze ucraine superstiti, si sta ancora combattendo.

Nelle scorse ore, la 36esima brigata dei marines aveva postato video e messaggi per annunciare che il momento della morte, o della cattura, era ormai vicino: «mancano cibo e munizioni, abbiamo fatto il possibile e l’impossibile ma siamo circondati».

La caduta di Mariupol segnerebbe la conquista, da parte delle truppe di Mosca, della prima importante città ucraina dall’inizio dell’invasione.

Secondo il sindaco di Mariupol, che ieri ha parlato di oltre 20 mila morti tra i civili della sua città, ci sono oltre 100 mila persone ancora in attesa di evacuazione. (Fonte)

Un ragazzo attraversa le strade di Mariupol – © Copyright ANSA/AFP

12.04.2022 – 23:30 – Ucraina – Arrestato con un’operazione speciale dell’intelligence ucraina Viktor Medvedchuck, deputato dell’opposizione filorussa ‘Piattaforma di opposizione per la vita’. Lo ha annunciato su Telegram il presidente Volodymyr Zelensky postando una foto di Medvedchuck ammanettato che indossa l’uniforme delle forze armate ucraine.

Oligarca ucraino, amico di famiglia di Putin (che è padrino di sua figlia), abituato a passare con lui lunghi periodi di vacanza a Sochi, è stato per anni leader del principale partito di opposizione ucraino, sempre su posizioni filorusse. L’arrivo di Zelensky ha cambiato tutto.

 

12.04.2022 – 19:55 – Ucraina – Oltre 91mila ucraini sono arrivati in Italia dall’inizio della guerra, per la metà sono donne, quasi 34mila sono bambini.

E ci sono quattro regioni sono sotto pressione: Emilia-Romagna, Lombardia, Lazio e Campania.

Secondo il monitoraggio del Viminale, sono 91.137 i profughi ucraini arrivati in Italia, 48.817 donne, 10.229 uomini e 33.796 minori.

 

12.04.2022 – 12:30– Ucraina – I principali aggiornamenti dalla guerra in Ucraina.

  • Il portavoce delle milizie separatiste filorusse dell’autoproclamata repubblica del Donetsk, Eduard Basurin, ha negato, in una dichiarazione all’agenzia Interfax, l’utilizzo di armi chimiche per snidare i difensori asserragliati nell’acciaieria Azovstal, ultimo bastione di resistenza ucraina a Mariupol.
  • La notte scorsa “i russi hanno sparato razzi nella regione di Khmelnitsky e hanno anche costantemente bombardato la regione di Lugansk con l’artiglieria”. A riferirlo è il Kyiv Indipendent, che fa il punto sui combattimenti regione per regione. A Khmelnytsky, durante il “raid aereo” ci sarebbe stato “un attacco missilistico contro un’infrastruttura”. Sarebbe scoppiato un incendio, ma non ci sono vittime. A Kharkiv, i russi continuerebbero “a bombardare la popolazione civile” e avrebbero “disperso mine ad azione ritardata in giro per la città”. Durante la notte di bombardamenti, più di 30 civili sarebbero “rimasti feriti e 8 sono stati uccisi”.
  • Una grande colonna di veicoli militari russi è stata vista vicino Matveev Kurgan, un insediamento nella regione russa di Rostov, con i mezzi rivolti a Nord-Ovest, in direzione della regione del Donbass. La Cnn ha geolocalizzato un video condiviso sui social media che mostra i mezzi mentre si dirigono verso la regione che, secondo le informazioni in possesso delle leadership ucraina e occidentali, potrebbe essere sottoposta a un duro attacco russo nelle prossime settimane.
  • È stata distrutta la sede della Caritas Ucraina di Mariupol e ci sono vittime. A dare la notizia è stata la Caritas Ucraina su Twitter e, raggiunta ieri sera dal Sir – l’agenzia dei vescovi italiani -, la presidente dell’organizzazione Tetiana Stawnychy ha confermato l’informazione.   L’edificio è stato colpito da un carro armato russo. In quel momento, c’erano persone che si nascondevano nel centro dai bombardamenti e cercavano un posto sicuro. Sette persone sono morte, tra cui due dello staff.
  • “Nelle aree occupate liberate dell’Ucraina il lavoro continua per registrare e indagare sui crimini di guerra commessi dalla Russia. Quasi ogni giorno vengono trovate nuove fosse comuni. Migliaia di vittime, centinaia di casi di brutali torture. Si trovano ancora cadaveri nei tombini e negli scantinati. Corpi legati e mutilati. Centinaia di orfani, almeno centinaia di bambini, sono stati denunciati centinaia di stupri, tra cui ragazze minorenni e bambini molto piccoli e persino neonati”. Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky al Parlamento lituano, secondo quanto riporta Ukrinform. (Fonte)

 

11.04.2022 – 22:12 – Ucraina – Mariupol – Il network bielorusso NEXTA, citando informazioni fornite direttamente dal reggimento Azov, riferisce che nella serata di oggi le truppe russe avrebbero utilizzato una “sostanza velenosa di origine sconosciuta”, sganciata da un drone russo contro militari e civili a Mariupol.

Sempre secondo NEXTA, le vittime hanno sofferto di insufficienza respiratoria e sindrome vestibolo-atattica.

 

11.04.2022 –20:01 – Ucraina – Mariupol – Il presidente ucraino Zelensky ha dichiarato che ci sono “decine di migliaia di morti” nella città portuale di Mariupol dopo settimane di incessanti bombardamenti russi.

Al momento, non è possibile avere una stima delle vittime indipendente.

 

11.04.2022 –11:55 – NATO – Times: “Finlandia e Svezia nella Nato entro l’estate”. I tempi per il passaggio da 30 a 32 membri nell’Alleanza Atlantica sembrano essere molto ristretti. Ad aumentare il pressing per il coinvolgimento dei due Paesi sarebbero stati, secondo il quotidiano britannico, gli Stati Uniti. Uno smacco per Putin che più volte ha minacciato Helsinki e Stoccolma per questa ambizione.

Secondo le fonti, interpellate dietro anonimato dal giornale, la domanda di adesione di Helsinki è prevista già per il mese di giugno, seguita a ruota da quella di Stoccolma. Entro l’estate entrambi i Paesi potrebbero entrare a fare parte dell’Alleanza Atlantica rivoluzionando un equilibrio mondiale che dura dalla Guerra Fredda.

 

11.04.2022 –10:32 – Ucraina – Donbass – Il fronte orientale e quello meridionale restano i più caldi nel 47esimo giorno di guerra. L’offensiva finale russa nella regione orientale del Donbass è iniziata, ha detto un alto funzionario del ministero degli Interni ucraino: “I russi stanno accumulando le loro forze e continuano a ridistribuire le loro truppe e le loro attrezzature nelle regioni di Donetsk e Lugansk. “Non ci sono ancora le grandi battaglie di cui si parla così tanto in questi giorni, ma in generale potremmo dire che l’offensiva è già iniziata”, ha aggiunto Denysenko.

 

11.04.2022 –9:30 – Ucraina – Si moltiplicano le notizie di atrocità: scoperta una fossa comune con decine di cadaveri di civili ucraini a Buzova, un piccolo centro liberato a pochi chilometri a ovest della capitale Kiev, vicino ad una stazione di servizio.

L’arcivescovo di Kiev denuncia: «Persone torturate nella chiesa ortodossa del villaggio Lukashivka». Odessa si è svegliata in pieno coprifuoco per gli attacchi missilistici e la Croce Rossa non è riuscita a raggiungere Mariupol per cinque giorni .

Le forze russe avrebbero anche rubato 133 sostanze altamente radioattive da Chernobyl, anche solo una piccola parte di queste sostanze potrebbe ucciderli, se non maneggiata in modo professionale.

 

11.04.2022 –9:10 – Ucraina – Gli ultimi aggiornamenti dall’Ucraina:

Le forze russe hanno conquistato nuovo territorio a Mariupol nelle ultime 24 ore, riuscendo a dividere in due la città portuale ucraina assediata ormai da settimane. Lo afferma – come riportato dal Guardian – l’equipe di esperti dell’Institute for the Study of War, con sede a Washington, nel suo ultimo report. I restanti difensori ucraini – si stima circa 3.000 combattenti – si trovano nel porto principale a sud-ovest e nell’acciaieria Azovstal a est.

Le sirene di allarme per attacco aereo sono tornate a suonare nel sud e nell’est dell’Ucraina. L’allerta è scattata poco dopo le 3 locali (le 2 in Italia) in varie città, da Odessa a Zaporizhia, da Kharkiv a Izium, fino a Poltava. I cittadini sono stati invitati dalle autorità a ripararsi nei rifugi.

L’esercito russo ha attaccato nella notte un’altra stazione ferroviaria nell’est dell’Ucraina, ma non ci sono vittime. Lo ha fatto sapere il presidente della rete ferroviaria ucraina, Oleksandr Kamyshin: Cinque locomotive e binari sono stati danneggiati”.

“Un precedente utilizzo da parte dell’esercito russo di munizioni al fosforo nella regione di Donetsk accresce la possibilità di un loro futuro utilizzo a Mariupol, qualora si intensifichi la battaglia per la città”. Lo afferma il Ministero della Difesa britannico nell’ultimo bollettino dell’intelligence. “I bombardamenti russi sono continuati nelle regioni di Donetsk e Lugansk, con le forze ucraine che respingono molti attacchi”, aggiunge l’intelligence, aggiungendo che la scelta russa di continuare ad affidarsi a “bombe non guidate” accresce fortemente il rischio di ulteriori vittime tra i civili.

Concordati 9 corridoi umanitari per oggi in Ucraina. Lo fa sapere la vicepremier Iryna Vereshchuk su Telegram. In particolare nella regione di Donetsk è previsto il corridoio dalla città assediata di ️Mariupol a Zaporizhzhia sempre con mezzi propri.

 

10.04.2022 –23:20 – Ucraina – Forte esplosione a Maryinka, nell’oblast’ di Donetsk. Qui sarebbero state colpite fortificazioni ucraine.

 

10.04.2022 – 16:40 – Ucraina – Mariupol – Alle ore 16:00 locali la bandiera russa è stata issata sul municipio di Mariupol. Tutto il porto sotto il controllo delle truppe di Mosca. Permane una sacca di resistenza delle forze di Kiev all’estremo sud est della città.

 

10.04.2022 – 14:35 – Ucraina – Dnipro –  “Bombardamento russo sull’aeroporto di Dnipro, nell’est del Paese. È stato completamente distrutto”. Lo fa sapere il governatore dell’oblast di Dnipropetrovsk. (Fonte)

 

10.04.2022 – 11:20 – Ucraina – Secondo quanto riportano le fonti ucraine, sono 19.300 i soldati russi uccisi dall’inizio della guerra, 152 gli aerei distrutti, 137 gli elicotteri, 722 i carri armati. E ancora, sempre secondo quanto riferito dalle forze armate ucraine e postato dalle diverse chat Telegram – che non è possibile verificare in modo indipendente – sono 342 i pezzi di artiglieria e 1.384 i veicoli eliminati. (Fonte)

 

9.04.2022 – 21:40 – Ucraina – Chernobyl – Un livello “anormale” di radiazioni è stato rilevato dall’operatore nucleare ucraino, Energoatom, nella cosiddetta Foresta rossa, l’area nei dintorni della centrale di Chernobyl in cui le truppe russe hanno scavato trincee prima di ritirarsi.

Secondo quanto ha comunicato su Telegram il numero uno di Energoatom dopo un sopralluogo, le radiazioni erano fra 10 e 15 volte più alte della norma, probabilmente a causa dello scavo del terreno contaminato.

 

9.04.2022 – 16:50 – Russia – I soccorritori hanno trovato corpi di persone torturate e uccise a Makariv, nella regione di Kiev, ha scritto in un tweet il ministero della Difesa ucraino definendo il ritrovamento “un nuovo, mostruoso crimine di guerra”.

A Makariv, città liberata da pochi giorni, i soccorritori stanno cercando anche le vittime dei bombardamenti russi rimaste sotto le macerie.

La città, dice il ministero, è distrutta per metà. (Fonte)

 

9.04.2022 – 16:20 – Russia – Il ministro della Difesa russo ha rilasciato una dichiarazione secondo la quale l’Ucraina starebbe preparando nuove “provocazioni” tramite una messinscena che avrebbe lo scopo di screditare la Russia. Si riporta di seguito il contenuto della dichiarazione.

Dichiarazione del Ministero della Difesa russo (estratto dal briefing del Ministero della Difesa del 04.09.2022)

Il regime nazionalista di Kiev sta preparando un’altra provocazione per accusare la Russia di presunti massacri di civili a Irpin, nella regione di Kiev

Le unità delle forze armate russe hanno lasciato la città più di una settimana fa.

◾️ Il servizio di sicurezza dell’Ucraina prevede di portare i corpi dei residenti locali uccisi dai bombardamenti dell’artiglieria ucraina, dall’obitorio dell’ospedale cittadino in Polevaya Street al seminterrato di un edificio alla periferia orientale di Irpen.

◾️ Poi un’azione inscenata con sparatorie e “distruzione” di un presunto “gruppo di ricognizione russo” giunto a Irpin “per uccidere testimoni di crimini di guerra russi” sarà allestita dal Servizio di sicurezza dell’Ucraina nell’area forestale di Puscha-Voditskii.

◾️ Allo stesso tempo, i corpi dei militari russi catturati e precedentemente torturati e uccisi dai nazionalisti, saranno presentati come “prove innegabili” nella foresta.

◾️ Questa cinica messinscena è organizzata per la successiva distribuzione di filmati attraverso i media occidentali.

 

9.04.2022 – 14:55 – Ucraina – I soldati russi che hanno scavato le trincee vicino alla centrale nucleare di Chernobyl hanno non più di un anno di vita a causa delle radiazioni a cui sono stati esposti.

Lo ha detto il ministro dell’Energia ucraino, German Galushchenko, secondo quanto riferisce su Twitter il ministero della Difesa di Kiev. “Ogni soldato russo porterà a casa un pezzo di Chernobyl. Vivo o morto”, ha aggiunto Galushchenko.

L’esercito di Putin aveva preso il controllo dell’ex centrale nucleare, teatro del disastroso incidente del 1986, lo scorso 24 febbraio, poi il 31 marzo il Pentagono aveva annunciato che le truppe russe si stavano ritirando dall’area mentre media bielorussi avevano reso noto che molti di quei soldati sarebbero stati ricoverati con sindrome da radiazione in un centro specializzato a Gomel.

 

9.04.2022 – 12:10 – Ucraina – I principali aggiornamenti sulla guerra in Ucraina:

  • Il ministero della Giustizia russo afferma di aver revocato la registrazione di Amnesty International, Human Rights Watch e una dozzina di altre organizzazioni internazionali e organizzazioni non profit straniere per una “violazione” di una legge non meglio specificata.
  • Oggi, la regione orientale di Luhansk gestirà 11 linee ferroviarie per l’evacuazione, ha affermato il suo governatore, nonostante il timore di un altro attacco alla stazione ferroviaria visto l’aumento dei bombardamenti russi.
  • L’esercito russo ha perso dal 15% al 20% circa della forza mobilitata per l’invasione, con alcune unità “quasi completamente devastate”, ha detto venerdì il Pentagono. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha detto che ci si aspetta di dover assistere a combattimenti cruenti.

(Fonte)

 

 

8.04.2022 – 23:55 – USA – Il presidente americano Joe Biden ha firmato la legge che vieta le importazioni di energia dalla Russia e quella che interrompe le normali relazioni commerciali con Mosca. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota.

8.04.2022 – 21:25 – Ucraina – Kramatorsk – Sale il bilancio dell’attacco aereo contro la stazione ferroviaria: secondo gli ultimi dati,  sono almeno 50 le vittime e oltre 100 i feriti.

Circa 4.000 persone erano nei pressi della stazione cercando di fuggire dall’Ucraina orientale quando è avvenuto l’attacco missilistico.

 

8.04.2022 – 20:45 – Ucraina – Le truppe russe hanno “deportato con la forza” più di 600.000 ucraini, inclusi circa 121.000 bambini, in Russia. E’ quanto afferma la responsabile dei diritti umani del Parlamento ucraino, Lyudmila Denisova.

In un post su Facebook, Denysova ha affermato che i residenti della città temporaneamente occupata di Izyum, nella regione di Kharkiv, sono stati trasferiti con la forza in Russia.

 

8.04.2022 – 20:20 – Ucraina – Sdegno per un’esecuzione barbara di prigionieri in un video che circola da ieri sui canali Telegram e che si conclude con «slava Ukraine» gloria all’Ucraina.

Il Corriere ha individuato il sedicente comandante del reparto di assassini. Si chiama Mamuka Mamulashvili e rivendica l’orrore come frutto dei suoi ordini. Mamulashvili si presenta come l’ufficiale in capo della «Legione nazionale georgiana» che combatte in Ucraina a fianco del governo di Kiev.

In effetti, almeno uno del reparto che ha sparato ai prigionieri russi, parla russo con accento georgiano. E, in ogni caso, è lo stesso ufficiale Mamulashvili a riconoscere proprio quella pattuglia come ai suoi ordini. «L’abbiamo detto sin dal principio, noi non facciamo prigionieri» è l’allucinante spiegazione del comandante.

La Bbc ha esaminato il video dell’esecuzione con tecniche di riconoscimento satellitare e incrociando i dati a disposizione. Dall’indagine risulta che l’eccidio sarebbe avvenuto durante il ritiro dei militari russi dalle aree a nord di Kiev.

Non è la prima volta che emergono prove di violenze gratuite da parte ucraina. Ci sono immagini di violenze barbare nei confronti di presunti saccheggiatori o di possibili infiltrati.

Un altro video mostra dei prigionieri russi, già inoffensivi, che vengono gambizzati a freddo, uno dopo l’altro, in mezzo a soldati ucraini. Senza che nessuno intervenga per fermare il responsabile. In quell’occasione si disse poi che il soldato ucraino autore del gesto fosse appena tornato in reparto dopo aver visitato moglie e figlio colpiti da un bombardamento russo nelle retrovie.

Il presidente Zelensky aveva dichiarato come inammissibile quel comportamento e aveva annunciato un’inchiesta. Non se ne sa ancora nulla.

La posizione ufficiale dell’Ucraina, in sostanza, è di non negare ogni responsabilità com’è invece la strategia comunicativa russa. Kiev si mantiene ferma sull’idea che simili comportamenti siano inaccettabili. Non riesce però ad impedirli e, al momento, a guerra in corso, a perseguirli.

 

8.04.2022 – 16:15 – Russia – In basso, la dichiarazione sull’attacco contro la stazione di Kramatorsk, rilasciata dall’ambasciata russa in Italia.

 

8.04.2022 – 15:40 – Slovacchia – Il Primo Ministro Eduard Heger ha confermato l’invio, da parte della Slovacchia, di sistemi di difesa aerea a lungo raggio (S-300). Il PM ha scritto su Twitter:

“La nazione ucraina sta difendendo coraggiosamente il suo paese sovrano e anche noi. È nostro dovere aiutare, non rimanere fermi ed ignorare la perdita di vite umane sotto l’aggressione della Russia.”

 

8.04.2022 – 15:25 – Ucraina – Donetsk – L’esercito russo ha negato qualsiasi coinvolgimento nell’attacco sferrato contro la stazione ferroviaria di Kramatorsk, dove almeno 39 persone hanno perso la vita, tra cui 4 bambini.

La Russia denuncia la strage come “provocazione” delle forze di Kiev. “Tutte le dichiarazioni dei rappresentanti del regime nazionalista a Kiev secondo cui la Russia ha effettuato un attacco missilistico alla stazione ferroviaria di Kramatorsk sono una provocazione e non corrispondono alla verità”, ha affermato il ministero della Difesa di Mosca, sostenendo inoltre che solo le “forze armate ucraine” utilizzano questo tipo di missile “Tochka-U”.

Parole cui hanno fatto eco quelle di Eduard Basurin, portavoce militare dei separatisti filorussi del Donetsk. (Fonte)

 

8.04.2022 – 12:15 – Ucraina – Donetsk  – Un attacco russo contro la stazione ferroviaria di Kramatorsk nella regione di Donetsk avrebbe fatto almeno 39 morti: 4 bambini tra le vittime, ha detto Tetiana Ihnatchenko, portavoce dell’amministrazione regionale di Donetsk alla tv ucraina.

“Questa informazione è confermata dai soccorritori e dalla polizia per ora. I numeri saranno molto più alti. (Le evacuazioni) sono in corso dal 26 febbraio, e i russi sapevano che migliaia di persone sono lì ogni giorno”, ha detto Ihnatchenko. “Credo che questo sia quello su cui contavano”. Sul missile si legge la scritta, in russo, “per i bambini”: lo denuncia la televisione ucraina Ukraine 24 su Telegram, pubblicando un video in cui si vede il missile, parzialmente distrutto, con la scritta bianca in cirillico. E’ impossibile al momento stabilire chi abbia scritto la frase sul razzo.

“Gli occupanti hanno colpito la stazione ferroviaria di Kramatorsk Point U – ha commentato il presidente Zelensky -, dove migliaia di pacifici ucraini stavano aspettando di essere evacuati… Circa 30 persone sono morte, circa 100 persone sono rimaste ferite in varia misura. Sul posto sono già presenti polizia e soccorritori. I russi disumani non abbandonano i loro metodi – dice -. Non avendo la forza e il coraggio di opporsi a noi sul campo di battaglia, stanno cinicamente distruggendo la popolazione civile. Questo è un male che non ha limiti. E se non viene punito, non si fermerà mai”.

 

 

8.04.2022 – 11:45– Ucraina – Gli ultimi sviluppi della battaglia in Ucraina. L’Ucraina occidentale è praticamente libera dalle truppe russe, così come l’area di Sumi nel nord-est, che gli ucraini affermano di avere sotto il loro controllo. La guerra si è spostata interamente a sud e soprattutto ad est del Paese.

I combattimenti più importanti, per il momento, si registrano intorno a Izium, nel sud-est della regione di Kharkiv, che i russi sembrano controllare dal 1 aprile. Senza prendere l’asse tra Izium e Sloviansk, sottolinea l’ISW, sarà difficile garantire il controllo delle regioni di Donetsk e Luhansk. Quest’area servirebbe a circondare le truppe ucraine che rimangono nell’est del paese.

I russi hanno apparentemente bombardato infrastrutture civili alla periferia di Kharkiv e stanno tentando di impedire alle forze ucraine rimaste qui di sostenere le operazioni militari a Izium.

Nel sud , le truppe del Cremlino dovrebbero radunare più forze nel Donbas nei prossimi giorni, sempre con l’obiettivo di rafforzare la loro offensiva nel sud-est. Intanto continuano a guadagnare terreno a Mariupol, la città costiera assediata da più di un mese, che infatti affermano di avere già sotto controllo. Gli ucraini, invece, stanno ancora resistendo nel sud-ovest della città, dove si trova il grande porto locale. (Fonte)

 

 

8.04.2022 – 11:20 – Ucraina – Kiev –  Si scava sotto le macerie di Borodyanka, che sembra purtroppo destinata a replicare il dolore e l’orrore della vicina Bucha. Sono già 26 i corpi recuperati sotto le macerie della cittadina ucraina nei pressi della capitale. Lo ha detto la procuratrice generale dell’Ucraina, Iryna Venediktova, citata dal Kyiv Indipendent. I servizi di emergenza hanno infatti cominciato a rimuovere i resti dei palazzi  bombardati e – ha riferito Venediktova – “da sotto le macerie di due soli condomini colpiti  sono stati recuperati 26 corpi”.

Zelensky: “Le ambasciate stanno tornando a Kiev. Abbiamo bisogno del vostro sostegno, anche a livello di simboli e gesti diplomatici. Per favore, tornate nella nostra capitale e continuate il vostro lavoro”.

Secondo il Pentagono, Putin ha rinunciato alla conquista di Kiev. Lo afferma il segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, che ritiene che il presidente russo abbia rinunciato a conquistare Kiev dopo che le sue forze sono state respinte dall’esercito ucraino. “Putin pensava che avrebbe potuto conquistare molto rapidamente l’Ucraina, così come la capitale. Si era sbagliato. Penso che abbia rinunciato ai suoi sforzi per catturare la capitale e ora sia concentrato nel sud e nell’est del Paese”, ha spiegato nel corso di un’audizione al Senato. (Fonte)

 

7.04.2022 – 20:00 – ONU – L’Assemblea Generale dell’Onu ha approvato con 93 voti a favore la richiesta degli Usa di sospendere la Russia dal Consiglio dei diritti umani di Ginevra.

Nella bozza di risoluzione – tra i cui co-sponsor c’è anche l’Italia – si chiede di “sospendere il diritto della Russia di far parte” del Consiglio esprimendo “grave preoccupazione per la crisi umanitaria in Ucraina, in particolare per le notizie di violazioni e abusi del diritto internazionale umanitario da parte di Mosca”.

 

7.04.2022 – 16:40 – NATO – Nuovo affondo politico e mediatico del governo ucraino, che chiede alla Nato e a tutto l’Occidente azioni più incisive a proprio supporto e per contrastare l’attacco russo, a partire dalla fornitura di armi al proprio esercito, da affiancare a sanzioni più pesanti verso il regime di Mosca.

Intanto, il consigliere del ministro degli affari interni dell’Ucraina Anton Gerashchenko ha affermato che circa 200 residenti di Borodyanka, la cittadina a nord di Kiev devastata dai bombardamenti russi, sono attualmente dispersi.

Via libera del Parlamento europeo alla risoluzione di maggioranza che chiede più sanzioni contro la Russia, includendo l’import di energia. La risoluzione è stata approvata con 513, 19 astensioni e 22 contrari. In corso di votazione è stato approvato un emendamento presentato da Ppe, S&D, Renew, Greens e Ecr che chiede “un totale e immediato embargo su gas, petrolio e carboni russi” e “l’abbandono dell’utilizzo dei gasdotti Nordstream 1 e 2”.

A quanto si apprende, nel quinto pacchetto di sanzioni europee contro la Russia si va verso uno slittamento dell’inizio dell’embargo per l’import di carbone. Il nodo dei contratti in essere è stato, nella riunione tecnica di ieri pomeriggio, uno degli aspetti più sensibili ad essere affrontati.

Un gruppo di undici Paesi europei, guidati dalla Germania, chiede intanto di accelerare i negoziati sul pacchetto Fit-for-55 per la neutralità climatica dell’Ue e tagliare al più presto i legami energetici con la Russia.

 

7.04.2022 – 14:10 – Kharkiv – La situazione sul fronte est di Kharkiv appare drammatica. Civili uccisi mentre cercano di scappare e distruzione ovunque: Fanpage prova a raccontarlo in un video.

 

7.04.2022 – 14:00 – ONU – Il G7 chiede la sospensione della Russia dal Consiglio dei diritti umani dell’Onu. Per approvare la sospensione della Russia dal Consiglio serve la maggioranza dei due terzi dei Paesi votanti (dei 193 membri delle Nazioni Unite): nella bozza di risoluzione – tra i co-sponsor c’è anche l’Italia – si chiede di “sospendere il diritto di Mosca di far parte” dell’organismo Onu esprimendo “grave preoccupazione per la crisi umanitaria e la crisi dei diritti umani in Ucraina, in particolare le notizie di violazioni e abusi del diritto internazionale umanitario da parte della Russia”.

In questo caso ci si aspetta un maggiore numero di astensioni rispetto alle risoluzioni precedenti adottate contro Mosca.

La Russia, intanto, ha sponsorizzato stamattina una riunione informale del Consiglio di Sicurezza per discutere ancora una volta la questione dei presunti laboratori biologici. Usa e Gran Bretagna l’hanno disertata.

 

7.04.2022 – 10:20 – USA – L’ambasciatore russo negli USA, Anatoly Antonov, in un’intervista a Newsweek ripresa dalla Tass ha lanciato pesanti accuse contro l’Ucraina.

«Le persone – afferma – vengono pagate 25 dollari per partecipare alle riprese inscenate». E «la reazione di alcuni paesi ai tragici eventi nella città di Bucha è sorprendente, senza preoccuparsi di capire cosa sia successo, i colleghi hanno dato la colpa di tutto all’esercito russo. Le incongruenze che indicano la natura fabbricata dell’azione sono ignorate».

«Il 31 marzo, il sindaco della città di Bucha [Anatoly] Fedoruk ha dichiarato il ritiro delle truppe russe e non ha detto una parola sui residenti colpiti. Le prime accuse sono apparse sui media occidentali solo il 3 aprile». «Sembra improbabile che nessuno abbia notato i corpi morti che giacevano sulle strade per 4 giorni», sottolinea il diplomatico. «Il primo aprile – ricorda – sono arrivati i rappresentanti del servizio di sicurezza dell’Ucraina e della polizia nazionale. Hanno annunciato la loro intenzione di liberare il territorio dai complici russi. I radicali ucraini hanno persino chiesto l’esecuzione dei cittadini comuni che non hanno segni di identificazione speciali».

Antonov nota che «il ministero della Difesa russo ha anche le prove dei terribili crimini pianificati dalle autorità ucraine nelle regioni di Sumy e Kiev». E «tutto questo accade proprio mentre la parte ucraina ha espresso la sua disponibilità a riaffermare il suo status di non nucleare, non blocco e neutrale. Per tutti i paesi, questo è estremamente importante. In questo contesto, la sincerità delle dichiarazioni di Kiev sul desiderio di cercare modi per risolvere la crisi diplomaticamente è molto discutibile», conclude. (Fonte)

 

7.04.2022 – 9:55 – Ucraina –  Mentre si piange la distruzione pressoché completa di Mariupol, si attende una forte offensiva nel sud est del paese. In campo anche Elon Musk che porta Starlink in Ucraina, un sistema di comunicazione in grado di funzionare dovunque.

I principali aggiornamenti in breve:

  • “Il dialogo con la Russia non ha senso”, ha detto il presidente polacco, Andrzej Duda, favorevole a sostenere l’Ucraina e “aumentare” le sanzioni contro Mosca, “presentando condizioni molto dure a Vladimir Putin” e facendogli capire quanto segue: “Se non soddisfa queste condizioni, non abbiamo nulla di cui parlare”.
  • Coprifuoco di una settimana indetto a Gostomel, non lontano da Kiev. Lo riferisce in un tweet la parlamentare ucraina Lesia Vasylenko. Il coprifuoco parte alle 6 del mattino di oggi ora locale e continuerà fino alle 6 del mattino del 14 aprile. Una “misura necessaria” per sminare la città e consentire ai civili di rientrarvi in sicurezza, afferma la parlamentare nel testo citato da Sky news. La città è sotto l’occupazione delle forze russe da 35 giorni.
  • “L’offensiva in Ucraina verrà spostata a est” La mossa delle forze russe di spostare l’offensiva nell’est dell’Ucraina potrebbe “allungare la guerra più di quanto chiunque di noi voglia”. Lo ha detto un funzionario del Pentagono sottolineando che gli Stati Uniti si aspettano che il conflitto si intensifichi nella zona del Donbass. “Ci aspettiamo che gli ucraini continuino a combattere in questa zona che appartiene a loro e per la quale lottano da otto anni”, ha detto ancora il funzionario.
  • È stato distrutto oltre il 90% della citta ucraina di Mariupol che è sotto l’assedio delle forze russe da oltre un mese e almeno il 40% “non è piu’ recuperabile”.
  • La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, ha previsto che in Ucraina ci saranno altre carneficine come quella di Bucha, sottolineando che nessuno dovrebbe illudersi che gli obiettivi del Cremlino siano cambiati, nonostante la ritirata delle forze russe dall’Ucraina settentrionale.
  • Il governo degli Stati Uniti sta aiutando Space X di Elon Musk a finanziare e e spedire migliaia di terminali Internet satellitari in Ucraina. L’Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale(USAID) ha annunciato di aver consegnato 5.000 terminali Starlink al governo ucraino che consentiranno “una connessione senza limiti in tutto il Paese” consentendo a funzionari pubblici e operatori umanitari a continuare a comunicare all’interno dell’Ucraina e con il mondo esterno, anche qualora “la brutale aggressione di Putin taglierà le connessione per comunicare con la fibra ottica”.
  • “Ci sono diversi tipi di sanzioni che in queste ore stiamo negoziando contro la Russia, ma il punto fondamentale è che dopo i fatti di Bucha, dopo quello che abbiamo visto in quelle immagini orribili e quello che abbiamo accertato, è chiaro che la nostra alleanza delle democrazie deve reagire, e per farlo dobbiamo applicare nuove sanzioni”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Porta a Porta su Rai1.  (Fonte)

In basso, una mappa che mostra lo stato attuale dell’occupazione russa (in rosso) della città di Mariupol. In blu le aree in cui l’esercito ucraino cerca di resistere nonostante siano ormai accerchiati.

6.04.2022 – 11:55 – Ucraina – Borodyanka – Immagini aree della città di Borodyanka, non lontano da Kiev, mostrano un alto livello di devastazione.

In questa città si temono centinaia di vittime. Infatti, secondo una fonte dell’Ansa, sarebbero almeno 200 i civili rimasti intrappolati sotto le macerie dei palazzi colpiti dai bombardamenti.

La città di Borodyanka, pertanto, potrebbe svelare un massacro di civili peggiore di quello avvenuto a Bucha. (Fonte)

 

6.04.2022 – 11:42 – Ucraina – Bucha – Il New York Times ha pubblicato un nuovo video che testimonierebbe le atrocità delle truppe russe nei confronti dei civili nella città di Bucha.

Il video mostra un ciclista che si muove lungo una strada di Bucha, scende dal veicolo e cammina tenendo la bicicletta con le mani, svoltando l’angolo su una strada occupata dai soldati russi. Non appena il ciclista gira la curva, un veicolo blindato russo spara diversi proiettili di grosso calibro lungo la strada. Un secondo blindato spara due colpi in direzione del ciclista. Dalla scena si alza un pennacchio di polvere e fumo.

Il video è un filmato aereo registrato dall’esercito ucraino alla fine di febbraio, quando le forze russe detenevano ancora la città. Secondo la testata giornalistica, il video è stato verificato in modo indipendente dal New York Times.

 

6.04.2022 – 10:10 – Ucraina – Aggiornamento delle battaglie in corso sul territorio ucraino:

Continua lo spostamento delle truppe russe che stanno lasciando la regione di Kiev. Movimenti simili si registrano anche a Sumi, dove per l’ISW (Istituto per lo Studio della Guerra), non è chiaro se il ritiro si concluderà con una ridistribuzione delle truppe o se i soldati del Cremlino cercheranno di mantenere una qualsiasi delle loro posizioni lungo questo asse.

Nell’est del paese persistono attacchi diretti alla regione del Donbass, dove l’ISW registra operazioni russe per conquistare le città di Popasna e Rubizhne. A circa 240 chilometri di distanza, a Charkiv, continuano i bombardamenti, mentre le truppe concentrate a Izium insistono nei loro sforzi per avanzare verso Sloviansk. Ieri è stata conquistata Brazhkivka.

E nel sud continua la battaglia a Mariupol, dove non è stato possibile evacuare circa 160.000 abitanti che cercano di resister pur senza elettricità, comunicazioni, medicine, riscaldamento o acqua. Secondo l’ultimo aggiornamento dell’intelligence britannica, “le forze russe hanno impedito l’accesso umanitario, probabilmente per fare pressione sui difensori affinché si arrendessero”.

Il segretario generale della NATO Jen Stoltenberg ha avvertito ieri che nelle prossime settimane è prevedibile un’intensificazione dei combattimenti nell’Ucraina meridionale e orientale. (Fonte)

 

6.04.2022 – 9:46 – Romania – Bucarest – Un’auto si è schiantata contro il cancello dell’ambasciata russa, prendendo fuoco. Il conducente ha perso la vita.

Non è chiaro se si sia trattato di incidente o di un atto intenzionale. Il fatto è avvenuto questa mattina intorno alla 6 di questa mattina: l’auto non è entrata nel complesso dell’ambasciata. (Fonte)

 

5.04.2022 – 20:15 –  UE – Von der Leyen ha annunciato il quinto pacchetto di sanzioni contro Mosca che riguarderanno soprattutto:

  • Sospensione delle transazioni con quattro banche russe (tra cui Vtb) che «rappresentano il 23% del mercato del settore bancario russo»;
  • Blocco dell’import di carbone e stop all’export da Mosca per un valore complessivo di 10 miliardi;
  •  I divieti andranno a colpire anche prodotti tecnologici, in «aree in cui la Russia è vulnerabile».
  • Divieto di accesso ai porti europei per le navi di Mosca o comunque appartenenti a compagnie russe.
  • Accesso in Ue vietato anche alle compagnie di trasporto su strada russe e bielorusse.

Alcune eccezioni riguardano il trasporto di prodotti alimentari, aiuti umanitari ed energia.

«Con il quinto pacchetto non abbiamo finito. Stiamo lavorando a sanzioni aggiuntive che includano il petrolio e stiamo riflettendo su alcune proposte presentate dai Paesi membri come il tassare» l’import di energia dalla Russia. (Fonte)

 

5.04.2022 – 17:00 –  ONU – New York – Il sottosegretario dell ONU, Martin Griffiths, che sta cercando di ottenere una tregua in Ucraina, ha dichiarato: “Abbiamo una lunga strada davanti a noi” dopo aver incontrato lunedì a Mosca il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. “Condizioni pericolose stanno ostacolando i nostri sforzi per accedere ai civili o per consentire loro di arrivare a noi. Ai civili deve essere consentito spostarsi in aree più sicure senza il timore di attacchi”.

Secondo le Nazioni Unite, più di 4 milioni di ucraini sono fuggiti dal Paese. Griffiths ha detto che almeno 1.430 civili sono stati uccisi, inclusi più di 121 bambini. “Sappiamo che questa è probabilmente una sottostima”, ha aggiunto.

Il capo degli affari politici delle Nazioni Unite Rosemary DiCarlo ha affermato che le Nazioni Unite hanno ricevuto accuse credibili “che le forze russe hanno usato munizioni a grappolo nelle aree popolate almeno 24 volte”. Ha detto che sono state avviate indagini su tali accuse. “Sono emerse anche denunce di violenze sessuali legate al conflitto perpetrate dalle forze russe. Queste includono stupri di gruppo e stupri davanti a bambini”, ha affermato. “Ci sono anche denunce di violenza sessuale da parte delle forze ucraine e delle milizie della protezione civile”. L’ONU sta verificando tutte le accuse pervenute. 

Guterres, riferendosi agli aumenti dei prezzi delle materie prime che mettono a rischio soprattuto i Paesi vulnerabili, ha aggiunto: “Stiamo già vedendo alcuni Paesi passare dalla vulnerabilità alla crisi e segni di gravi disordini sociali”. 

 

 

5.04.2022 – 16:55 –  Russia – Mosca – Come risposta al governo italiano che ha espulso 30 diplomatici russi, anche la Russia ha annunciato l’espulsione dei diplomatici italiani da Mosca.

Nel frattempo oggi l’Ecofin studia nuove sanzioni contro la Russia, mentre è stato annunciato l’intervento del presidente ucraino Zelensky al Consiglio di sicurezza dell’Onu. In quello che sarà il quinto pacchetto di sanzioni, la Commissione europea propone di inserire il divieto di importazioni di carbone, legno, prodotti chimici e altri prodotti per un valore di circa 9 miliardi di euro all’anno. L’Ue dovrebbe approvare, inoltre, un divieto di esportazione verso la Russia per un valore di altri 10 miliardi di euro l’anno per semiconduttori, computer, tecnologia per il gas Gnl e altre apparecchiature elettriche e di trasporto.

 

5.04.2022 – 12:10 – ONU –  L’ambasciatore russo presso le Nazioni Unite, Vassily Nebenzya, ha dichiarato che i video del massacro di Bucha che le autorità ucraine hanno fatto circolare, sono una pura contraffazione.

I video, non vengono supportati da alcun esame, tuttavia alcuni leader occidentali, per esempio il cancelliere tedesco Scholz, il presidente francese Macron, e ovviamente il ministro degli Esteri britannico, Liz Truss, si sono già schierati per promuovere questa falsa narrativa.

Quello che è accaduto a Bucha è esattamente un false flag del regime ucraino e dei suoi sponsor occidentali. L’obiettivo è quello di creare orrore e riproporre l’incubo dei crimini nazisti pepetrati durante la seconda guerra mondiale.

Volodymyr Zelens’kyj, una volta giunto a Bucha, ha accennato che questo incidente giustifica qualsiasi intervento incivile. Con questo ha fondamentalmente confermato che il regime di Kiev considera il genocidio come un metodo di guerra.

Adesso i nazionalisti hanno un pretesto per poter commettere un vero massacro di innocenti ucraini, giustiziandoli come traditori.

Vogliamo allertare il mondo, e invochiamo il Consiglio per non lasciare che questa orribile pulizia venga messa in atto.

 

5.04.2022 – 10:55 –  Italia – Roma – L’Italia ha espulso 30 diplomatici russi per motivi di sicurezza nazionale. Lo ha annunciato all’ANSA il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

 

5.04.2022 – 10:20 –  Ucraina – Bucha – A seguito delle dichiarazioni della Russia, secondo le quali i video e le accuse di crimini di guerra nella città di Bucha sono solo false provocazioni, il New York Times ha effettuato un’analisi di immagini satellitari sulla città ucraina.

Per confermare quando sono comparsi i corpi e quando i civili sono stati probabilmente uccisi, il team di Visual Investigations del New York Times ha condotto un’analisi prima e dopo delle immagini satellitari. Le immagini mostrano la presenza di oggetti scuri di dimensioni simili a corpi umani lungo Yablonska Street tra il 9 marzo e l’11 marzo. Questi oggetti appaiono nelle posizioni precise in cui sono stati trovati i corpi dopo che le forze ucraine hanno riconquistato Bucha, come mostra il filmato del 1 aprile. Ulteriori analisi mostrano che gli oggetti sono rimasti in quella posizione per oltre tre settimane.

Le cause della morte non sono chiare. Alcuni dei corpi erano accanto a quello che sembra essere un cratere da impatto. Altri erano vicino ad auto abbandonate. Tre dei corpi giacevano accanto alle loro biciclette. Alcuni hanno le mani legate dietro la schiena con un panno bianco. I corpi erano sparsi per quasi un chilometro lungo Yablonska Street. (Fonte)

 

5.04.2022 – 9:58 –  Ucraina – Il presidente Zelensky in visita a Bucha ha rilanciato le accuse di genocidio contro Mosca per il massacro di civili, mentre il suo esercito ha scoperto la stanza delle torture dove miliziani pro-russi o militari regolari si sarebbero accaniti su cittadini inermi.

Oggi Zelensky parlerà all’Onu e intanto avverte: “Bucha è solo un caso. In altre città, come a Borodyanka, il numero delle vittime degli occupanti potrebbe essere molto più alto”.

A sud dell’Ucraina, nelle regioni di Donetsk e Lugansk, i russi non fanno progressi. La situazione dell’esercito invasore, con i suoi problemi logistici e il morale basso, non migliora nonostante l’arrivo di rinforzi.

Sulla costa del Mar d’Azov, le difese di Mariupol reggono più a lungo di quanto affermano la maggior parte degli esperti. I russi hanno praticamente raggiunto il centro della città, ma non è ancora totalmente sotto il loro controllo. Secondo lo Stato Maggiore della Difesa ucraino, inoltre, subirebbero significative perdite di tempo nell’assedio di questa città che fungerebbe da “ponte” tra le aree controllate dal Cremlino nel Donbass e la penisola di Crimea. (Fonte)

 

4.04.2022 – 20:00 – Francia – La Francia ha espulso 35 diplomatici russi.

 

4.04.2022 – 16:10 – Europa – La Germania afferma che, per ora, non è possibile tagliare del tutto le forniture energetiche provenienti dalla Russia.

Nel frattempo, la Lituania ha espulso l’ambasciatore russo a causa dell’invasione ucraina, mentre sul fronte UE, Ursula von der Leyen informa che l’UE è  “pronta a inviare” investigatori per indagare sui crimini di guerra commessi in Ucraina.

 

4.04.2022 – 11:35 – Russia – Il Patriarca russo Kirill torna a difendere la guerra. In una celebrazione ieri con le forze armate, ha detto: “Siamo un Paese che ama la pace” e “non abbiamo alcun desiderio di guerra”.

“Ma amiamo la nostra Patria e saremo pronti a difenderla nel modo in cui solo i russi possono difendere il loro Paese”. Per il Patriarca di Mosca “la maggior parte dei Paesi del mondo è ora sotto l’influenza colossale di una forza, che oggi, purtroppo, si oppone alla forza del nostro popolo”. “Allora dobbiamo essere anche molto forti. Quando dico ‘noi’, intendo, in primis, le forze armate ma non solo. Tutto il nostro popolo oggi deve svegliarsi”.

 

4.04.2022 – 9:10 – Ucraina – Gli ultimi sviluppi significativi della guerra in Ucraina:

Mosca sta affrontando richieste di indagini internazionali e sanzioni più severe – persino un divieto alla sua industria del gas – a causa delle crescenti prove di atrocità commesse dalle forze russe contro i civili in Ucraina. L’interruzione della fornitura di gas russo sarebbe un passo importante per l’Unione europea che fa molto affidamento sul carburante russo, per questo motivo finora l’UE ha respinto le nuove e crescenti richieste, tra cui quelle del presidente USA Biden, di imporre ulteriori sanzioni energetiche nei loro confronti.

A Bucha, i residenti continuano a trovare corpi nei cortili e nelle strade a distanza di giorni dopo il ritiro delle truppe russe.

Anche se le truppe di Mosca si sono ritirate da Kiev, ieri la Russia ha continuato a colpire la costa meridionale dell’Ucraina con attacchi aerei sulle infrastrutture, descrivendo il ritiro come una mossa tattica per raggruppare le sue forze per un’importante spinta nella regione del Donbas a est e a sud.

Altri importanti sviluppi:

  • Domenica le città portuali di Odessa e Mykolaiv nel Mar Nero sono state colpite da missili. Il ministero della Difesa britannico ha dichiarato che l’intelligence segnala che le forze navali russe continuano a bloccare la costa ucraina sul Mar Nero e sul Mar d’Azov, “impedendo i rifornimenti ucraini via mare”.
  • Il presidente ucraino Zelensky si è rivolto ai Grammy Awards in un video preregistrato, dicendo che i musicisti del suo paese “indossano giubbotti antiproiettile invece degli smoking”. (Fonte)

 

3.04.2022 – 21:58 – Russia – In merito alle accuse di crimini di guerra nella città ucraina di Bucha, il Ministero della Difesa russo ha rilasciato una dichiarazione attraverso la quale respinge le accuse parlando di provocazione Ucraina.

Di seguito la dichiarazione russa:

Il ministero della Difesa russo nega le accuse al regime di Kiev di aver ucciso civili a Bucha, nella regione di Kiev.

Tutte le foto e i video pubblicati dal regime di Kiev che sarebbero testimoni di alcuni “crimini” commessi da militari russi a Bucha, nella regione di Kiev, sono solo un’altra provocazione. Durante il periodo in cui la città è stata sotto il controllo delle forze armate russe, nessun residente locale ha subito atti violenti. I militari russi hanno consegnato e distribuito 452 tonnellate di aiuti umanitari ai civili nella regione di Kiev. Finché la città era sotto il controllo delle forze armate russe e anche allora, fino ad ora, i locali di Bucha si muovevano liberamente per la città e utilizzavano i telefoni cellulari. Le uscite da Bucha non sono state bloccate. Tutti i residenti locali erano liberi di lasciare la città in direzione nord, compresa la Repubblica di Bielorussia. Allo stesso tempo, la periferia meridionale della città, comprese le aree residenziali, è stata bombardata 24 ore su 24 dalle truppe ucraine con artiglieria di grosso calibro, carri armati e sistemi di lancio multiplo.

Vorremmo sottolineare che tutte le unità russe si sono ritirate completamente da Bucha già il 30 marzo, il giorno dopo il round di colloqui faccia a faccia Russia-Ucraina in Turchia. Inoltre, il 31 marzo, il sindaco di Bucha, Anatoliy Fedoruk, ha confermato in un videomessaggio che non c’erano militari russi in città, ma non ha nemmeno menzionato la gente del posto colpita per strada con le mani legate.

Non sorprende, quindi, che tutte le cosiddette “prove dei crimini” a Bucha non siano emerse fino al quarto giorno, quando sono arrivati ​​in città il Servizio di sicurezza dell’Ucraina e rappresentanti dei media ucraini.

È particolarmente preoccupante che tutti i corpi delle persone le cui immagini sono state pubblicate dal regime di Kiev non si irrigidiscano dopo almeno quattro giorni, non presentino le tipiche macchie di cadavere e le ferite contengano sangue non consumato.

Tutto ciò conferma definitivamente che le foto e le riprese video di Bucha sono un’altra bufala, una messa in scena e una provocazione del regime di Kiev per i media occidentali, come è avvenuto a Mariupol con l’ospedale pediatrico, così come in altre città.

(Fonte)

 

3.04.2022 – 14:10 – Ucraina – Shock in Europa per i massacri a Bucha, in arrivo nuove sanzioni per la Russia.  Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, parla anche di “nuovi aiuti all’Ucraina”.

La Polonia, si è detta pronta ad ospitare armi nucleari americane:

“Se gli americani ci chiedessero di mantenere le armi nucleari statunitensi in Polonia saremmo aperti a questo. Rafforzerebbe in modo significativo la deterrenza su Mosca”, spiega Kaczynski chiarendo che il dispiegamento di armi nucleari “non è stato ancora discusso”, ma “questo potrebbe cambiare presto”.

 

3.04.2022 – 11:50 – Ucraina – La Russia abbandona le sue posizioni al nord e guarda ad est, nella regione del Donbas, dove gli ucraini stanno respingendo gli attacchi.

Nell’est, le forze ucraine affermano di essere riuscite a respingere un’importante offensiva russa nel Donbas sabato, in uno scontro che l’ISW (Institute for the Study of War) ritiene possa aver provocato pesanti perdite per i russi. Dopo una pausa operativa sabato, è probabile che le forze russe che hanno preso la città di Izium venerdì continueranno la loro avanzata verso il Donbas per rafforzare la presenza russa nell’area, afferma l’organizzazione statunitense.

Le truppe russe nella città di Mariupol continuano a catturare il territorio e sono riuscite a dividere in due o tre gruppi i difensori ucraini della città assediata.

Nel sud, l’intelligence britannica avverte che la Russia mantiene il blocco marittimo della costa ucraina, impedendo l’arrivo di rifornimenti nel Paese attraverso questa rotta, e che mantiene la sua capacità di avviare uno sbarco di truppe. A Odessa, questa domenica mattina si è sentita una serie di forti esplosioni (Reuters). Le esplosioni hanno provocato almeno tre colonne di fumo con fiamme visibili in una raffineria di questo porto strategico situato sul Mar Nero. (Fonte)

 

2.04.2022 – 20:19 – Ucraina – L’intera regione di Kiev è tornata sotto il controllo ucraino. Lo rende noto il viceministro della difesa ucraino.

 

 

2.04.2022 – 18:56 – Ucraina – Bucha – I corpi di almeno 20 uomini in abiti civili sono stati trovati in un’unica strada dopo che le forze ucraine hanno ripreso la città di Bucha vicino a Kiev, hanno detto i giornalisti dell’AFP.

Uno dei corpi degli uomini aveva le mani legate e i cadaveri erano sparsi per diverse centinaia di metri della strada residenziale nella cittadina suburbana a nord-ovest della capitale.

La causa della morte non è stata immediatamente chiara, sebbene almeno una persona avesse quella che sembrava essere una grossa ferita alla testa.

A Bucha, almeno 300 persone sono state sepolte in una fossa comune.

 

2.04.2022 – 14:30 – Russia – Mosca – Sono in corso manifestazioni contro la guerra, ma i manifestanti vengono arrestati dalla polizia.

 

2.04.2022 – 14:05 – USA – Il Pentagono ha annunciato che fornirà fino a 300 milioni di dollari in più di aiuti militari, inviando anche armi di ultima generazione come missili guidati da laser e droni ‘kamikaze’.

Insieme agli alleati, gli Stati Uniti contribuiranno poi, per la prima volta, a trasferire carri armati di fabbricazione sovietica destinati a rafforzare le difese ucraine nel Donbass. E sono in arrivo anche maschere anti gas e tute protettive, in caso di attacco chimico russo. (Fonte)

 

2.04.2022 – 13:15 – Ucraina – Aggiornamento sui combattimenti in corso:

Secondo quanto riporta l’Institute of Warfare (ISW), a Kiev nelle ultime 24 ore ci sono stati combattimenti sia a est che a ovest della capitale, con avanzamenti delle posizioni ucraine in entrambi i luoghi. Gli ucraini hanno riconquistato aree significative di territorio sia a nord-ovest che a est della capitale. Questi progressi coincidono con il ritiro delle forze russe, in quello che sembra significare una ridistribuzione delle truppe d’invasione per rafforzare altri fronti dell’offensiva.

A est , le forze del Cremlino sono concentrate sulla presa di Mariupol e sul ritiro nella regione del Donbas. Gli invasori hanno rinunciato ad accerchiare completamente Kharkiv anche se la Russia avverte che i bombardamenti della città continueranno. A sud-est della città, venerdì i russi hanno espulso i difensori ucraini dalla città di Izium, cittadina di cui hanno cercato di prendere il controllo dal 7 marzo.

L’invasione delle regioni di Donetsk e Lugansk consentirebbe al Cremlino di iniziare a negoziare un cessate il fuoco favorevole ai propri interessi, attraverso il quale si potrebbe annunciare che il principale obiettivo russo nell’offensiva è stato raggiunto. Le affermazioni fatte dai russi la scorsa settimana di aver attaccato le posizioni ucraine nel nord del paese per logorare e disperdere gli ucraini e per prendere il controllo delle regioni di Donetsk e Lugansk, sono false secondo l’ISW. (Fonte)

 

2.04.2022 – 9:20 – Russia – Belgorod – Il massimo funzionario della sicurezza ucraina ha respinto l’accusa di Mosca a Kiev per un attacco a Belgorod, uno dei principali centri logistici in Russia per spingere la guerra nel nord-est, dove la notte scorsa due elicotteri da combattimento hanno colpito un deposito per lo stoccaggio di carburante.

Sospetti di un false flag russo, con l’obiettivo di far saltare i negoziati e inasprire il combattimento, vengono rilanciati proprio dall’Ucraina. “Per qualche ragione dicono che siamo stati noi, ma secondo le nostre informazioni questo non corrisponde alla realtà”, ha detto il segretario del Consiglio di Sicurezza Oleksiy Danilov alla televisione nazionale ucraina.

Kiev potrebbe giocare col negare coinvolgimenti — sia per evitare di essere accusata da Mosca di far saltare le trattative (pretesa ironica dei russi, che stanno invadendo l’Ucraina), sia per innervosire la Russia con l’ambiguità, e sia per evitare reazioni dure da Mosca.

Tra le ipotesi, si è addirittura parlato di una sorta di auto-ammutinamento dall’interno per cercare di fermare la guerra.

Ad oggi, tutto questo resta nell’ambito delle ipotesi. Non c’è nessuna conferma sulle dinamiche dell’attacco.

 

1.04.2022 – 20:00 – USA – Washington – Ci sono altri 30 Paesi pronti a sbloccare le loro riserve di petrolio per far fronte alla crisi energetica creata dalla guerra della Russia contro l’Ucraina. Lo ha assicurato Joe Biden dopo l’annuncio ieri che gli Stati Uniti libereranno 1 milione di barili al giorno per i prossimi sei mesi.

Il presidente americano non ha precisato di quali paesi si tratta. Secondo funzionari americani si tratta dei 30 Paesi membri dell’Agenzia internazionale dell’energia, di cui fanno parte anche gli Usa, che oggi sono riuniti in un vertice straordinario. Dell’Aie non fanno parte né India né Cina.

 

 

1.04.2022 – 19:30 – Ucraina – Mariupol – La Croce Rossa domani effettuerà un nuovo tentativo per portare in salvo i civili da Mariupol. Lo riferisce il Comitato internazionale della Croce Rossa, spiegando che l’evacuazione di oggi non è andata a buon fine perché la squadra del CICR, che comprende tre veicoli e nove persone, non ha raggiunto Mariupol e non ha potuto facilitare il passaggio in sicurezza dei civili.

 

1.04.2022 – 11:57 – Europa – Gazprom a marzo ha aumentato i flussi di gas verso Italia, Polonia e Turchia, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, lo riporta Bloomberg citando il colosso dell’energia russo.

Gazprom fornisce il gas ai clienti in “linea con le richieste e i contratti sottoscritti”. Il gruppo russo, inoltre, evidenzia come il “riempimento degli stoccaggi prima dell’inverno è una sfida per l’Unione Europea”.

Riprende intanto il flusso del gas attraverso il gasdotto Yamal-Europe dopo che stamane si era registrata una interruzione. Lo riporta Bloomberg citando l’operatore di rete Gascade. Il flusso è attualmente in senso contraria rispetto alla normale direzione e va dalla Germania alla Polonia. La sezione del gasdotto ha “cambiato direzione spesso negli ultimi mesi, non è necessariamente un’indicazione di qualsiasi decisione di tagliare i flussi”, evidenzia Gascade. I flussi inversi dalla Germania alla Polonia erano a 2,7 GWh/h alle 9 del mattino.  (Fonte)

 

1.04.2022 – 9:50 – Ucraina – Aggiornamento dei combattimenti ad oggi 1 Aprile 2022:

L’ Istituto per lo studio della guerra (ISW) conferma nel suo ultimo rapporto che le truppe ucraine hanno avuto successo in diversi attacchi lanciati intorno a Kiev e Kherson. Questi progressi rappresentano anche un ulteriore ostacolo alla riorganizzazione delle forze russe per dirigere i propri sforzi verso l’est del Paese, in corso da venerdì scorso. I territori recuperati potrebbero aumentare nei prossimi giorni, secondo le previsioni dell’ISW, e alcuni analisti suggeriscono che l’Ucraina ha riconquistato più territorio nell’ultima settimana di quanto ne abbia perso.

L’attività ucraina avrebbe colpito anche la città russa di Belgorod a 40 Km dal confine. Come riportato precedentemente, un deposito di petrolio sarebbe stato bombardato da due elicotteri ucraini.

Nel nord , la controffensiva ucraina ha riconquistato le città di Sloboda e Lukashivka sulla strada da Chernihiv a Kiev, secondo l’ultimo comunicato britannico.

A est , le forze russe si sono raggruppate avanzando da Izyum verso Donetsk e Lugansk, dove le operazioni aeree, secondo l’Ucraina, si sono intensificate. Continuano i bombardamenti di Kharkiv ma nelle ultime 24 ore non ci sono stati progressi sul campo.

Nel sud , la resistenza ucraina ha riconquistato le città di Orlove, Zagradivka e Kochubeyevka, a nord di Kherson; mentre nella città portuale di Mariupol continua la lenta avanzata russa. L’ISW insiste sul fatto che la caduta della città sia imminente. (Fonte)

 

1.04.2022 – 8:50 – Ucraina – Donbass – L’Italia entra tragicamente nel bilancio delle vittime della guerra in Ucraina con il nome di Edy Ongaro, un 46enne veneziano, rimasto ucciso ieri da una bomba a mano mentre combatteva con le milizie separatiste del Donbass.

Il fatto è stato riferito in serata dal Collettivo Stella Rossa Nordest, con un post sul proprio Profilo Facebook,; poi è stato confermato da Massimo Pin, amico fraterno di Edy, al quale è toccato il compito di avvisare la famiglia.

Edy Ongaro ha perso la vita ieri nel villaggio di Adveevka, nella regione allargata di Donetsk, al confine nord. Secondo le prime informazioni, l’italiano si trovava in una trincea assieme ad altri soldati, quando è caduta una bomba a mano lanciata dalle forze nemiche. Ongaro si sarebbe lanciato con il corpo sull’ordigno, a protezione dei compagni, morendo all’istante. “Era un compagno puro e coraggioso, ma fragile – hanno scritto i suoi amici del Collettivo Stella Rossa – In Italia aveva commesso degli errori. In Donbass aveva trovato il suo riscatto”.

 

1.04.2022 – 8:40 – Russia – Belgorod – Un incendio si è sviluppato in un deposito di petrolio nella regione di Belgorod, in territorio russo non lontano dal confine ucraino, e Mosca ne attribuisce la responsabilità all’attacco di due elicotteri delle forze ucraine, entrati nello spazio aereo russo a bassa quota. Lo afferma il governatore dell’Oblast di Belgorod.

Sono almeno otto i serbatori di petrolio incendiati nel presunto attacco di elicotteri ucraini al un deposito di carburante, secondo quanto scrive la Tass che cita fonti locali. Intanto il ministero russo per le emergenze – fa sapere sempre la Tass – ha inviato sul posto almeno 170 vigili del fuoco coadiuvati da 50 mezzi per spegnere il rogo, che viene descritto di notevoli dimensioni. Gli abitanti delle case vicine al deposito in fiamme sono stati sgomberati dalle loro abitazioni. (Fonte)

 

31.03.2022 – 21:50 – USA – Mossa shock di Joe Biden nella guerra energetica dell’Occidente contro il Cremlino sullo sfondo della guerra in Ucraina.

Dopo aver varato l’embargo dei prodotti energetici russi, il commander in chief attinge a piene mani alle riserve strategiche di petrolio annunciando il rilascio di ben un milione di barili al giorno nei prossimi sei mesi per un totale di 180 milioni di barili, allo scopo di combattere l’inflazione e il caro benzina “causati dall’invasione lanciata da Vladimir Putin”.

“Non lasceremo che Putin strumentalizzi le sue risorse energetiche”, ha avvisato, aggiungendo che lo zar sembra ora “isolato” e che avrebbe “licenziato o messo ai domiciliari alcuni suoi consiglieri”.

Il presidente ha anche fustigato le major petrolifere americane che siedono sui loro profitti record (“80 miliardi di dollari lo scorso anno”) senza pompare più greggio sfruttando l’impennata dei prezzi legata alla guerra (“ad alcune piace questo aumento”).

 

31.03.2022 – 16:50 – USA – Gli USA hanno stabilito che le sanzioni possono essere imposte ad altri 3 settori dell’economia russa: aerospaziale, marittimo ed elettronico. Ora le autorità statunitensi potranno imporre sanzioni contro qualsiasi persona fisica o giuridica di queste aree.

In questo contesto, gli Stati Uniti sanzionano le aziende tecnologiche russe, incluso il più grande produttore di chip della nazione.

 

31.03.2022 – 16:05 – Russia – Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato di aver firmato il decreto contenente la nuova procedura per il pagamento del gas russo in rubli per i Paesi ostili.

 

31.03.2022 – 15:00 – Ucraina – Donetsk – L’esercito russo ha sparato proiettili al fosforo nella parte centrale della regione di Donetsk. Lo riporta la Pravda Ucraina citando il capo dell’amministrazione militare regionale di Donetsk, Kyrylenko: “Undici feriti, di cui 4 bimbi”.

 

31.03.2022 – 14:35 – Ucraina – Mariupol – “Non c’è un cessate il fuoco a Mariupol, la città è ancora sotto attacco. Il cessate il fuoco riguarda i corridoi umanitari, il segmento che va da Berdyansk a Zaporizhzhia”. Lo ha detto la vicepremier ucraina, Iryna Vereshchuk.

 

31.03.2022 – 11:45 – Ucraina – Chernobyl – Ieri sera il Pentagono ha fatto sapere che le truppe di Putin hanno cominciato il ritiro dall’impianto. “Non possiamo ancora dire se ne siano andati tutti”, ha precisato un funzionario, aggiungendo che la loro prossima meta è la Bielorussia per riposizionarsi.

Proprio dalla Bielorussia è arrivata anche la notizia secondo la quale i soldati russi sarebbero stati ricoverati con sindrome da radiazione. Secondo quanto riferiscono media locali, citati da Ukrainian Pravda, i russi sarebbero regolarmente portati al Centro repubblicano bielorusso di ricerca e pratica per la medicina delle radiazioni e l’ecologia umana.

Energoatom (Compagnia nazionale di generazione elettronucleare) osserva che i soldati russi sono stati esposti a significative radiazioni esterne e interne nella zona di esclusione di Chernobyl.

Nessuno ha comunque potuto confermare la notizia, ma in un post su Facebook, Yaroslav Yemelianenko, dipendente del Consiglio pubblico dell’agenzia statale dell’Ucraina per la gestione delle zone di esclusione, ha ribadito che alcuni soldati sono stati trasportati in autobus direttamente in un centro medico speciale per le radiazioni a Gomel, in Bielorussia, per curare il loro avvelenamento radioattivo. (Fonte)

 

31.03.2022 – 11:25 – Ucraina – Donbass – L’esercito russo continua a bombardare le città di Kiev e Chernihiv, situata nel nord dell’ Ucraina, vicino al confine con la Bielorussia. La strategia militare, comunque, sembra cambiata: circa il 20% delle truppe terrestri che assediavano Kiev si sta riposizionando, secondo le informazioni fornite dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Lo spostamento è stato confermato anche da un annuncio di Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, che spiega come l’obiettivo primario sia aumentare l’attività militare su quelle che definisce “destinazioni prioritarie” e, soprattutto, completare l’operazione per “liberare” tutto il Donbass.

Nella regione, intanto, continuano gli scontri: i separatisti dell ‘ autoproclamata Repubblica di Donestk, che controllano la città omonima, hanno accusato l’ esercito ucraino di aver lanciato un missile, che ha distrutto un edificio residenziale uccidendo due persone. (Fonte)

 

31.03.2022 – 11:10 – Ucraina – Occhi puntati sull’annunciata tregua a Mariupol, colpita da settimane dai bombardamenti russi, mentre si guarda ai prossimi passi possibili nel negoziato per la pace fra Mosca e Kiev, con la Turchia che annuncia che i ministri degli Esteri di Russia e Ucraina potrebbero incontrarsi entro due settimane.

Mosca si è detta pronta ad un cessate il fuoco temporaneo, per un corridoio umanitario, e la vicepremier ucraina Iryna Vereshcuk ha annunciato l’invio da parte di Kiev – che oggi ha nuovamente denunciato l’uso di proiettili al fosforo, sparati nella regione di Donetsk – di 45 autobus verso Mariupol, spiegando che sono stati concordati corridoi anche per Melitopol e per Energodar.

La tregua potrebbe dare respiro agli abitanti della città portuale ucraina, dove ieri erano stati colpiti anche un edificio della Croce Rossa e la sede della missione Ue. Ma il sindaco di Irpin, nell’oblast di Kiev, ha detto che metà della città è stata distrutta. Ed almeno una persona è morta e tre sono rimaste ferite in bombardamenti su Derhachi, nella regione di Kharkiv, dove dopo giorni sono stati recuperati dalle macerie i cadaveri di un bimbo di 11 anni e di sua madre, mentre sale a 16 il numero delle vittime del raid contro l’edificio dell’ amministrazione regionale di Mykolaiv.

Secondo lo spionaggio di Londra si ha notizia del morale basso fra i soldati russi, alcuni dei quali si sarebbero rifiutati di eseguire gli ordini, avrebbero sabotato la propria attrezzatura e addirittura abbattuto accidentalmente uno dei propri aerei.

Sul fronte economico, mentre l’Europa ha un avvio con un cauto rialzo, il rublo recupera sul dollaro e torna a valori pre-invasione, beneficiando dell’ipotesi non esclusa dalla Cina di usare rubli o yuan nel commercio di fonti energetiche. Le quotazioni del petrolio sono in netto calo sulla scia di una possibile decisione della Casa Bianca di sbloccare per gradi circa un milione di barili al giorno dalle riserve strategiche per abbassare i prezzi della benzina, aumentati dopo l’invasione. In Europa, la Bce fa sapere che sta monitorando il settore bancario, e l’impatto della guerra ‘appare gestibile’ grazie alla forte posizione di capitale e liquidità. (Fonte)

 

30.03.2022 – 22:36 – Ucraina – Chernobyl – Le forze russe in Ucraina hanno iniziato il ritiro dalla zona della centrale nucleare di Chernobyl. A dirlo è il Pentagono.

Secondo fonti della difesa americana, “l’area della centrale nucleare, occupata dai russi dal 24 febbraio, è una delle zone che le forze di Mosca stanno lasciando per riposizionarsi in Bielorussia”.

“Non possiamo ancora dire se ne siano andati tutti”, ha precisato il funzionario del Pentagono.

 

30.03.2022 – 18:59 – L’atteso colloquio tra il presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il presidente russo Vladimir Putin, si è svolto nel pomeriggio ed è durato circa un’ora.  Mentre  – secondo quanto riferisce la Casa Bianca –  è intercorsa anche una telefonata  tra il presidente americano Joe Biden e il leader ucraino Volodymyr Zelensky.

Al centro del colloquio tra il premier Mario Draghi e il presidente della Federazione russa Vladimir Putin c’è stato l’andamento del negoziato tra la Russia e l’Ucraina e i suoi ultimi sviluppi. Il presidente Draghi ha sottolineato l’importanza di stabilire quanto prima un cessate il fuoco, per proteggere la popolazione civile e sostenere lo sforzo negoziale. Lo riferisce Palazzo Chigi.

Il presidente del consiglio Mario Draghi ha ribadito la disponibilità del governo italiano a contribuire al processo di pace, in presenza di chiari segni di de-escalation da parte della Russia. Lo riferisce Palazzo Chigi.

Nella telefonata con il premier Mario Draghi, il presidente russo Vladimir Putin ha riferito sugli sviluppi dei negoziati di ieri a Istanbul tra le delegazioni di Mosca e Kiev e sulla richiesta di Mosca di pagamento in rubli per le forniture di gas. Lo riferisce il Cremlino, citato dalla Tass.

 

30.03.2022 – 14:38 – Ucraina – La mappa mostra dove si sono verificate e concentrate le vittime civili in Ucraina. I dati si basano sulle informazioni raccolte dall’ ONG Acled. (Fonte)

 

30.03.2022 – 12:20 – USA – Il vicesegretario di Stato americano Wendy Sherman ha affermato che “la guerra scelta dal presidente (Vladimir) Putin” è responsabile per il danno alla sicurezza alimentare globale.

“La Russia ha bombardato almeno tre navi civili che trasportano merci dai porti del Mar Nero al resto del mondo, inclusa una noleggiata da una società agroalimentare”, ha affermato. “La marina russa sta bloccando l’accesso ai porti ucraini, sostanzialmente tagliando le esportazioni di grano”.

“Secondo quanto riferito, stanno impedendo a circa 94 navi che trasportano cibo per il mercato mondiale di raggiungere il Mediterraneo”, ha affermato Sherman, aggiungendo che molte compagnie di navigazione stanno esitando a inviare navi nel Mar Nero, anche nei porti russi.

Poiché la Russia “soffoca le esportazioni ucraine”, i prezzi del cibo stanno salendo alle stelle, con i prezzi del grano che sono aumentati tra il 20% e il 50% finora quest’anno.

“Siamo particolarmente preoccupati per paesi come Libano, Pakistan, Libia, Tunisia, Yemen e Marocco che dipendono fortemente dalle importazioni ucraine per nutrire la loro popolazione”, ha affermato Sherman. (Fonte)

 

30.03.2022 – 11:20 – Polonia –  La Polonia ha intenzione di interrompere l’importazione degli idrocarburi russi, petrolio, gas e carbone, entro la fine dell’anno. Lo ha dichiarato il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki spiegando che ad aprile, o al massimo al maggio, Varsavia imporrà un embargo totale sul carbone russo. E ”faremo del nostro meglio per poter fare a meno del gas e del petrolio russo entro la fine dell’anno”, ha aggiunto. ”Quando altri in Europa trattavano la Russia come un partner commerciale, noi sapevamo che Mosca stava usando il gas e il petrolio come strumenti di ricatto. Ecco perché da anni discutiamo di togliere questi strumenti a Putin e alla Russia”, ha detto Morawiecki.

Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha chiesto alla Commissione dell’Unione europea di imporre una tassa sugli idrocarburi russi. In questo modo, ha detto Morawiecki, ”le regole commerciali ed economiche nel mercato unico europeo saranno eque”. (Fonte)

 

30.03.2022 – 11:09 – Ucraina – Chernihiv – Non c’è stata alcuna tregua degli attacchi russi su Chernihiv nonostante la promessa fatta ieri durante i negoziati in Turchia di ridurre drasticamente le operazioni militari nella zona che si trova a 150 chilometri a nord est di Kiev. Lo ha dichiarato il governatore di Chernihiv Viacheslav Chaus sul suo canale Telegram. “Crediamo (alla promessa russa, ndr)? Certo che no”, ha scritto Chaus, dicendo che le forze russe hanno “effettuato attacchi contro Nizhyn, compresi attacchi aerei, e per tutta la notte hanno colpito Chernihiv”.

C’è una vittima, al momento, in seguito al bombardamento di Lysychansk, nella regione di Luhansk. Le rendono noto i media locali. (Fonte)

 

 

29.03.2022 – 20:50 – Russia – Belgorod – Esplosioni nella città russa di Belgorod, vicino il confine con l’Ucraina.

L’esplosione avrebbe interessato un deposito di munizioni.

Anche se l’ipotesi che è inizialmente circolata parlava di un probabile sabotaggio ucraino, l’agenzia di stampa russa, Ria Novosti, sostiene che potrebbe essersi trattato di un errore umano, senza fornire ulteriori dettagli.  La stessa agenzia conferma anche l’uccisione di 4 soldati russi.

 

29.03.2022 – 15:14 – Turchia – Istanbul – Conclusi i negoziati tra Russia e Ucraina. La Russia sta iniziando a ritirare le sue forze dalle vicinanze di Kiev. Lo riporta Cnn citando due funzionari americani che vedono nella mossa un grande cambio di strategia. Secondo gli Stati Uniti, i movimenti già osservati non sono un aggiustamento di breve termine, ma una mossa di lungo termine.

Mosca fa sapere di non essere contraria a un’eventuale adesione dell’Ucraina all’Unione europea, e nella bozza di risoluzione, viene inclusa la neutralità dell’Ucraina.

L’Ucraina propone alla Russia trattative separate sullo status della Crimea e del porto di Sebastopoli che dovranno concludersi entro 15 anni. Lo ha detto il capo negoziatore ucraino Mikhailo Podolyak, citato dall’agenzia Unian. Per quanto riguarda il Donbass, Kiev propone che il suo status venga discusso in un incontro diretto tra i presidenti Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky. Il porto di Sebastopoli, quartier generale della flotta russa del Mar Nero, era sotto il controllo di Mosca anche prima dell’annessione della Crimea, grazie ad un contratto d’affitto con Kiev. (Fonte)

In basso, la prima foto delle trattative in corso. In essa vediamo il capo della delegazione russa, Vladimir Medinskij, e il leader del partito di maggioranza nella Verchovna Rada in Ucraina “Servitore del popolo”, David Arakhamia.

 

29.03.2022 – 12:45 – Russia – La Russia ha “raggiunto gli obiettivi principali della prima fase” della cosiddetta “operazione militare speciale” in Ucraina. Torna a parlare il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, dopo che erano circolate voci sulla sua scomparsa, e sottolinea che adesso “l’obiettivo primario è liberare il Donbass”.

In una conferenza ha dichiarato:

Il potenziale di combattimento delle forze armate ucraine è stato significativamente ridotto, il che consente di concentrare l’attenzione principale e gli sforzi principali sul raggiungimento dell’obiettivo principale: la liberazione del Donbass […] Le forze armate ucraine hanno subito danni considerevoli. […]

La superiorità aerea è stata raggiunta. L’aviazione e la rete di difesa aerea sono state praticamente distrutte. La marina del Paese ora è scomparsa. Tutte le formazioni d’assalto terrestre e aereo hanno subito perdite […] oltre 500 mercenari stranieri hanno lasciato il Paese e circa 600 mercenari sono stati eliminati nelle ultime due settimane.

Infine un avvertimento alla Nato: “La Russia risponderà adeguatamente se la Nato consegnerà aerei da combattimento e sistemi di difesa aerea all’Ucraina”, ha detto il generale. “Stiamo seguendo le dichiarazioni dei leader dei singoli paesi della Nato sulla loro intenzione di fornire aerei e sistemi di difesa aerea all’Ucraina”. Se tale ipotesi dovesse concretizzarsi, ha avvertito il titolare della difesa russa, “reagiremo adeguatamente”. (Fonte)

 

29.03.2022 – 11:40 – Ucraina – Aggiornamento della situazione dei combattimenti in Ucraina:

Le truppe ucraine sono riuscite a riprendere il controllo di Irpin, un sobborgo nord-occidentale di Kiev, secondo l’Institute for the Study of War (ISW) e lo stato maggiore ucraino. Se confermato, sarebbe la terza area che i locali consolidano intorno alla capitale nell’ultima settimana. Mantenere questa posizione è fondamentale per poter respingere l’invasione russa arrivata nella capitale dal fiume Dnepr.

Nonostante il cambio di strategia dichiarato dal Cremlino (si concentrerà solo sul Donbas), i russi non hanno rinunciato al tentativo di circondare Kiev, secondo le stesse fonti.

Sull’asse di Chernigov e Sumi, lungo il quale i russi stavano avanzando verso Kiev da est, si notano anche gli sforzi della controffensiva ucraina. Dopo giorni di battaglia a Brovari, le forze del paese sarebbero riuscite a fermare l’avanzata russa e avrebbero recuperato l’enclave di Rudinstke.

L’esercito ucraino ha approfittato del momento di sostituzione delle forze russe, che dopo diversi giorni registrano scarsi progressi e hanno anche problemi logistici e di mancanza di risorse. Secondo l’ISW, infatti, l’esercito russo sta per esaurire le nuove unità da schierare in Ucraina.

A est , le forze di Putin continuano a bombardare Charkiv, la seconda città più grande del Paese, ma senza attacchi di terra o progressi.

A sud , le truppe del Cremlino continuano a guadagnare posizioni a Mariupol, ammette lo stesso stato maggiore ucraino. Le sue truppe avrebbero causato “grandi perdite” tra i ranghi russi. (Fonte)

 

29.03.2022 – 9:25 – Turchia – Instabul – Le delegazioni di Russia e Ucraina hanno iniziato i colloqui a Istanbul, con la partecipazione del presidente turco Tayyip Recep Erdogan. Lo riferisce Interfax. Il canale televisivo Russia Today ha trasmesso l’inizio della riunione. Erdogan si è rivolto ai negoziatori con un breve discorso prima dei colloqui. (Fonte)

L’Ucraina ha affermato che l’obiettivo più ambizioso è garantire un cessate il fuoco. “Arrivare alla pace e al cessate il fuoco il prima possibile sarà beneficio per entrambe le parti”, ha affermato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, citato dalla tv di Stato Trt, incontrando le delegazioni di Russia e Ucraina prima del nuovo giro di colloqui. Entrambe le parti hanno “legittime preoccupazioni”, ha detto Erdogan accogliendo le delegazioni di negoziatori ucraini e russi a Istanbul, invitandoli a “porre fine a questa tragedia”.

Erdogan dice che sia il presidente ucraino Volodomyr Zelensky sia il presidente russo Vladimir Putin sono “amici preziosi” e che progressi nei negoziati aprirebbero la strada all’incontro tra i leader – si legge sulla Bbc -, che la Turchia potrebbe ospitare. (Fonte)

 

28.03.2022 – 18:16 – Russia – L’oligarca russo Roman Abramovich e i negoziatori di pace ucraini hanno sofferto sintomi da sospetto avvelenamento dopo un incontro a Kiev all’inizio di questo mese. Lo riferisce il Wall Street Journal citanto fonti vicine ai negoziati.

I sintomi riportati includevano occhi rossi, lacrimazione costante e dolorosa e desquamazione della pelle dei volti e delle mani. Hanno accusato del sospetto attacco esponenti di Mosca che, secondo loro, volevano sabotare i colloqui per porre fine alla guerra.

 

28.03.2022 – 13:16 – Ucraina – Il leader separatista dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk, Leonid Pasechnik, ha detto di voler tenere un referendum per unirsi alla Russia.

Correggendo parzialmente il tiro, Pasechnik ha poi aggiunto che per ora non sono in corso preparativi concreti. Ovviamente l’iniziativa ha subito incontrato il netto e scontato rifiuto delle autorità di Kiev, ma qualche dubbio l’ha suscitato anche nell’apparato di potere russo.

Insieme alla consorella Repubblica di Donetsk, la Repubblica di Lugansk è stata recentemente riconosciuta da Mosca come indipendente.

 

28.03.2022 – 10:55 – Ucraina – Il governo ucraino ha promesso una “inchiesta immediata” su un video in cui soldati ucraini sparano ai prigionieri russi, colpendoli alle ginocchia, durante un’operazione nella regione di Kharkiv: lo riporta la Cnn.

Nel video di quasi sei minuti, che l’emittente Usa non pubblica limitandosi a descriverlo, i soldati ucraini affermano di aver catturato un gruppo di ricognizione russo basato a Olkhovka, una cittadina a una trentina di chilometri dal confine russo.

“Il governo sta prendendo (questo video, ndr) molto seriamente e ci sarà un’indagine immediata. Siamo un esercito europeo e non prendiamo in giro i nostri prigionieri. Se questo fosse vero, sarebbe un comportamento assolutamente inaccettabile”, ha detto un alto consigliere del presidente ucraino, Oleksiy Arestovych.

Sarebbe tutta una montatura però secondo il capo delle forze armate ucraine Valerii Zaluzhnyi.

 

28.03.2022 – 10:14 – Ucraina – L’esercito ucraino ha affermato che la Russia sta ritirando le truppe che circondavano Kiev dopo aver subito perdite significative nella sua ultima operazione.

Messaggio di Zelensky in vista dei nuovi negoziati in Turchia: «Sovranità e integrità territoriale le priorità».

Intanto il sindaco di Mariupol, Vadym Boichenko, fa sapere che sono circa 160mila le persone ancora intrappolate nella città

Berlino valuta l’invio di sistemi antimissile (Fonte)

 

27.03.2022 – 21:03 – Ucraina – L’Ucraina “sta prendendo attentamente in considerazione la questione della neutralità” ed è pronta a “un compromesso sul Donbass”. A dirlo è il presidente Zelensky nella sua prima intervista ai media russi dall’inizio della guerra, pubblicata sul sito di opposizione Meduza.

Nelle scorse ore, riferisce Sky News, l’ente regolatore dei media di Mosca aveva avvertito di non pubblicare né trasmettere l’intervista, minacciando conseguenze legali. “Ho sentito molte persone che sostengono che la mia eliminazione è pianificata – afferma Zelensky -. Probabilmente ci sono stati diversi tentativi da parte di diverse persone”

 

27.03.2022 – 19:10 – Ucraina – Chernobyl – Allarme a Chernobyl per una serie di incendi che coprirebbero in totale un’area di circa 10 mila ettari nelle vicinanze della centrale nucleare.

È impossibile, a causa della presenza di soldati russi, intervenire per domare le fiamme. Come risultato della combustione, i radionuclidi vengono rilasciati nell’atmosfera e vengono trasportati dal vento su lunghe distanze, con una potenziale minaccia legata alle radiazione per Ucraina, Bielorussia e paesi dell’Ue. (Fonte)

 

27.03.2022 – 17:30 – Ucraina – Il capo dell’intelligence della difesa ucraina ha dichiarato che la Russia, le cui truppe stanno avanzando lentamente verso la capitale Kiev, potrebbe mirare a dividere il paese ricreando una situazione simile a quella della Corea del Nord e della Corea del Sud.

 

27.03.2022 – 11:30 – Ucraina – Zelensky: “Abbiamo bisogno di armi. Senza carri e aerei non salveremo Mariupol”. Nella notte nuove bombe sulla capitale, che hanno provocato 4 feriti, tra cui un bambino.

La Russia ha continuato gli attacchi sulle città di tutto il Paese, anche utilizzando le bombe a grappolo sulla regione di Donetsk, secondo il ministero dell’Interno ucraino. Bombe che – va ricordato – sono vietate dalle convenzioni internazionali.

Nell’autoproclamata Repubblica di Lugansk si affaccia l’ipotesi di un referendum per l’annessione alla Russia.

A Kherson, invece, si registra l’uccisione di un altro generale russo: sarebbe il settimo alto ufficiale del Cremlino a morire sul campo.

Joe Biden si è rivolto ai russi: “Le vostre azioni non sono quelle di una grande potenza, Putin vi ha tagliato fuori dal mondo”. Ha citato Woytjla (“non abbiate paura”) e ha detto che “Putin non può restare al potere” (frase poi in parte ritrattata) perché “è un macellaio”.

Parole durissime, Immediata la reazione del Cremlino.

Durante il discorso di Biden, forti esplosioni a Leopoli, la città più vicina al confine polacco, e quindi al territorio Nato. Colpito anche un laboratorio nucleare a Kharkiv. (Fonte)

Nel video in basso, una lunga coda di civili in attesa degli aiuti umanitari a Odessa.

 

25.03.2022 – 11:50 – Ucraina – All’indomani del triplice vertice di Bruxelles, il contrasto tra il blocco occidentale e la Russia, per la difesa dell’Ucraina, si fa sempre più aspro.

Victor Orban, sollecitato dal leader di Kiev a dire chiaramente che tipo di rapporto vuole continuare ad avere con la Russia, risponde definendo “inaccettabili” le sanzioni imposte dai paesi occidentali sull’energia. “L’85% del gas e più del 60% del petrolio in Ungheria provengono dalla Russia”, ribadendo che con le sanzioni imposte, sarebbe l’Ungheria a pagarne le conseguenze avvertendo che lo stesso pensiero viene condiviso da altri Paesi.

Forte reazione anche da parte di Mosca che smentisce, attraverso il suo ambasciatore a Roma Sergey Razov, l’ipotesi di una “minaccia nucleare” ventilata da Biden e Zelensky e apre un’inchiesta sulla possibilità che Kiev stia fabbricando armi biologiche. “Nessuna minaccia nucleare da parte di Mosca, ma riflessioni di scenari in caso di minacce per la sicurezza della Federazione Russa”, spiega Razov lasciando il palazzo di Giustizia di Roma dove ha presentato una querela nei confronti di alcuni giornali italiani.

La Cina, invece, si oppone “con forza ad accuse e sospetti infondati, nonché a qualsiasi tentativo di esercitare coercizione e pressione”, ricordando che, “in quanto residuo della Guerra Fredda e la più grande alleanza militare del mondo, la Nato segue un concetto di sicurezza obsoleto”, come commenta un portavoce della rappresentanza permanente cinese presso l’Ue sul vertice straordinario del Patto Atlantico, in cui i leader hanno invitato tutti gli Stati, inclusa la Cina, a sostenere l’ordine internazionale, “compresi i principi di sovranità e di integrità territoriale, in merito all’invasione della Russia a danno di Kiev”.

Intanto la Russia ha rigettato le accuse di utilizzo di bombe al fosforo. (Fonte)

 

24.03.2022 – 17:00 – Ucraina – Kharkiv – Media ucraini riferiscono di soldati russi che hanno aperto il fuoco sui civili in fila in attesa di ricevere aiuti umanitari. Sei persone sono state uccise e 15 ferite negli attacchi.

 

24.03.2022 – 16:40 – Ucraina – Mariupol – I residenti della città ucraina assediata di Mariupol vengono obbligati a migliaia a trasferirsi in Russia: è quanto afferma il municipio di Mariupol, citato da alcuni media ucraini.

“I civili verrebbero portati in campi dove i russi controllano i loro cellulari e i loro documenti per poi deportarli verso città remote della Russia”, scrive ancora il giornale ucraino in un tweet.

Il sindaco di Mariupol, Vadym Boichenko, su Telegram scrive che i cittadini della sua città vengono “deportati come fecero i nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale”.  (Fonte)

 

24.03.2022 – 09:50 – Russia – Il movimento Anonymous ha annunciato di aver hackerato la Banca Centrale russa. Nelle prossime 48 ore verranno pubblicati oltre 35000 file contenenti accordi segreti.

 

24.03.2022 – 09:20 – Ucraina – Berdyansk – Una nave russa sta bruciando nel porto di Berdyansk, nel sudest del Paese, sul mare di Azov a circa 70 km da Mariupol. Non è chiaro se si tratta di sabotaggio o di attacco con armi a distanza.

La nave veniva usata per il trasporto di truppe e di rifornimenti.  (Fonte)

 

24.03.2022 – 08:55 – Ucraina – Chernobyl – Alcuni incendi boschivi nelle vicinanze della centrale nucleare di Chernobyl hanno destato qualche preoccupazione. L’incendio si sarebbe infatti sviluppato a 20 km dalla centrale e a 10 km dal sito di stoccaggio di scorie nucleari.

L’AIEA informa che i vigili del fuoco sono al lavoro per spegnere l’incendio. Inoltre, si è registrato un lieve aumento di cesio nell’aria di Kiev, ma questo non ha posto problemi significativi per quanto riguarda le radiazioni.

 

23.03.2022 – 22:43 – Ucraina – Un’altra giornata di bombardamenti. Il sindaco di Irpin, città poco distante dalla capitale, denuncia l’uso da parte dei russi di armi al fosforo vietate dalle convenzioni internazionali. E a Mariupol restano bloccati anche i convogli umanitari.

 

23.03.2022 – 15:18 – NATO – I leader della NATO sono pronti a concordare in un vertice nuovi significativi dispiegamenti di truppe per gli alleati orientali in risposta alla guerra della Russia in Ucraina. Lo ha affermato il capo dell’alleanza Jens Stoltenberg.

“Mi aspetto che i leader acconsentiranno a rafforzare la posizione della NATO in tutti i domini con importanti aumenti delle forze nella parte orientale dell’alleanza, a terra, in aria e in mare. Il primo passo è il dispiegamento di quattro nuovi gruppi tattici della NATO in Bulgaria, Ungheria, Romania e Slovacchia”, ha detto Stoltenberg ai giornalisti prima di un vertice urgente che si terrà giovedì.
I leader della NATO sono pronti a concordare in un vertice nuovi significativi dispiegamenti di truppe per gli alleati orientali in risposta alla guerra della Russia in Ucraina, ha affermato mercoledì il capo dell’alleanza Jens Stoltenberg.

 

23.03.2022 – 15:00 – Russia – Putin ha dichiarato che accetterà solo rubli per il pagamento del gas destinato all’Europa.

23.03.2022 – 10:25 – Ucraina – Al 28/mo giorno dell’invasione russa in Ucraina, sono stati uccisi 121 bambini e altri 167 sono rimasti feriti. Per il presidente Zelensky i “negoziati sono difficili, ma continuiamo”. Fonti della Difesa Usa avvertono che i russi sono entrati a Mariupol: la città, riferiscono decine di migliaia di residenti  è “un gelido paesaggio infernale ricoperto di cadaveri e di edifici distrutti”. “100mila persone – dice Zelensky – sono in trappola, in condizioni disumane”. In vista dei summit di domani (G7, Nato e Consiglio Ue), c’è stata una telefonata tra il premier Draghi e il presidente francese Macron. Su tutto, il peso della minaccia neppure tanto velata lanciata dal portavoce del Cremlino Peskov: “Useremo le armi nucleari solo se sarà minacciata la nostra esistenza”. (Fonte)

Il video in basso è stato rilasciato dal Battaglione Azov. Le riprese dei droni mostrano il momento del bombardamento russo dell’acciaieria di Mariupol. Secondo fonti russe, la fabbrica era una diventata una base del battaglione neonazista Azov.

 

22.03.2022 – 11:30– Italia – Roma – Ad oggi sono 117 i bambini ucraini uccisi dal conflitto”, ha detto il presidente ucraino che parla da Kiev alle Camere italiane, riunite a Montecitorio, questa mattina alle 11. Il collegamento viene trasmesso da due grandi schermi laterali nell’Emiciclo e da altri due nel Transatlantico per evitare sovraffollamenti.

 

21.03.2022 – 14:55 – Ucraina – Kherson – Sono in corso violenti scontri tra le forze russe e le persone che protestavano contro l’occupazione russa. Ci sono feriti tra i civili che erano scesi in piazza. (Fonte)

 

21.03.2022 – 10:13 – Ucraina – Odessa – Due navi russe sono apparse in un’incursione a distanza nel porto di Odessa e hanno aperto il fuoco “in modo indiscriminato”, ha riferito su Telegram il portavoce del quartier generale operativo dell’amministrazione militare regionale di Odessa Serhiy Bratchuk, secondo Ukrinform. L’artiglieria delle Forze armate ucraine avrebbe aperto il fuoco in risposta e avrebbe allontanato le navi dalla riva. (Fonte)

21.03.2022 – 09:19 – Ucraina – Sumy – Perdita di ammoniaca da un impianto chimico. Grazie all’intervento immediato, la perdita sarebbe limitata e sono stati evitati rischi per la popolazione. Allarme rientrato.

 

20.03.2022 – 23:07 – Ucraina – Kiev – Sirene antiaeree e forti esplosioni nella Capitale ucraina. Il quartiere Podilsky è stato preso di mira. Qui un centro commerciale sarebbe stato distrutto. (Fonte)

Attivate sirene anche a Kharkiv.

 

20.03.2022 – 21:27 – Ucraina – Kiev – Le truppo russe avanzano in Ucraina verso la capitale. A Homstel un sobborgo di Kiev, i russi stanno facendo perquisizioni e rastrellamenti casa per casa. Nel video catturato da una CCTV esterna si vedono i soldati sfondare una porta di un palazzo entrare nell’ascensore e distruggere la camera di sicurezza interna. Intanto mentre fuori passa anche un carro armato, arriva un residente che alza le mani in segno di resa e viene preso in ostaggio.

 

20.03.2022 – 13:20 – Ucraina – La Russia ha attaccato una scuola a Mariupol dove avevano trovato rifugio circa 400 persone. Kiev accusa: “donne stuprate e uccise”. Le sirene d’allarme antiaeree si sono attivate in quasi tutte le regioni dell’Ucraina, secondo quanto riporta il Kyiv Independent. Oltre che a Kiev e a Leopoli, il rischio di raid aerei è scattato negli oblast di Odessa, Kharkiv, Zaporizhzhia, Sumy, Mykolaiv, Ternopil, Poltava, Kirovograd, Ivano-Frankivsk, Dnipropetrovsk, Rivne, Volinia, Cherkasy, Zhytomyr e Vinnytsia. La Russia aumenta la sua potenza di fuoco sull’Ucraina, lanciando missili ipersonici su un obiettivo militare. I tank bersagliano il centro di Mariupol e migliaia di cittadini sarebbero stati “deportati” in remote località russe, secondo il sindaco della città. Morti e feriti in bombardamenti a Kharkiv. “Stiamo dimostrando di saper combattere”, afferma Zelensky. Il presidente ucraino chiede di vedere Putin per fermare la guerra. (Fonte)

19.03.2022 – 21:32 – Ucraina – Kharkiv – I media ucraini riferiscono di bombardamenti su Kharkiv, con morti e feriti. Secondo l’Ukrainska Prava, che cita testimoni oculari, l’attacco avrebbe colpito alcuni edifici residenziali causando anche degli incendi.

18.03.2022 – 11:32 – Europa – Questa è la mappa delle truppe NATO attualmente dislocate in Europa centrale e orientale. (Fonte)

18.03.2022 – 11:15 – Ucraina – Colpito l’aeroporto di Leopoli (in basso il video registrato subito dopo il bombardamento), bombe su Lugansk e Kharkiv. Si combatte a Mariupol.

Nelle ultime 24 ore le forze russe hanno subito pesanti perditempo sul campo di battaglia ma, nonostante tutto, durano a martellare città. L’offensiva però si registra ulteriori rallentamenti. Intanto il bilancio delle vittime civili peggiora; Quanto ai russi, secondo l’intelligence Usa hanno già perso oltre 7000 soldati nella guerra.

Nella città di Merefa, nella regione di Kharkiv, nel Nord-Ovest, 21 persone sono rimaste uccise e 25 sono rimaste ferite da un bombardamento avvenuto nella notte su una scuola. Le vittime sono aumentate anche nella città di Chernihiv, nel nord dell’Ucraina, dove 53 persone sono rimaste uccise nei bombardamenti di mercoledà. La città di Volnovakha è rimasta solo “sulla cartina”, ha denunciato il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov.

Intanto il numero di rifugiati ucraini arrivati in Polonia per fuggire dall’invasione russa ha superato i due milioni. Lo riferiscono le guardie di frontiera polacche. La maggior parte di loro sono donne con bambini. (Fonte)

 

17.03.2022 – 21:50 – Francia – Parigi – La Francia deve potenziare il suo esercito per essere pronta a rispondere ad “una guerra di alta intensità che può tornare sul nostro continente”: lo ha detto il presidente candidato Emmanuel Macron, presentando ai Docks di Aubervilliers, alle porte di Parigi, il suo programma elettorale in vista delle elezioni presidenziali del 10 e del 24 aprile.

 

16.03.2022 – 23:15 – Ucraina – Mariupol – Un teatro d’arte drammatica nel cuore di Maiupol, nel sud dell’Ucraina, convertito in rifugio per centinaia di civili, è stato bombardato dalle forze russe.

Al momento non si conosce ancora il numero delle vittime.

La conferma giunge dal vicesindaco di Mariupol Serhiy Orlov, che lo ha detto alla Bbc. Secondo Orlov nel teatro si erano rifugiate tra le 1.000 e 1.200 persone.

Un parlamentare che si trova nella città assediata, Serhiy Taruta, ha detto che a Mariupol sono in corso aspri combattimenti e nessuno può raggiungere il teatro bombardato.

La Russia nega le accuse di aver bombardato il teatro di Mariupol. Secondo il ministero della Difesa di Mosca è stata la milizia ultranazionalista ucraina del Battaglione Azov a distruggere l’edificio, lo riporta la Tass. (Fonte)

 

16.03.2022 – 18:17 – USA – Il presidente americano Biden, oltre a far sapere di essere pronto a donare 800 milioni di dollari in supporto alla sicurezza ucraina, ha anche annunciato l’invio di armi antiaeree a lungo raggio a Kiev.

 

16.03.2022 – 17:05 – La Corte internazionale di giustizia dell’Aia ordina alla Russia di sospendere le operazioni militari in Ucraina. I giudici di Russia e Cina votano contro. Gli altri 13 a favore. (Fonte)

 

16.03.2022 – 12:01 – Russia – Secondo il capo negoziatore russo ai colloqui con l’Ucraina, Vladimir Medinsky, Kiev sarebbe disponibile ad assumere uno status di “neutralità smilitarizzata, stile Austria o Svezia, con un proprio esercito”. Lo scrive Interfax. “Sono in discussione tutta una serie di questioni relative alle dimensioni dell’esercito ucraino”, afferma anche se dice che “ci sono progressi su una serie di punti”, “ma non su tutti”.

Il Cremlino non commenta sulla possibile discussione della revoca delle sanzioni occidentali in caso di firma di un accordo tra Kiev e Mosca.

L’Ucraina rifiuta l’idea di un modello austriaco o svedese di neutralità del Paese e vuole garanzie di sicurezza. Ad affermarlo, il presidente Zelensky. (Fonte)

 

16.03.2022 – 11:01 – Ucraina – Nella notte, le navi russe presenti nel mar Nero hanno iniziato a bombardare le coste vicino alla città di Odessa, la terza più grande dell’Ucraina e principale porto del paese. Sono stati lanciati razzi e sono stati sparati colpi di artiglieria.Per il momento non sono stati segnalati tentativi di sbarco di truppe.

Esplosioni sono state sentite nella notte alla periferia di Kievmentre le sirene anti-raid continuano a suonare nella capitale dell’Ucraina. Lo riportano gli inviati della Cnn sul campo. Le esplosioni sono iniziate dopo il tramonto.

Mariupol, da giorni sotto assedio da parte delle forze russe, è stata attaccata anche dal mare di Azov. Lo riferisce Petro Andryushchenko, consigliere del sindaco della cittadina ucraina, precisando che gli attacchi delle navi da guerra vanno ad aggiungersi ai raid aerei. “I primi missili – spiega – sono stati lanciati da una nave vicino a Bilosaraiska Kosa, verso la città”. L’ospedale regionale di Mariupol, inoltre, è sempre occupato dalle forze russe “che costringono i medici a curare i loro feriti” e “usano anche i pazienti come scudo contro i tentativi di riprendere il controllo del nosocomio da parte dei nostri soldati”. (Fonte)

16.03.2022 – 10:22 – Russia – Il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha annunciato che quelli tra Russia e Ucraina sono “negoziati difficili”, ma “c’è la possibilità di arrivare a un compromesso” e si è “vicini a raggiungere alcuni accordi”. (Fonte)

15.03.2022 – 22:38 – Ucraina – I primi ministri di Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia sono arrivati ​​oggi a Kiev e hanno incontrato Zelensky.

Il vice PM polacco, dopo l’incontro con Zelensky, ha dichiarato che serve una missione di pace NATO o una alleanza allargata che operi in Ucraina. Ha anche detto che bisogna dare lo status di candidato UE il prima possibile all’Ucraina ed è anche necessario rifornirla armi difensive.

 

15.03.2022 – 21:11 – Ucraina – Kiev – Secondo fonti del governo ucraino, questa notte potrebbe scattare l’offensiva decisiva su Kiev. Si tratterebbe di un attacco durissimo per mettere in ginocchio l’intero Paese con lanci di missili e l’impiego dell’aviazione militare. (Fonte)

15.03.2022 – 13:06 – Ucraina – La mappa aggiornata della situazione in Ucraina al ventesimo giorno di guerra: Kiev resiste ma aumentano i bombardamenti, a Mariupol è in corso un nuovo tentativo di consegnare rifornimenti ai civili e a Kherson i russi fanno sapere di aver preso il controllo. (Fonte)

 

14.03.2022 – 21:02 – UE – La riunione degli ambasciatori dei 27 Paesi dell’Unione europea (il Coreper) ha dato il via libera al quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Secondo indiscrezioni, le sanzioni riguarderanno diversi punti:

  • La sospensione della Russia dal Fondo monetario internazionale e dalla Banca mondiale;
  • Divieto di utilizzare le criptovalute – da parte degli oligarchi soprattutto – per aggirare le sanzioni;
  • Divieto di esportazione di qualsiasi bene di lusso dai Paesi Ue alla Russia;
  • Divieto di nuovi investimenti europei nel settore energetico russo;
  • Divieto di importazione di beni del settore siderurgico dalla Russia.
  • Ci dovrebbe essere anche un ampliamento della black list dei personaggi vicini a Putin.

(Fonte)

 

14.03.2022 – 20:23 – Ucraina – Donbass – I separatisti sostenuti dalla Russia in Ucraina orientale hanno dichiarato questa mattina che un attacco missilistico delle forze di Kiev nella città di Donetsk, nella regione del Donbass, ha provocato la morte di almeno 20 persone.

Kiev, da parte sua, smentisce: “Si tratta senza dubbio di un missile russo o altra munizione, non ha senso nemmeno parlarne”, ha detto un portavoce militare ucraino Leonid Matyukhin nel corso di un briefing trasmesso in tv e citato da Sky News. (Fonte)

 

14.03.2022 – 18:35 – Ucraina – Rivne – Almeno nove persone sono state uccise e altre nove sono rimaste ferite nell’attacco aereo contro la torre televisiva nella regione settentrionale di Rivne, in Ucraina, secondo il governatore Vitaliy Koval. “Ci sono ancora persone sotto le macerie”, ha detto il governatore, citato da Sky News. (Fonte)

 

14.03.2022 – 17:41 – Ucraina -Zaporizhzhya –   Le forze russe hanno fatto saltare in aria delle munizioni vicino all’Unità G1 della centrale nucleare di Zaporizhzhya che avevano sequestrato. Lo ha riferito Energoatom, azienda ucraina che si occupa della gestione delle 4 centrali nucleari attive nel Paese.

 

14.03.2022 – 11:40 – Ucraina – Kiev – Secondo un negoziatore di Kiev, è in corso il quarto round di negoziati con la Russia.

 

13.03.2022 – 14:41 – Ucraina  – Irpin – Ucciso un giornalista (un filmaker indipendente), Brent Renaud di 51 anni, colpito da colpi di arma da fuoco quando le forze russe hanno aperto il fuoco su un’auto vicino a Irpin. Un altro giornalista è ferito ed è stato portato in ospedale. (Fonte)

13.03.2022 – 11:05 – NATO – Il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ha dichiarato: “Ora che sono state prodotte queste accuse false, dobbiamo rimanere vigili perché è possibile che la Russia stessa stia pianificando missioni con armi chimiche”, respingendo le affermazioni del governo russo secondo cui gli Stati Uniti hanno gestito laboratori segreti in Ucraina per lo sviluppo di armi biologiche.

 

13.03.2022 – 10:47 – Ucraina – Bombardamenti russi a Leopoli, colpita una base militare al confine con la Polonia. Sarebbero almeno 20 le vittime a Yavoriv. Sirene d’allarme hanno risuonato stanotte in quasi tutte le province dell’Ucraina, secondo i media locali.

Il governo britannico: “Forze russe a 25 chilometri dalla capitale”. Zelensky: “Il sindaco di Melitopol rapito viene torturato”.

Gli Usa valutano l’invio di armi di difesa aerea più avanzate, ma Mosca minaccia di colpire chi trasporta materiale bellico: “È un obiettivo legittimo” (Fonte)

 

12.03.2022 – 20:53 – Ucraina – Fonti ucraine fanno sapere che i russi avrebbero aperto il fuoco su 7 sfollati, di cui un bambino, vicino Kiev.

I militari russi affermano che la situazione umanitaria in alcune città ucraine è  “catastrofica”.

 

12.03.2022 – 17:45 Il sindaco di Melitopol è “vivo, ma lo stanno torturando” perché dichiari il suo sostegno alla Russia in un video: lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelenski, in un incontro con la stampa straniera nel suo bunker, a Kiev. Le autorità ucraine sostengono che il primo cittadino di Melitopol Ivan Fedorov sia stato rapito e portato via, con il capo coperto da una busta di plastica, in un luogo sconosciuto: ci sono anche le immagini di una telecamera di sicurezza che sembrano proprio mostrare la scena in cui il sindaco viene portato via da una decina di soldati russi. 

 

12.03.2022 – 15:00 – Nuovo tentativo diplomatico per tentare di disinnescare la crisi con una telefonata tra Scholz, Macron e Putin, ma per i due leader europei, la Russia non ha intenzione di fermare la guerra.

Il Cremlino: “Chi porta armi in Ucraina è un bersaglio”. Il vice ministro degli Esteri russo, Ryabkov, ha aggiunto: “Presto la nostra risposta. Biden vuole ingaggiare una guerra di nervi, la Russia sarà in grado di ripristinare il dialogo sulla stabilità strategica con Washington”.

Non si è intanto materializzata l’offensiva bielorussa che Kiev aveva previsto per questa notte, dopo l’apparente tentativo russo di trascinare l’alleato nel conflitto con un ‘false flag’. (Fonte)

 

12.03.2022 – 11:28 – Ucraina – Una moschea a Mariupol che ospitava 80 civili è stata bombardata. Lo riferisce il ministero degli Esteri ucraino.

Oggi verranno aperti i corridoi umanitari.  Le evacuazioni riguarderanno diversi villaggio nelle regioni di Kiev e Sumy, dove sono in corso combattimenti. Particolarmente attesa è l’apertura di corridoi umanitari odierna per uscire dalla città portuale assediata di Mariupol, assediata e senza elettricità e rete di telefonia mobile, con le scorte di acqua e cibo che scarseggiano. (Fonte)

 

11.03.2022 – 17:55 – ONU – Alla riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la Russia ha affermato di essere a conoscenza dello sviluppo di armi biologiche in Ucraina con il supporto degli Stati Uniti d’America. Il ministro della difesa russo conferma l’esistenza di una rete di almeno 30 laboratori biologici nei quali sarebbero stati condotti esperimenti molto pericolosi con l’obiettivo di aumentare le proprietà patogene della peste, antrace, colera e altre malattie letali. Queste attività sarebbero state supervisionate dagli USA.

11.03.2022 – 17:37– Ucraina – Secondo il Centro ucraino per le comunicazioni strategiche e la sicurezza delle informazioni, le forze bielorusse potrebbero lanciare un assalto contro l’Ucraina alle ore 21:00 locali.

L’avvertimento è arrivato a seguito di un presunto attacco russo in territorio bielorusso dallo spazio aereo ucraino. Le forze russe hanno già utilizzato la Bielorussia come base per l’invasione dell’Ucraina.

 

11.03.2022 – 11:40– Ucraina – Tv e media ucraini riferiscono di esplosioni a Lutsk, nord-ovest del Paese, così come a Dnipro, città dell’entroterra sul fiume Dnepr, nella parte centro-orientale. A Lutsk le esplosioni sono avvenute vicino all’aeroporto, il sindaco ha invitato i cittadini a mettersi al riparo. A Dnipro, i media parlano di tre esplosioni, di cui una avrebbe colpito una fabbrica di scarpe. Le altre due vicino ad un asilo nido e ad un condominio, secondo i rapporti diffusi dalla Bbc. Una persona è rimasta uccisa. Missili e cannonate segnalati anche a Ivano-Frankivsk, nel sud-ovest, un centinaio di chilometri a sud di Leopoli.

Da Mosca arriva la conferma, si tratta di bombardamenti di lungo raggio ed alta precisione contro altrettanti piccoli aeroporti. Su un altro fronte, invece, le autorità ucraine hanno denunciato che un raid russo ha colpito l’istituto di fisica e tecnologia di Kharkiv, sede di un reattore nucleare sperimentale.  (Fonte)

 

10.03.2022 – 23:00 – Ucraina – L’ambasciata Russa in UK ha cancellato il tweet nel quale affermava che le pazienti partorienti dell’ospedale di Mariupol bombardato dai russi erano delle blogger e comparse. Qui Open spiega nei dettagli la sequenza.

10.03.2022 – 11:50 – Turchia – Antalya – Sono da poco terminati i colloqui tra i Ministri degli esteri Sergei Lavrov (Russia) e Dmytro Kuleba (Ucraina).

Dopo 90 minuti di vertice, presieduto dal capo della diplomazia di Ankara, Mevlut Cavusoglu, i due hanno tenuto delle conferenze stampa separate in cui hanno spiegato di cosa si è discusso. Ma, a quanto pare, non si è ancora arrivati ad una risoluzione del conflitto tra i due Paesi.

Dmytro Kuleba: “Abbiamo affrontato la questione del cessate il fuoco di 24 ore per ragioni umanitarie. Non abbiamo fatto progressi su questo, purtroppo. Sembra che ci siano altre persone che decidono su questo in Russia”.

Mosca chiede altri colloqui in Bielorussia, aprendo al quarto round di negoziati. Lavrov ha aggiunto: “non abbiamo in programma di attaccare altri paesi, non abbiamo nemmeno attaccato l’Ucraina”, precisando che “coloro che riempiono l’Ucraina di armi devono capire che sono responsabili delle proprie azioni”. (Fonte)

09.03.2022 – 21:25 – Russia – L’agenzia di rating Fitch avverte di default imminente per la Russia. L’agenzia ha nuovamente abbassato il rating del debito sovrano a lungo termine del Paese. Secondo Fitch, l’aumento delle sanzioni e le proposte di limitare il commercio di energia aumentano la probabilità di una risposta politica del Cremlino, che include almeno un default selettivo sui suoi obblighi di debito sovrano. (Fonte)

09.03.2022 – 17:28 – Ucraina – Mariupol – Durante un bombardamento russo è stato distrutto un ospedale pediatrico. Ci sarebbero bambini e donne incinta tra le vittime.

 

09.03.2022 – 16:37 – Ucraina – Chernobyl – La centrale di Chernobyl è “completamente ferma” a causa dell’offensiva russa. L’accusa arriva da Kiev, secondo i media internazionali, dopo che ieri l’Aiea aveva fatto sapere di aver “perso il contatto remoto di trasmissione dati con i sistemi di salvaguardia di Chernobyl”.

Le forze russe, secondo gli operatori della centrale, hanno scollegato l’impianto nucleare dalla rete.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) assicura: “Nessun impatto critico sulla sicurezza” dall’interruzione di corrente a Chernobyl. (Fonte)

 

09.03.2022 – 11:17 – La Cina, opponendosi nettamente alla scelta di applicare sanzioni alla Russia, ha dichiarato tramite il suo ministero degli Esteri Zhao Lijian: «Sono state le azioni della Nato guidata dagli Stati Uniti che hanno gradualmente spinto fino al conflitto Russia-Ucraina».  Il commento è arrivato in relazione all’accusa sollevata dalle recenti ricostruzioni del New York Times, secondo le quali la Cina era a conoscenza dei piani d’invasione della Russia. Questo sarebbe stato appreso da funzionari USA.

La Russia ha intanto affermato di non voler rovesciare il governo ucraino e, secondo il ministero degli Esteri Maria Zakharova, ci sarebbero stati dei progressi nei negoziati in corso. (Fonte)

08.03.2022 – 17:51 – Stati Uniti e Gran Bretagna pronti ad azzerare le importazioni di petrolio dalla Russia.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si appresta infatti a vietare, forse già oggi, le importazioni di petrolio russo. Il blocco sarà unilaterale, senza cioè l’assenso degli alleati europei.  Il divieto include anche il gas naturale liquefatto e il carbone.

Anche il governo britannico sta pianificando l’uscita da tutte le importazioni di petrolio russo. I piano verrà implementato nel corso dei prossimi mesi in coordinamento con gli Usa ma non coinvolgerà il gas russo.

A New York il petrolio vola, con le quotazioni del Wti che schizzano verso l’alto del 4,5% a oltre 130 dollari al barile. (Fonte)

 

08.03.2022 – 11:23– Ucraina – Kiev – Il presidente ucraino Zelensky ha affermato: “Possiamo trovare un compromesso su Donbass e Crimea”.

 

08.03.2022 – 09:10 – Ucraina – Più di dieci persone sono rimaste uccise nel corso di attacchi aerei contro la città nordorientale ucraina di Sumy. Tra loro ci sono anche bambini. A darne notizia sono state le autorità locali: «In alcune zone sono stati colpiti edifici residenziali», ha scritto su Facebook alle prime ore di oggi Dmytro Zhyvytskyi, capo dell’amministrazione regionale di Sumy, precisando che diverse abitazioni sono andate distrutte quando un ordigno ha colpito una zona nelle vicinanze del centro di Sumy.

I militari russi affermano inoltre, di aver messo fuori uso l’aeroporto militare di Osernoe di Zythomyr.

Intanto le forze russe sarebbero entrate nel quartiere orientale di Mariupol, dove sono in corso scontri. Secondo il reporter russo Petrov (Wargonzo) il battaglione Azov si ritira su posizioni più centrali di Mariupol.

 

07.03.2022 – 22:39 – Ucraina – Due depositi di petrolio sono andati in fiamme nella regione di Zhytomyr dopo essere stati bombardati. Lo riferisce su Twitter il Kyiv Independent, allegando il filmato di uno dei depositi in fiamme. I due depositi si trovano rispettivamente a Zhytomyr e Cherniahiv. L’incendio è stato poi spento e non vi è notizia di feriti. (Fonte)

 

07.03.2022 – 19:50 – Bielorussia- Terminata la terza sessione dei negoziati tra Ucraina e Russia.

«Il terzo round dei negoziati è finito. Ci sono piccoli sviluppi positivi nel miglioramento della logistica per i corridoi umanitari», ha scritto su Twitter il consigliere di Zelensky, Mykhailo Podolyak. Non è dello stesso avviso Mosca: il nuovo incontro «non è stato all’altezza delle nostre aspettative», ha detto alla Tass il capo negoziatore russo, Vladimir Medinsky, precisando che i negoziati continueranno. «Non ci illudiamo di ottenere risultati definitivi nel prossimo round di colloqui, è un lavoro difficile», ha aggiunto Leonid Slutksy, altro negoziatore russo, citato da Interfax. (Fonte)

 

07.03.2022 – 17:15 – Ucraina – Odessa – Le forze armate ucraine hanno dichiarato: “Oggi, 7 marzo 2022, le unità marine della Marina delle forze armate ucraine che difendono la regione di Odessa hanno colpito una nave nemica”.

Si pensa infatti che una nave russa – che si dice sia la nave pattuglia Vasily Byko – sia stata colpita mentre le forze ucraine difendevano il porto più grande del paese.

Intanto nel pomeriggio, è stato segnalato il lancio di 6 missili dalle navi russe nel Mar Nero. (Fonte)

 

07.03.2022 – 13:15 – Ucraina – Il terzo round di colloqui tra le delegazioni di Russia e Ucraina si svolgerà lunedì alle 14:00 GMT in Bielorussia. Lo rende noto un negoziatore ucraino in un tweet.

 

07.03.2021 – 12:05 – Ucraina – Oltre un milione e mezzo di persone hanno lasciato l’Ucraina a causa del conflitto, riversandosi nei Paesi confinanti.  (Fonti)

 

06.03.2022 – 23:36 – Ucraina – Kharkiv – La città di Kharkiv è stata vittima di nuovi strike aerei nei quali sarebbe stato colpito anche un edificio di 24 piani.

Inoltre, forze russe hanno lanciato razzi sull’Istituto di fisica e tecnologia che ospita una struttura nucleare. Lo riferisce il Washington Post precisando di non poter confermare in modo indipendente la notizia, diffusa con un post su Telegram attraverso Ukraine Now.

 

06.03.2022 – 14:07 – Russia  – Mosca – Sono in corso manifestazioni nel centro della capitale russa, contro la guerra in Ucraina. La protesta è stata organizzata nonostante la repressione del governo. Finora, sono almeno 2000 le persone arrestate per aver manifestato.

 

06.03.2022 – 13:19 – Russia  – Il presidente turco Erdogan, parlando con Vladimir Putin, ha detto che è necessario “garantire il cessate il fuoco, aprire i corridoi umanitari e firmare il trattato di pace”. Lo rende noto Interfax.

 

06.03.2022 – 12:43 – Ucraina  – Irpin – Secondo fonti ucraine, i russi stanno attaccando Irpin, a nordovest di Kiev, dove i civili stanno stanno cercando di fuggire. Media ucraini segnalano almeno 3 vittime civili, di cui 2 bambini, segnalando inoltre la distruzione di un ponte usato dalle persone per fuggire dalla città. (Fonte)

 

06.03.2022 – 10:54 – Ucraina  – Mariupol – La città ha organizzato 50 autobus in partenza dal centro città,  per evacuare i cittadini, ma a meno di due ore, l’esercito russo ha ricominciato a bombardare le aree residenziali, intrappolando i civili che avevano iniziato la fuga. La Russia in seguito ha affermato che erano state le forze ucraine a violare il cessate il fuoco.

La città è ora al suo quinto giorno di assedio senza acqua, senza elettricità, senza servizi igienici. Cibo e acqua si stanno esaurendo rapidamente.

Secondo testimonianze, ci sono molti cadaveri che giacciono per le strade e che nessuno può portare via.  (Fonte)

 

05.03.2022 – 18:17 – Ucraina  – Mariupol – L’offensiva russa a Mariupol “è ripresa a causa della riluttanza da parte ucraina ad esercitare pressione sui nazionalisti per prolungare la tregua”. Lo ha reso noto il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta la Tass.

I corridoi umanitari da Mariupol e Volnovakha non saranno realizzati oggi.

Lo riferiscono alcuni media ucraini citando fonti della Croce Rossa, secondo cui il primo tentativo di un’uscita sicura per i civili è fallito. “Continuiamo le trattative costantemente. Spero che domani avvenga l’evacuazione di donne, bambini e anziani ma per ora la Russia continua a bombardare”, ha detto – secondo le stesse fonti – il viceprimo ministro per la reintegrazione dei territori ucraini temporaneamente occupati, Irina Vereshchu. “E’ prevista l’evacuazione anche dalla periferia di Kiev. Stiamo preparando corridoi a Sumy, Kharkiv, Kherson”, ha detto.

Secondo Kiev il motivo è che lungo il percorso la tregua non è rispettata dai russi. Ma il presidente Putin, citato dalla Tass, sostiene  che “il lavoro dei corridoi umanitari, in particolare di quello di Mariupol, viene impedito dai nazionalisti ucraini.

 

05.03.2022 – 15:20 – Russia  – In seguito all’approvazione della normativa che prevede forti pene detentive per la pubblicazione di notizie ritenute false dalle autorità, a partire da oggi la RAI sospende i servizi giornalistici dei propri inviati e corrispondenti dalla Federazione Russa.
La misura si rende necessaria al fine di tutelare la sicurezza dei giornalisti sul posto e la massima libertà nell’informazione relativa al Paese. (Fonte)

 

05.03.2022 – 13:50 – Ucraina – Kharkiv – I russi hanno bombardato lo zoom della città, il Feldman Ecopark, con 5 missili. Il parco zoologico diffuso su circa 355 acri, ospitava oltre 2.000 animali.

Molti animali sono morti o sono stati feriti. Altri sono riusciti a fuggire terrorizati, in città. (Fonte)

 

05.03.2022 – 13:34 – Ucraina – Denis Kireyev, negoziatore della delegazione ucraina per i colloqui in Bielorussia, a Homel, sarebbe stato ucciso dai servizi segreti ucraini (SBU) ucraina mentre cercava di sfuggire all’arresto. Era sospettato di tradimento dagli ucraini. (Fonte)

05.03.2022 – 11:34 – Ucraina – Mariupol – Il porto della città strategica di Mariupol è stato bloccato dalle forze russe. Intanto si procede all’evacuazione dei civili dalla città a partire dalle 9:00 GMT, quando inizia il cessate il fuoco concordato. (Fonte)

04.03.2022 – 23:55 – Ucraina – Una troupe di Sky News è stata presa di mira da militari di un checkpoint che hanno aperto il fuoco contro il loro veicolo. La troupe ha inizialmente pensato che si trattasse di un errore da parte di soldati ucraini, per poi riferire di un’imboscata russa. Il cameraman è riuscito a filmare quei momenti concitati. I giornalisti sono rientrati indenni nel Regno Unito.  (Fonte)

 

04.03.2022 – 19:48 – Russia – La Russia ha approvato una legge che modifica il Codice penale per contenere la diffusione di ‘fake news’ sulle operazioni dell’esercito russo.

Lo scrivono Tass e Interfax, spiegando che questo è quello che prevede la legge appena approvata dalla Duma, all’unanimità, che introduce una responsabilità criminale per la diffusione di false informazioni sulle forze armate russe.

In base alla gravità del reato sono previste multe e anche la prigione (si rischiano fino a 15 anni di carcere).

Adottata un ulteriore stretta sui media indipendenti. Infatti, diverse agenzie di stampa indipendente sono state costrette a chiudere, restrizioni sono state applicate anche alla BBC. Ieri la radio liberale Eco di Mosca ha annunciato la chiusura e anche la tv indipendente Dozhd ha sospeso la propria attività. (Fonte)

04.03.2022 – 09:06 – Ucraina – Enerhodar – Allarme rientrato alla centrale nucleare di Zaporozhye (Zaporizzja). I reattori non sonostati colpiti, l’artiglieria russa avrebbe colpito delle palazzine esterne al perimetro dei reattori. Secondo il Servizio statale di emergenza dell’Ucraina l’incendio alla centrale nucleare di Zaporizhzhia le radiazioni di fondo sono normali.

La conferma che le cose sono andate meglio del previsto viene dall Aiea: “Le attrezzature essenziali della grande centrale nucleare di Zaporizhzhya, colpita e incendiata da tiri d’artiglieria russa nel sud dell’Ucraina, non sono state compromesse dall’incendio” e il personale dell’impianto sta prendendo “misure” per la sua messa in sicurezza, ha dichiarato l’Agenzia per l’energia atomica dell’Onu in un comunicato su twitter.

La Russia viene accusata per il bombardamento alla centrale nucleare. (Fonte)

 

04.03.2022 – 02:30 – Ucraina – Enerhodar – Apparentemente terminati bombardamenti della centrale nucleare di Zaporozhye (Zaporizzja). Andrey Tuz portavoce centrale nucleare: “nessun rischio di radiazioni”

04.03.2022 – 02:20 – Ucraina – Enerhodar – Continuano i bombardamenti della centrale nucleare di Zaporozhye (Zaporizzja). AP riporta “elevati livelli di radiazioni”

04.03.2022 – 02:00 – Ucraina – Enerhodar – Continuano i bombardamenti della centrale nucleare di Zaporozhye (Zaporizzja). Sono visibili degli incendi.

04.03.2022 – 01:30 – Ucraina – Enerhodar – Bombardata centrale nucleare di Zaporozhye (Zaporizzja). Sono visibili degli incendi.

04.03.2022 – 00:30 – Ucraina – Enerhodar – Bombardata centrale nucleare di Zaporozhye (Zaporizzja). Sono visibili degli incendi.

03.03.2022 – 22:04 – Ucraina – Enerhodar – Infuria la battaglia a Enerhodar dove mezzi armati russi si stanno dirigendo verso la più grande centrale nucleare d’Europa, Zaporizhzhia. (Fonte)

 

03.03.2022 – 21:02 – Internet – Anonymus pubblica su twitter documenti e mappe ufficiali, sottratti alle forze armate russe, che dimostrano la volontà dell’invasione ucraina con i bombardamenti di grandi e piccole città del Paese. Stando a quanto riportato, l’attacco sarebbe stato approvato il 18 gennaio e il piano iniziale prevedeva un lasso temporale per l’iniziativa militare che sarebbe durata al massimo un paio di settimane dal 20 febbraio al 6 marzo.

 

03.03.2022 – 20:21 – Ucraina – Odessa – Nel pomeriggio di oggi, una nave mercantile di proprietà estone è stata affondata al largo delle coste dell’Ucraina  vicino Odessa, dopo aver colpito una mina. Quattro membri dell’equipaggio sono dispersi in mare in seguito all’esplosione. (Fonte)

 

03.03.2022 – 20:06 – Bielorussia – Si è concluso il secondo round di negoziati tra Russia e Ucraina: il governo ucraino fa sapere che è stata raggiunta un’intesa sul cessate il fuoco temporaneo per permettere corridoi umanitari. Lo ha riferito il consigliere di Zelensky, Podolyak, secondo quanto riporta la Tass.

Il capo negoziatore di Mosca, invece, fa sapere che “le posizioni della Russia e dell’Ucraina sono chiare. Un accordo è stato raggiunto su alcune delle questioni sollevate”. Vladimir Medinsky ha precisato che sono state discusse questioni umanitarie e militari e una possibile futura soluzione politica al conflitto. (Fonte)

 

03.03.2022 – 16:41 – Russia – Secondo fonti vicine al Cremlino, Putin avrebbe nascosto ai suoi subordinati i piani per l’invasione dell’Ucraina e la decisione di avviare una guerra su larga scala. Sembra che il gabinetto si stava preparando alle sanzioni in risposta al riconoscimento dell’indipendenza di LPR e DPR, ma non era a conoscenza della decisione riguardante la guerra. Per questo, sembra che le autorità russe non fossero pronte a far fronte alle sanzioni imposte dai Paesi occidentali.

 

03.03.2022 – 16:05  – Bielorussia – L’agenzia di stampa russa Ria Novosti, annuncia l’inizio dell’incontro tra delegazioni russe e ucraine per il secondo round di negoziati. Stretta di mano tra le due parti.

 

03.03.2022 – 09:26  – Ucraina – I missili russi hanno colpito obiettivi civili, stazioni tv e università nelle più grandi città ucraine, si stimano 2000 vittime civili.

Parà russi sono entrati a Kharkiv, mentre Mosca ha conquistato ieri Kherson. Mariupol è circondata e senz’acqua. Zelensky: ‘Ci vogliono cancellare’.

Secondo le Nazioni Unite, un milione di persone sone già fuggite dall’Ucraina. Intanto il pubblico ministero della Corte penale internazionale ha aperto un’indagine sulla situazione in Ucraina per indagare su presunti crimini di guerra commessi dalla Russia.

Il secondo round dei colloqui tra Russia e Ucraina si svolgerà in mattinata. I negoziati dovrebbero tenersi nella foresta Belovezhskaya Pushcha della regione di Brest, in Bielorussia, al confine con la Polonia. (Fonte)

 

02.03.2022 – 22:39  – Ucraina – Kherson – Kherson, nell’Ucraina meridionale, è caduta nelle mani delle forze russe dopo un’eroica resistenza, ed è la prima grande città a passare sotto il controllo di Mosca dall’inizio della guerra. Lo riferisce il New York Times citando il sindaco, Igor Kolykhaev: “La città è circondata, l’esercito ucraino qui non c’è”. Le forze ucraine si sono ritirate  verso Mykolaiv.

Kherson conta circa 300.000 abitanti ed è considerata strategica perché consentirebbe ai russi di controllare una parte più ampia della costa meridionale dell’Ucraina e di spingersi a ovest verso Odessa, importante città portuale. (Fonte)

 

02.03.2022 – 21:20  – Svezia – Le forze armate svedesi hanno dichiarato che 4 caccia russi hanno violato lo spazio aereo svedese a est dell’isola di Gotland nel Mar Baltico. L’incursione è stata breve, ma jet svedesi sono stati fatti decollare per documentare l’accaduto. A confermarlo, il capo dell’aeronautica svedese Carl-Johan Edstrom.

 

02.03.2022 – 19:27  – ONU – New York – La risoluzione delle Nazioni Unite è passata ad ampissima maggioranza, ma non c’è stato il voto unanime. La risoluzione condanna la Russia per l’invasione, l’aggressione militare e la guerra contro l’Ucraina e chiede l’immediato ritiro della truppe inviate dal Cremlino.

Sono stati 141 i voti a favore (con 35 Paesi che si sono astenuti), anche se in cinque hanno deciso di esprimere parere contrario.

Oltre alla Russia (che, ovviamente, ha votato contro) ci sono anche altri 4 Paesi che hanno dimostrato di essere d’accordo con il Cremlino e con quella strategia di invasione dell’Ucraina. Si tratta di Corea del Nord, Siria, Bielorussia ed Eritrea.

Astenuti 35 Paesi, tra cui la Cina, l’India e il Pakistan. (Fonte)

 

02.03.2022 – 18:24  – ONU – New York – “Putin continua l’escalation con allerta delle armi nucleari e le minacce a Finlandia e Svezia. Inoltre la Russia sta muovendo armamenti eccezionalmente letali in Ucraina, comprese bombe a grappolo e termobariche. Sta colpendo deliberatamente obiettivi civili”.

Non usa mezzi termini l’ambasciatrice Usa all’Onu Linda Thomas-Greenfield nel corso del suo intervento al Palazzo di Vetro prima del voto sulla risoluzione contro Mosca per l’invasione dell’Ucraina.

 

02.03.2022 – 16:21  – Ucraina – Energodar –  I civili stanno dimostrando grande coraggio organizzandosi come possono per contrastare l’avanzata russa. Nel video, la strada per la città di Energodar, dove c’è la più grande centrale nucleare d’Europa, è stata bloccata da veicoli e persone. (Fonte)

 

02.03.2022 – 15:25 – ONU – A quasi una settimana dall’inizio dell’invasione russa, sono 870.000 le persone sono fuggite dall’Ucraina. A questo si aggiunge la testimonianza della Polonia che mercoledì ha affermato di aver accolto più di 450.000 rifugiati. I funzionari dell’UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, affermano che i crescenti bisogni umanitari potrebbero interessare milioni di persone. (Fonte)

02.03.2022 – 13:24 – Ucraina – Kharkiv – La città di Kharkiv si trova di nuovo ad affrontare un pesante bombardamento russo. I razzi stanno colpendo in aree civili. (Fonte)

 

02.03.2022 – 12:28 – Russia – Mosca – Secondo il ministro degli Esteri russo Lavrov, un eventuale Terza guerra mondiale sarebbe nucleare. Il ministro ha parlato della crisi in Ucraina in un’intervista ad Al Jazeera, citata dalla Tass, dichiarando:

«Una Terza Guerra Mondiale, se dovesse scoppiare, sarebbe nucleare e devastante. La Russia non resterà mai isolata con il numero di amici che ha».

(Fonte)

 

02.03.2022 – 10:30 – Russia – Mosca – Il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny chiede proteste contro la guerra a livello nazionale.

 

02.03.2022 – 09:05 – Ucraina – Truppe aviotrasportate russe sono atterrate a Kharkiv. Lo rende noto l’esercito ucraino, secondo cui un ospedale della città è stato attaccato proprio dai paracadutisti.

Oggi è previsto il secondo round di colloqui per cercare la tregua in Ucraina. L’agenzia russa Tass riporta che l’incontro dovrebbe tenersi in territorio bielorusso, nell’area occidentale di Bialowieza Forest.

Mentre un convoglio russo di blindati di più di 60 chilometri marcia su Kiev, un reparto maternità vicino la capitale finisce nel mirino e in pieno centro a Kharkiv viene colpito dai razzi russi il palazzo del governo regionale e si contano almeno 10 morti, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky accusa la Russia di ‘crimini di guerra’.

Nella notte, la città strategica di Kherson è stata completamente occupata dalle forze russe. Si tratta di una città del sud piuttosto grande (Fonte)

 

01.03.2022 – 23:45 – Ucraina – Borodyanka – Il filmato condiviso sui social media mostra edifici in fiamme e macerie che ricoprono strade nella città ucraina di Borodyanka, a nord di Kiev. (Fonte)

 

01.03.2022 – 22:51 – Ucraina – “Un gruppo di élite di soldati ceceni mandati ad assassinare il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è stata eliminata questa sera”. A dirlo, in un annuncio televisivo, è stato il segretario del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell’Ucraina, Oleksiy Danilov. Secondo quanto dichiarato, a inviarla sarebbe stato Ramzan Kadyrov, leader ceceno vicino al presidente russo Vladimir Putin. (Fonte)

 

01.03.2022 – 16:28 – Ucraina – Kiev – La torre della TV a Kiev è stata colpita da un attacco missilistico. Sarebbe stata gravemente danneggiata da 2 missili. (Fonte)

 

01.03.2022 – 15:40 – UE – Bruxelles – Il discorso del presidente del Consiglio europeo Charles Michel: “Da Mosca terrorismo geopolitico, Putin ponga fine alla guerra”. Ha aggiunto che si tratta di un “conflitto ingiusto e non provocato”. (Fonte)

 

01.03.2022 – 14:57 – Ucraina – La Farnesina annuncia il trasferimento dell’ambasciata italiana in Ucraina, da Kiev a Leopoli, a causa del deterioramento delle condizioni di sicurezza nella Capitale.

 

01.03.2022 – 09:15 – Ucraina – A Kiev suonano le sirene dell’allarme bomba, dopo una notte relativamente tranquilla rispetto ai giorni scorsi e stamani la città di Kharkiv è nuovamente sotto attacco questa mattina, riferiscono media locali.

Immagini televisive, rilanciate sui social media, mostrano una forte esplosione dopo quello che potrebbe essere un missile o una bomba detonata presso un edificio che la testata ‘Kyiv Independent’ identifica come la sede del governo regionale dell’Oblast di Kharkiv. (Fonte)

 

28.02.2022 – 22:43 – Turchia – La Turchia ha vietato il transito di tutte le navi militari attraverso gli stretti del Bosforo e dei Dardanelli, da cui si accede al Mar Nero. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri di Ankara, Cavusoglu.

Ankara ha “avvertito tutti i Paesi litoranei e non litoranei di non attraversare lo stretto con le navi da guerra”. (Fonte)

 

28.02.2022 – 22:10 – Ucraina – Kharkiv – Diversi video che circolano sui social dimostrano come la Russia, al termine dei negoziati, abbia usato bombe a grappolo su zone residenziali di Kharkiv causando molte vittime e feriti tra i civili.

«Decine di civili sono stati uccisi e centinaia di altri feriti durante i pesanti bombardamenti russi della città di Kharkiv, nell’Ucraina orientale». Ha reso noto su Facebook Anton Herashchenko, consigliere del ministro degli Interni di Kiev. Le truppe di Mosca, aggiunge, hanno bombardato le aree residenziali con missili Grad. «Il mondo intero deve vedere questo orrore! Morte agli occupanti!», ha concluso .(Fonte)

 

28.02.2022 – 19:56 – Ucraina – “Abbiamo trovato alcuni punti su cui è possibile trovare un terreno comune”, ha detto il negoziatore russo Vladimir Medinsky, citato da Interfax.

Putin chiede la neutralità dell’Ucraina e il riconoscimento internazionale della Crimea come territorio russo tra le condizioni per porre fine al conflitto.

I negoziati proseguiranno al confine tra Polonia e Bielorussia, fa sapere il Cremlino, citato dalla Tass. Secondo il negoziatore di Mosca, i colloqui si terranno “nei prossimi giorni”.

In una telefonata con il presidente francese Emmanuel Macron, il presidente russo Vladimir Putin si è impegnato oggi a “sospendere tutti gli attacchi contro i civili e le abitazioni”, ha reso noto una fonte dell’Eliseo. Nella telefonata, Putin ha dato “il suo accordo a restare in contatto nei prossimi giorni per prevenire l’aggravamento della situazione”, come proposto da Macron. (Fonte)

28.02.2022 – 18:40 – Ucraina – Kiev – Il sindaco di Brovary  risulta tra i feriti dopo che un attacco aereo russo ha colpito il centro militare di comunicazioni radar nel nord di Kiev.

 

28.02.2022 – 15:35 – USA – Il Dipartimento di Stato degli USA invita i propri concittadini che attualmente si trovano in Russia, a lasciare “immediatamente” il Paese.

 

28.02.2022 – 15:00 – Bielorussia – Minsk – Gli Stati Uniti sospendono l’attività nella loro ambasciata in Bielorussia. Lo afferma un funzionario dell’amministrazione americana.

 

28.02.2022 – 14:52 – Russia – Mosca – La Russia ha deciso la chiusura del suo spazio aereo alle compagnie di 36 Paesi, tra i quali Paesi europei e Canada. Lo annuncia l’Agenzia federale russa citata da Interfax. (Fonte)

 

28.02.2022 – 13:30 – Ucraina – Fonti giornalistiche ucraine indicano che tra i civili ci sono +352 morti e +2040 feriti

28.02.2022 – 10:58  – Ucraina – Kharkiv – In corso intenso bombardamento su Kharkiv. (Fonte)

 

28.02.2022 – 10:40  – Italia – La Farnesina invita i connazionali a lasciare la Russia quanto prima. Nella nota del Ministero degli Esteri infatti, si legge quanto segue:

“Si raccomanda fortemente ai connazionali presenti nel Paese a titolo temporaneo (turisti, studenti, persone in viaggio d’affari e simili) di organizzarsi tempestivamente perientrare in Italia con i mezzi commerciali tuttora disponibili e di  informarsi sui requisiti sanitari per il transito in Paesi esteri su questo sito e sui siti della rete diplomatico-consolare.
In questo quadro, si raccomanda inoltre di posticipare tutti i viaggi verso la Federazione Russa.”

(Fonte)

 

28.02.2022 – 09:33  – Russia – Mosca – Si iniziano a vedere i primi effetti delle sanzioni imposte dal G7 sui mercati asiatici.  Crolla il ruolo al minimo storico,  cedendo quasi il -30% sul dollaro.

Vola il petrolio: il Wti, dopo aver toccato un +7,5%, cresce del 5,5% a 96,63 dollari al barile. Il Brent guadagna il 4,67% a 102,50 dollari. E poi la Banca centrale russa ha aumentato i tassi di interesse di riferimento di 10,5 punti al 20 per cento.

È scattata la corsa al contante visto che i cittadini russi temono le conseguenze dell’esclusione della Russia dallo SWIFT. (Fonte)

 

28.02.2022 – 02:00 – Situazione attuale del traffico aereo

28.02.2022 – 00:00 – Emergenza24 e Corus aderiscono all’appello “MINORI IN UCRAINA”. Leggi il documento.

27.02.2022 – 21:05  – Europa – Bruxelles – Josep Borrell, alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza, ha ufficializzato la decisione dei leader dell’UE di escludere la Russia dallo SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication), ossia l’infrastruttura che permette i pagamenti di beni, servizi, materie prime e – soprattutto – prodotti energetici. Di fatto, insomma, la Russia viene esclusa dal circuito globale che sorregge i pagamenti bancari.

Sempre dall’UE arriva l’ufficializzazione della chiusura dello spazio aereo di tutti i Paesi membri alla Russia. (Fonte)

 

27.02.2022 – 20:50  – Internet –  Anonymous dichiara guerra a Putin: “Se continui la guerra, ci saranno attacchi hacker mai visti”. Il gruppo avverte: “I tuoi segreti non saranno più al sicuro, presto sentirai la nostra rabbia”.  (Fonte)

 

27.02.2022 – 17:19  – Russia – San Pietroburgo – Nuove proteste contro la guerra in Ucraina si stanno tenendo a San Pietroburgo, in Russia. La polizia sgombera i manifestanti, secondo quanto si vede dalle immagini tramesse dalle televisioni internazionali.

Sono oltre 4500 gli arresti in piazza dall’inizio del conflitto con l’Ucraina.  (Fonte)

 

27.02.2022 – 15:10  – Ucraina – Kiev – Secondo l’ufficio del presidente Zelenskyy, Ucraina e Russia terranno negoziati al confine bielorusso-ucraino.

Una dichiarazione rilasciata sull’app di messaggistica Telegram afferma che le due parti dovrebbero incontrarsi in un luogo non specificato al confine bielorusso senza fornire un orario per l’incontro. (Fonte)

 

27.02.2022 – 14:29  – Russia – Mosca – Putin ordina allerta per il sistema difensivo nucleare. (Fonte)

 

27.02.2022 – 14:00  – Italia – Roma – In una nota di Palazzo Chigi viene annunciata la chiusura dello spazio aereo italiano alla Russia.

 

27.02.2022 – 11:45  – Europa – Si allunga la lista dei Paesi europei che hanno scelto di chiudere il proprio spazio aereo alla Russia come ritorsione per l’attacco all’Ucraina. (Fonte)

 

27.02.2022 – 10:45  – Ucraina – Pesantissimi bombardamenti nella notte su Kiev, colpiti un deposito di carburante (che continua a bruciare), un gasdotto e l’aeroporto. Le truppe russe sono entrate a Kharkiv, dove si combatte in queste ore una feroce battaglia nelle strade.

La situazione dei profughi è già drammatica. (Fonte)

 

27.02.2022 – 02:00  – Ucraina – Kharkiv – Nuove esplosioni gasdotto

27.02.2022 – 00:07  – Ucraina – Kharkiv – È in corso un pesante bombardamento su Kharkiv, nella zona est del Paese. (Fonte)

 

26.02.2022 – 23:46  – UE – Bruxelles – La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato che gli alleati occidentali hanno raggiunto un accordo per rimuovere alcune banche di Mosca dal sistema SWIFT.

La decisione include anche l’imposizione di “misure restrittive” per impedire alla Banca centrale russa di dispiegare le sue riserve internazionali.

Il pacchetto, ritenuto finora il più severo, è stato firmato dai leader di Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Canada, Stati Uniti e Commissione UE.

26.02.2022 – 23:45 – la Russia ha chiuso lo spazio aereo per voli (anche in transito) da Lettonia, Lituania, Slovenia e Estonia.

26.02.2022 – 22:28  – Ucraina – Kiev – Il governo chiede ai cittadini della capitale di cercare immediato riparo in un rifugio: sono possibili pesanti bombardamenti.

 

26.02.2022 – 21:54  – Ucraina – Il ministro degli interni ucraino invita la popolazione a spegnere la geolocalizzazione sui propri telefoni cellulari. La Russia avrebbe iniziato a tracciare i raduni di persone.

 

26.02.2022 – 20:19  – USA – Washington – Il presidente degli Stati Uniti,  Joe Biden, ha dichiarato:

“L’alternativa alle sanzioni contro la Russia per punirla per l’invasione dell’Ucraina sarebbe l’inizio della Terza guerra mondiale”. (Fonte)

 

26.02.2022 – 19:25  – Ucraina – Kiev – La capitale ucraina è di nuovo sotto intensi combattimenti con armi pesanti. Risuonano ancora una volta le sirene antiaeree a Kiev. (Fonte)

 

26.02.2022 – 18:42  – Ucraina – In basso, una mappa dei ponti che sono stati apparentemente distrutti dalle forze ucraine in tutto il paese negli ultimi due giorni, almeno 3 ponti sono stati distrutti intorno a Kiev.

Le forze russe hanno invece distrutto una diga sul canale che l’Ucraina aveva costruito per limitare l’acqua alla Crimea dal fiume Dnepr.
(Fonte)

 

26.02.2022 – 17:30  – Russia – Alcuni siti web governativi russi, compreso quello del Cremlino e del Ministero della Difesa, sono irraggiungibili dopo essere stati oggetti di un attacco hacker. La notizia è riportata da numerosi media internazionali, compresa la Cnn che riporta anche la rivendicazione di Anonymous. “Abbiamo mandato offline i siti governativi – si legge – e girato le informazioni ai cittadini russi in modo che possano essere liberi dalla macchina della censura di Putin”. Anonymous ha anche aggiunto di star lavorando per “garantire al meglio la connessione online del popolo ucraino. (Fonte)

 

26.02.2022 – 14:30  – UE – Bruxelles – Con la loro pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea sono entrate in vigore le sanzioni contenute nel secondo pacchetto varato ieri dai ministri degli Esteri Ue, misure che colpiscono direttamente anche il presidente Vladimir Putin e il ministro degli esteri Sergej Lavrov. In attesa della rappresaglia preannunciata da Mosca, a Bruxelles continua il lavoro di messa a punto di un nuovo pacchetto di sanzioni e di valutazione per l’inserimento in questa terza ondata di misure della sospensione della Russia dal sistema di pagamenti internazionale Swift.

 

26.02.2022 – 13:57  – Russia – Mosca – La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha fatto sapere che l’Ucraina ha rifiutato la proposta di negoziati a Minsk per porre fine alla guerra.

Peskov: la Russia aveva rallentato l’avanzata per la possibilità di colloqui. L’attacco può ricominciare.  (Fonte)

 

26.02.2022 – 13:26  – Ucraina – Le zone attualmente sotto il controllo russo colorate di rosso nella mappa in basso. L’avanzata russa, con scontri e bombardamenti, continua da nord (con incursioni anche dalla Bielorussia) da est e da sud. (Fonte)

 

26.02.2022 – 11:15  – Ucraina – Kiev – Il Ministero della Salute ucraino fa sapere che finora sono stati uccisi 198 civili, di cui 3 bambini, a causa dell’invasione russa.

 

26.02.2022 – 10:20  – Ucraina – Kiev – Nel cuore della notte è iniziata la battaglia per Kiev e dopo una breve pausa prima dell’alba sono tornati gli spari e le esplosioni. Un primo attacco sferrato dall’esercito russo è stato respinto.

Kiev è sotto assedio, si spara e ci sono i carri armati e soldati, si vedono le fiamme dei bombardamenti, si sente l’ululare delle sirene.

All’Onu, intanto, la Russia ha posto il veto sulla bozza di risoluzione che chiedeva il ritiro delle truppe: 11 i voti a favore e tre astensioni tra cui quella della Cina.

Oltre 100 mila gli ucraini in fuga dalla guerra, in migliaia espatriati verso Polonia, Ungheria, Slovacchia, Moldavia e Romania.

Zelensky rifiuta l’ipotesi della fuga negli USA.  (Fonte)

Un missile russo ha centrato un palazzo residenziale di Kiev (foto in basso).

 

25.02.2022 – 22:28  – Ucraina – Kiev – Ucraina e Russia stanno concordando il luogo e l’ora per i colloqui bilaterali Lo rende noto  sui social media il portavoce del presidente Volodymyr Zelenskiy.

“L’Ucraina era e rimane pronta a parlare di cessate il fuoco e di pace”, ha aggiunto il portavoce Sergii Nykyforov. (Fonte)

 

25.02.2022 – 22:28  – Russia – Mosca – La Russia afferma che le sanzioni contro Putin e Lavrov sono il segno dell’impotenza occidentale.

Inoltre Maria Zakharova, portavoce del ministero degli esteri russo, afferma in una TV russa che le relazioni con l’Occidente sono vicine ad un “punto di non ritorno”.

25.02.2022 – 22:00 – Situazione alle ore 22:00

25.02.2022 – 20:40  – NATO – I leader dei Paesi Nato, in un comunicato diffuso dalla Casa Bianca ed emesso dopo il loro vertice, ribadiscono il loro impegno “di ferro” verso l’articolo 5 del trattato (quello sulla mutua difesa).

“Abbiamo attivato i piani di difesa della NATO per prepararci a rispondere ad una serie di evenienze e rendere sicuro il territorio dell’Alleanza, anche ricorrendo alle nostre forze di riposta” rapida.

Per rafforzare il fianco Est dell’Alleanza sono stati già dispiegati migliaia di uomini e 100 aerei, a cui si aggiungono circa 20 unità navali nel Mediterraneo.

Per quanto riguarda l’Italia, Mario Draghi ha ribadito di aver “attivato interlocuzioni tecniche con singoli Paesi alleati, maggiormente esposti sul fianco est, al fine di verificare la possibilità di attivare ulteriori iniziative con caratteristiche simili alla missione già operativa in Lettonia, anche in termini di personale impiegato”. (Fonte)

 

25.02.2022 – 20:10  – Ucraina – Kiev – Nella capitale ucraina si è assistito, nella giornata di oggi, a vere e proprie scene di panico generale. Nella stazione ferroviaria di Kiev si è riversata una folla di persone in disperata ricerca di un posto su un treno per poter lasciare la città. Per cercare di mantenere il controllo sul caos, la polizia ha dovuto sparare dei colpi di arma da fuoco in aria. (Fonte)

 

25.02.2022 – 17:24 – Russia – In relazione alle sanzioni che si prospettano contro la Russia, arrivano minacce dirette anche dall’Agenzia Spaziale russa Roscosmos. Il direttore della Roscosmos, Dmitry Rogozin, in una serie di tweet molto duri in cui condanna le scelte del presidente americano Biden, scrive:

“Vuoi distruggere la nostra cooperazione sulla ISS? Oppure vuoi gestirtela da solo?”

“Se blocchi noi chi salverà la ISS da un deorbiting incontrollato in cui possa cadere sugli Usa o l’Europa? C’è anche la possibilità che una struttura da 500 tonnellate cada sull’India o la Cina”

“Per evitare che poi le sanzioni ti si ritorcano contro – aggiunge Rogozin – e non solo in senso figurato, ti suggerisco di non comportarti come un giocatore irresponsabile”

Le dure invettive di Rogozin fanno leva sulla vitale cooperazione tra USA e Russia per la sopravvivenza in orbita dell’ISS (Stazione Spaziale Internazionale). I moduli principali sono infatti strettamente interdipendenti: i moduli americani garantiscono l’energia a tutta la struttura mentre quelli russi forniscono la spinta necessaria al mantenimento in quota.  (Fonte)

 

25.02.2022 – 17:00  –Russia – Il Ministero degli Esteri russo, dopo che la Finlandia aveva lasciato intendere di valutare l’ingresso nella NATO rinunciando alla neutralità, ha commentato in un tweet come segue:

Consideriamo l’impegno del governo finlandese in una politica di non allineamento militare come un fattore importante per garantire sicurezza e stabilità nell’Europa settentrionale.

☝️ L’adesione della Finlandia alla NATO avrebbe gravi ripercussioni militari e politiche.

 

25.02.2022 – 16:20  –Russia – Il presidente russo Vladimir Putin, rivolgendosi direttamente alle truppe ucraine ha dichiarato: “sarà più facile trovare un accordo se sarete voi a prendere il potere”, esortando così l’esercito ucraino a rovesciare i leader del Paese.

Durante il discorso, ha aggiunto che risulta essere “più facile negoziare con voi (le truppe ucraine)”  piuttosto che con la “banda di nazisti”, alludendo all’attuale leadership ucraina. (Fonte)

 

25.02.2022 – 15:45  – Russia – Il portavoce di Putin Dimitry Peskov ha detto che il governo russo è pronto a inviare una delegazione per trattare con l’Ucraina sulla sua «neutralità». Diversi commentatori, però, scrivono che per il momento le condizioni poste sono l’equivalente di una resa.

Intanto l’esercito russo dice di aver conquistato l’aeroporto di Hostomel, circa 30 chilometri da Kiev, dove ieri si è svolta una dura battaglia tra soldati ucraini e le truppe aviotrasportate russe. Dopo aver riconquistato l’aeroporto, gli ucraini avevano detto di averne distrutto la pista, per impedire il suo futuro utilizzo. Al momento però non è chiaro in che stato si trovi la struttura. (Fonte)

 

25.02.2022 – 15:15  – Ucraina – Vengono fatti saltare in aria i ponti per tentare di fermare l’avanzata russa nel Paese. Il Ministero della Difesa ucraino riferisce che almeno 1 soldato ucraino ha perso la vita a Heniches’k dopo essersi offerto volontario per rimanere indietro per assicurarsi che le cariche esplosive detonassero come pianificato. (Fonte)

 

25.02.2022 – 12:29  – Italia – Roma – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nell’informativa urgente riguardo il conflitto in Ucraina ha dichiarato quanto segue:

“Ieri al Consiglio europeo ha preso parte anche il presidente Zelensky, è stato un momento davvero drammatico, è nascosto in qualche parte di Kiev e ha detto che lui e l’Ucraina non hanno più tempo e che lui e la sua famiglia sono l’obiettivo. È stato davvero un momento drammatico. Oggi, stamattina, mi ha cercato, abbiamo fissato un appuntamento telefonico per le 9,30 ma non è stato poi possibile fare la telefonata perché il presidente Zelensky non era più disponibile”.

(Fonte)

 

25.02.2022 – 12:08  – Ucraina – ONU – L’Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani (ONU) afferma che in Ucraina si contano 127 vittime civili, di cui 25 persone uccise e 102 ferite, a causa di “bombardamenti e attacchi aerei” da parte della Russia.

 

25.02.2022 – 10:20  – Ucraina – Chernobyl – L’Ispettorato Statale per la regolamentazione nucleare dell’Ucraina ha emesso un bollettino nel quale viene dichiarata la rilevazione di un picco di radiazioni proveniente da Chernobyl, attualmente invasa dai russi. Nel bollettino si precisa che al momento non è possibile stabilire le cause di tale incremento. (Fonte)

 

25.02.2022 – 9:30  – Ucraina – Kiev – Combattimenti in corso con sparatorie nel quartiere Obolon, a nord della capitale. I civili fuggono in cerca di riparo. (Fonte)

 

25.02.2022 – 8:50  – Ucraina – Kiev – La capitale ucraina è stata colpita questa mattina da missili balistici o da crociera. La CNN riferisce di due forti esplosioni nel centro della capitale e una terza forte esplosione a distanza.

Le forze russe “hanno già perso circa 800 uomini”, secondo il ministero della Difesa ucraino. “Le perdite per la Russia includono anche sette aerei, sei elicotteri, 130 veicoli corazzati da combattimento e oltre 30 carri armati”, ha aggiunto il dicastero citato dal sito di notizie ucraino Kyiv Independent.

Kiev si prepara per difendersi da un imminente attacco delle forze russe. A tale scopo, diecimila fucili automatici sarebbero stati distribuiti nelle ultime ore ai civili della capitale.

Fonti ucraine riferiscono di combattimenti tra carri armati all’altezza di Gostomel, dove i soldati russi avrebbero indossato uniformi ucraine prendendo possesso di veicoli militari ucraini, e in questi minuti si starebbero dirigendo a gran velocità verso Kiev. (Fonte)

 

24.02.2022 – 22:50  – Ucraina – Le truppe russe sono quasi a Kiev, allarme raid e sirene antiaeree nella Capitale, preso l’aeroporto Antonon, esplosioni a Mariupol. Fonti Nato: “Kiev potrebbe cadere tra poche ore”.

La Russia ha anche preso il controllo di Chernobyl.

Putin: “Russia pronta a cessare ostilità se Ucraina rinuncia alla NATO”.

Draghi: “Crisi potrebbe durare a lungo, dobbiamo essere preparati”. Proteste contro la guerra in oltre 40 città della Russia con centinaia di arresti della polizia. Oltre 4000 profughi ucraini arrivati in Moldavia. (Fonte)

24.02.2022 – 22:15  – UE – Bruxelles – Il Consiglio europeo straordinario si è riunito in serata a Bruxelles per discutere e ultimare un pesante pacchetto di sanzioni contro la Russia.
“Le sanzioni – si precisa – coprono il settore finanziario, energetico quello dei trasporti, l’export di beni e finanziario, la politica dei visti e l’inserimento nella lista nera, e con nuove criteri, di personalità russe”.
“Con le sue azioni militari illegali, la Russia sta violando gravemente il diritto internazionale e i principi della Carta delle Nazioni Unite e minando la sicurezza e la stabilità europea e mondiale”.
“Il Consiglio europeo condanna inoltre fermamente il coinvolgimento della Bielorussia in questa aggressione contro l’Ucraina e la invita ad astenersi da tale azione e a rispettare i suoi obblighi internazionali”, hanno precisato i leader.(Fonte)

24.02.2022 – 21:00  – Ucraina – Kharkiv –  La seconda città ucraina per popolazione, Kharkiv, è attualmente sotto un pesante bombardamento da parte dei russi. Intanto, vengono segnalate nuove esplosioni anche a Kiev. (Nel video, il bombardamento a Kharkiv). (Fonte)

24.02.2022 – 20:48  – Ucraina – Kharkiv – Video in rete, mostrano aerei militari che sganciano missili in aree residenziali. (Fonte)

24.02.2022 – 19:00 – Russia – Il maggiore generale Igor Yevgenyevich Konashenkov, portavoce capo del Ministero della Difesa della Federazione Russa, ha dichiarato che a Donbass sono stati abbattuti 4 droni Bayraktar TB2 ed un elicottero ucraino.

24.02.2022 – 17:47  – Russia – Mosca–  Disordini in città a causa di proteste contro la guerra in Ucraina. La polizia sta iniziando ad arrestare i manifestanti che sono stati uditi urlare “fascisti!”, come testimonia il video.

24.02.2022 – 16:55  – Ucraina – Chernobyl –  Combattimenti tra forze russe e ucraine sono in corso anche nella disarmata centrale nucleare di Chernobyl, secondo quanto riferito da Nbc. Negli scontri “è stato distrutto un impianto di stoccaggio di scorie nucleari”.

24.02.2022 – 15:31  – Ucraina – Kiev –  Secondo la presidenza ucraina, al momento le vittime  ufficiali degli scontri sono “più di 40 i soldati ucraini e circa 10 civili” oltre a 18 morti, fra cui 10 donne, in un raid russo a Odessa. Bloccata la navigazione nel mare d’Azov. Durante un briefing presso l’ufficio presidenziale di Kiev, il consigliere di Zelensky Mykhailo Podolyak ha consigliato ai giornalisti di lavorare dalle loro redazioni poiché le autorità ucraine si aspettano un assalto alla sede del governo. (fonte)

24.02.2022 – 14:40  – Kharkiv – Charkiv – Colpiti da un attacco aereo russo edifici residenziali (fonte)

24.02.2022 – 14:30 – Bielorussia – Le forze armate ucraine affermano che almeno 3 missili sono stati lanciati in Ucraina dalla Bielorussia (fonte)

24.02.2022 – 14:00  – Ucraina – Melitopol – Zaporizzja – Esplosione dopo attacco russo sulla base aerea

24.02.2022 – 04:00 – Inizia da parte russa l’invasione dell’Ucraina mentre era in corso il Consiglio di Sicurezza dell’ONU. L’attacco è iniziato da Nord (anche se la Bielorussa ha smentito), da est e da sud. Un dettaglio della giornata è disponibile qui.

Questa voce è stata pubblicata in guerra e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.