Russia – Incidente nucleare base militare marina – 08.08.2019

Un incendio con successiva esplosione si è verificato intorno alle 09:00 locali (GMT+3) le 10:00 italiane (UTC+2) del giorno 08.08.2019 nella base della Marina Militare russa di Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk, nel nord della Russia. C’è stata una dispersione di isotopi radioattivi nelle prime ore. Ci sono state delle vittime.
Il 11.08.2019 l’evento è stato riclassificato come “incidente nucleare”. Leggi la cronologia sempre aggiornata.

IMPATTO DELL’INCIDENTE

Secondo gli osservatori l’impatto della contaminazione nucleare dovrebbe essere estremamente ridotto nell’estensione e il rilascio di radionuclidi è durato circa 3 ore.
NON È SEGNALATO UN RISCHIO PER LA POPOLAZIONE.
Ovviamente nessun impatto in Italia.

CRONOLOGIA INVERSA

22.08.2019 – 12:00 – Nuovo articolo della BBC sull’incidente. Questa volta a parlare sono due medici ma anche questa volta sono anonimi. Non forniscono nessun nuovo elemento se non un errore documentabile (si trova anche in questo post) ovvero che i pazienti sono stati trasferiti in elicottero a Mosca il giorno dopo (ovvero il 09.08.2019) quando in realtà il trasporto (e le immagini sono presentate di seguito) è avvenuto il giorno stesso (ovvero 08.08.2019).  Curioso e improbabile errore. Il testo originale è disponibile qui.

19.08.2019 – 20:30 – L’edizione online del WSJ riporta le affermazioni del Direttore del Comprehensive Nuclear-Test-Ban Treaty Organization (CTBTO) relative allo spegnimento di due centraline di rilevamento in russia il 13.08.2019. Altre due non erano operative dal 10.08.2019.

19.08.2019 – 16:20 – Il SNPA – Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente italiano ha rilasciato un report in cui conferma che in relazione all’incidente non c’è stata nessuna anomalia di radioattività in aria in Italia o in Europa. Link al documento.

17.08.2019 – 22:30 – Geopolitical Center ha pubblicato un interessante articolo titolato: L’incidente nucleare di Serebryanka e le nuove armi nucleari della Russia (link e permalink)

17.08.2019 – 10:30 – Alcuni giornali occidentali, tra cui Repubblica (di cui si riporta il ritaglio di seguito) riportano affermazioni sull’incidente del Moscow Times (quotidiano solo on line di cui abbiamo già parlato in precedenza) su presunte dichiarazioni di medici che sarebbero intervenuti per soccorrere i feriti.

In particolare si legge “ I medici che hanno soccorso i feriti causati dallo scoppio del misterioso missile a propulsione nucleare nel poligono militare di Nyonoksa, base anche di sommergibili, vicino a Severodvinsk, non sono stati avvisati dalle autorità che avevano a che fare con pazienti esposti alle radiazioni.
La notizia appare in contrasto con la nota che abbiamo pubblicato alle 12:00 del 08.08.2019 (in questa stessa pagina).

15.08.2019 – 19:00 – Nonostante i numerosi articoli allarmistici di giornali anche italiani, rispetto alle informazioni aggiornate al giorno 13.08.2019 non ci sono novità rilevanti.
I dati aggiornati anche ieri da Roshydromet ovvero il Servizio Federale di Idrometeorologia e Monitoraggio Ambientale della Russia conferma, come avevamo scritto lo 08.08.2019 alle 16:00, che c’è stato un aumento della radioattività dalle 12:00 alle 14:30 (GMT+3) con un aumento dei raggi gamma nei pressi della base dove è avvenuta l’esplosione.
La radiazione di fondo dell’area è di 0.11 microsievert, la radiazione massima, rilevata in una sola misurazione è stata di 1.78 microsievert.

È da tenere presente che questi dati non forniscono le specifiche della strumentazione e nemmeno l’incertezza della misura ovvero l’errore di misurazione. Non sappiamo quindi se la taratura degli strumenti sia lineare e corretta. L’unico dato certo è un aumento della radiazione ma sempre sotto il livello di sicurezza.
Non sono stati resi noti dati rilevati nel punto dell’esplosione.

13.08.2019 – 13:00 – Gli abitanti del villaggio di Nenoksa (circa 450 persone) vicino a Severodvinsk, dove è esploso il giorno 08.08.2019 un piccolo reattore nucleare, probabilmente utilizzato come propulsore di missile, sono stati invitati a lasciare l’area a mezzo treno dalle 04:00 locali (GMT+3) ovvero le 05:00 italiane del 14.08.2019. Chi non vorrà salire sul treno dovrà “allontanarsi nei boschi” dalle 05:00 alle 07:00 locali.
Media locali parlano di “nuovo esperimento” ma è probabile che invece si tratti del disinnesco o della messa in sicurezza di parti del missile ancora sul posto.

13.08.2019 – 10:00 – Il Corriere della Sera pubblica un titolo completamente falso: nessuna esplosione nucleare, nessun “altissimo” livello di radiazioni, nessuna analogia con Chernobyl. Le immagini degli articoli vergognosi è alla fine del post.

13.08.2019 – 08:00 – The Moscow Times è un giornale chiuso nel 2017 ed attualmente prodotto solo in formato web. Nella giornata di oggi ha pubblicato alcune affermazioni sull’incidente senza fornire fonti. O meglio ha fornito fonti inesistenti alla verifica. La mancanza di informazioni ufficiali non aiuta il contenimento delle notizie incontrollate.
The Moscow Times riporta la seguente frase “Greenpeace cited data from the Emergencies Ministry that it said showed radiation levels had risen 20 times above the normal level in Severodvinsk.” ma è completamente infondata. Il Ministero delle Emergenze Russo non ha mai fornito quei dati

12.08.2019 – 12:00 – Il numero ufficiale delle vittime è salito a 7. È confermato che l”incidente è avvenuto nel sito di test missilistici di Nenoksa.

CRONOLOGIA AFFERMAZIONI

  • 08.08.2019 – 11:00 – TASS > Non c’è aumento radioattività
  • 08.08.2019 – 12:00 – Governatore di Arhangelsk > Non c’è stata contaminazione radioattiva
  • 08.08.2019 – 12:30 – Ministero della Difesa russo > Non c’è radioattività
  • 08.08.2019 – 14:00 – Città di Arhangelsk > Aumento per alcune ore radioattività
  • 08.08.2019 – 18:20 – Stampa tedesca > Aumento radioattività nell’area
  • 08.08.2019 – 20:00 – Stampa tedesca > Feriti trattati con protocollo da esposizione nucleare
  • 11.08.2010 – 20:00 – VNIIEF > Esploso un piccolo reattore nucleare

 

11.08.2019 – 20:00VNIIEF Centro Nucleare della Federazione ha affermato che sono morti dei loro scienziati a seguito di un incidente nel quale è “esploso un piccolo reattore nucleare“. Evento riclassificato come “incidente nucleare” dopo conferma da parte delle autorità russe.
Vyacheslav Solovyov direttore scientifico della VNIIEF, il più grande centro russo di ricerca nucleare, ha affermato che era in corso lo “studio di una sorgente di energia in piccola scala che usava materiale fissile“.
Fonti statunitensi affermano che è esploso in fase di test il prototipo di un missile a propulsione nucleare denominato in codice NATO SSC-X-9 Skyfall.
Si tratterebbe del prototipo dell’arma presentata dal Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin nel 2018 in occasione del discorso sullo Stato dell’Unione. (fonte 01)

10.08.2019 – 11:00 – Rosatom ha emesso un comunicato confermando l’incidente del 08.08.2019 avvenuto durante la prova di un razzo che si è incendiato ed esploso su una piattaforma offshore. Numerose persone sono state sbalzate in acqua. Le vittime sono 5 e 3 i feriti da ustione tutti dipendenti della Rosatom la società pubblica russa che si occupata di tutte le attività del nucleare civile e militare in Russia. La conferma è avvenuta alle 13:00 dall’amministratore delegato di Rosatom Aleksej Likhachev.
La nota precisa che erano in corso operazioni di “ingegneria e di manutenzione delle fonti isotopiche del motore a propellente liquido“.

08.08.2019 – 23:00 – Greenpeace di Mosca ha chiesto informazioni ufficiali sulle notizie relative ad un aumento di radioattività nell’area.

08.08.2019 – 14:00 – Una serie di testate straniere ed italiane hanno riportato un presunto aumento della radioattività. Secondo le stesse fonti nella città di Severodvinsk si sarebbe registrato un aumento della radioattività alle 10:50 italiane (UTC+2) con un valore di 0.11 microsievert/ora alle 13:00 italiane (UTC+2). Il portavoce del Governatore di Arhangelsk ha affermato che non c’è stata contaminazione radioattiva.

 

 

08.08.2019 – 12:40 – Il sito 29-ru ha localizzato il punto esatto dell’esplosione.

08.08.2019 – 12:30 – Il Ministero della Difesa russo ha precisato che le vittime sono +2 con + 6 feriti e che l’esplosione e il conseguente incendio sono stati causati dallo scoppio di un motore a razzo durante una prova.

08.08.2019 – 12.00 – Sul canale Telegram di Mash sono state pubblicate le foto dell’elicottero che sta trasportando i feriti. I soccorritori sono equipaggiati con tute protettive.

08.08.2019 – 11:00 – L’agenzia stampa russa TASS ha dichiarato che ci sono +1 morto e +10 feriti. Ha evidenziato che nella regione NON CI SONO AUMENTI del livello di radioattivitàù

08.08.2019 – 10:00 – Alcune delle vittime sono in gravi condizioni. Arrivato sul posto un elicottero per il trasporto in ospedale

08.08.2019 – 08:30 – Fonti locali parlano di incendio seguito ad esplosione in base militare. Non ci sono dichiarazioni ufficiali.

ARTICOLI VERGOGNOSI E CLICKBAITING

 

Questa voce è stata pubblicata in esplosione, incendio, nucleare e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.