Vaiolo delle scimmie

Questo post aggiorna le informazioni in tempo reale sul vaiolo delle scimmie (monkeypox) a livello globale.

 

CRONOLOGIA INVERSA

04.08.2022 – 19:00 – USA – Dichiarazione a breve dello Stato di Emergfenza.

02.08.2022 – 00:00 – USA – U.S. reports 621 new monkeypox cases for a 3-day period, taking the total to 5,810

01.08.2022 – 00:00 – Riepilogo mondiale

Five dead since Friday:

  • 1st Spain (40 year old male)
  • 2nd Spain (31 year old male)
  • 3rd Brazil (41 year old male)
  • 4th India (22 year old male)
  • 5th Ghana (no info yet)

16,000 cases globally in 75 countries

31.07.2022 – 19:00 – Ghana – Riportato il primo caso nel paese

31.07.2022 – 18:00 – Finlandia – Lasse Lehtonen della Helsinki University Hospital (HUS) ha dichiarato che la Finlandia renderà disponibile a brevissimo un vaccino a chi può essere esposto al virus. Nel paese sono 17 i casi riportati.

31.07.2022 – 16:00 – India – Primo decesso in India. Si tratta di un uomo di 22 anni senza sintomi tipici trovato positivo negli Emirati Arabi Uniti e nonostante questo ha volato fino in India. Successivamente è stato ricoverato per encefalite e affaticamento.

31.07.2022 – 04:00 – USA  – New York City dichiara lo Stato di Emergenza.

30.07.2022 – 13:00 – Spagna –  Segnalato 2 decessi in Spagna.

30.07.2022 – 01:00 – USA – Ci sono +282 nuovi casi

29.07.2022 – 13:00 – Spagna –  Segnalato 1 decesso in Spagna. Ci sono nel paese 4.298 casi confermati. Su 3.750 casi 120 sono ricoverati (3.2%)

29.07.2022 – 12:00 – Brasile – Segnalato 1 decesso in Brasile (uomo di 41 anni immunodepresso)

29.07.2022 – 11:00 – Alaska – Segnalato primo caso in Alaska. Solo 3 stati sono senza casi.

29.07.2022 – 00:00 – San Francisco dichiara lo Stato di emergenza per la crescente epidemia.

23.07.2022 – 15:00 – Vaiolo delle scimmie: l’Oms dichiara l’emergenza globale: Significa che l’epidemia è un “evento straordinario” che potrebbe estendersi a più Paesi e richiede una risposta globale coordinata.

23.07.2022 – 12:00 – Dati giornalieri cumulativi 

Questa voce è stata pubblicata in epidemia. Contrassegna il permalink.